Budella - Aforismi, frasi e proverbi

Raccolta di aforismi, frasi e proverbi sulle budella, cioè i tubi intestinali. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sullo stomaco, l'intestino, la pancia, la digestione, l'indigestione e la defecazione. [I link sono in fondo alla pagina].
La voce della coscienza e dell'onore è ben debole quando le budella urlano.
 (Denis Diderot)
Budella
© Aforismario

Il sesso è una cosa interessante ma non ha un'importanza decisiva. Cioè è meno importante, dal punto di vista fisiologico, della defecazione. Un uomo può tirare avanti per 70 anni senza una figa ma può morire in una settimana se le budella non gli si muovono.
Charles Bukowski, Taccuino di un vecchio porco, 1969

Sentiva il cuore che ticchettava come una bomba ad orologeria in uno sgabuzzino vuoto. Era come se qualcuno gli avesse scodellato via le budella e che solo il cuore si trovasse al solito posto, a gemer vuoto.
Charles Bukowski, Taccuino di un vecchio porco, 1969

Stavo passeggiando lungo il fiume quando vidi un vecchietto. Senza denti... era quel che noi diciamo sporco, perché siamo puliti - sapete, tutto è relativo - e beveva una bottiglia di vino scadente e mangiava un pezzo di formaggio con un gran sorriso sulla faccia. Stavo per passare oltre. Lui mi disse: «Buongiorno, figliolo». Chiunque mi chiama «figliolo » è amico mio. Mi sedetti e cominciammo a chiacchierare. Ci spartimmo il vino, ci spartimmo il formaggio, e ci spartimmo la filosofia. Io dissi al vecchietto: «Sa, lei mi sembra così felice e contento, equilibrato e sereno. Ha una ricetta segreta?». E lui, senza esitare un momento: «Sì». Io chiesi: «È disposto a confidarmela?». «Certo figliolo» disse lui. «Se vuoi vivere felice per tutta la vita, tieni sempre la mente piena e le budella vuote.»
Leo Buscaglia, Vivere, amare, capirsi, 1982

L'invidia aguzza il cervello, la gelosia strizza le budella.
Rinaldo Caddeo, Etimologie del caos, 2003

Un budello culario come fondamento, e sopra un vestito svolazzante, che sormontano sette buchi, che riempie il vento: l'uomo.
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

Qualcuno ha osato dire: 'Vorrei vedere l'ultimo re strangolato con le budella dell'ultimo prete".
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

La voce della coscienza e dell'onore è ben debole quando le budella urlano.
[La voix de la conscience et de l'honneur est bien faible quand les boyaux crient].
Denis Diderot, Il nipote di Rameau, 1862/73

Sapete come vi giudico io? Vi giudico uno di quelli a cui si potrebbero anche strappar le budella, e continuerebbero a stare in piedi e a guardare con un sorriso i loro torturatori, – purché trovassero una fede o un Dio.
Fëdor Dostoevskij, Delitto e castigo, 1866

Se un uomo ha abbastanza fegato da combattere con le budella in mano, può bere dalla mia borraccia ogni volta che vuole.
William "Bill" Kilgore (Robert Duvall), in Francis Ford Coppola, Apocalypse Now, 1979

Povera Minestrina. Lei sì che ci fa del bene. Passa autunni interi a scaldarci le budella e nessuno si degna di onorarla. È una sorta di razzismo culinario.
Luciana Littizzetto, Col cavolo, 2004

Avvento della pancia. Tracimamento della budella gentile anche a quelle da sempre piatte come cavalli da corsa. L'importante è non disperare. Se qualcuno vi chiede: «Sei incinta?». Voi rispondete tranquille: «Sì, ormai da due anni.
Luciana Littizzetto, Col cavolo, 2004

Sapete quante belle cose si posson fare senza offender le regole della buona creanza: fino sbudellarsi.
Alessandro Manzoni, I promessi sposi, 1827/42

Se mi avessero fatto prigioniero, mi avrebbero portato da qualche parte a casa del diavolo, mi avrebbero squarciato lo stomaco e strappato le budella, lasciandomi lì a guardarle dimenarsi sul mio torace come tante belle anguille appena pescate, per i trenta minuti che avrei impiegato a morire. Cose che succedono, mi aveva spiegato, quando si ha a che fare con i grossi calibri del crimine organizzato russo. 
Andy McNab, Fuoco di copertura, 2000

Le emorroidi sono sufficienti a rendere un uomo nervoso e irritabile; ti opprimono e ti danno l'impressione che ti stiano cascando le budella. Possono diventare talmente insopportabili che l'idea di penzolare per i polsi diventa un piacere bello e buono.
Henry Miller, Uccello pazzo, 1930

Eccedendo nello sviscerare gli argomenti può accadere di ritrovarsi con le budella in mano.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Io non credo che leggerò mai una poesia bella quanto uno di quegli orgasmi che ti mandano a fuoco, ti fanno venire i crampi al culo, ti inondano le budella.
Chuck Palahniuk, Soffocare, 2002

X, nelle sue più brutali confidenze, conserva qualche ricercatezza: ha le budella profumate.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1939

Se ti piantano un coltello in pancia, che almeno abbiano la decenza morale di mostrarti una faccia che sia adeguata all'azione assassina, una faccia che trasudi odio e ferocia, una faccia di furore demente, addirittura di freddezza disumana, ma, per amor di Dio, che non ti sorridano mentre ti stanno squarciando le budella.
José Saramago, La caverna, 2001

Non ho mai saputo disegnarla. Non sapevo disegnare. Ma era meglio così. Gli scarabocchi che mi uscivano quando le copiavo il visino bello erano il ritratto delle mie budella appassionate.
Tiziano Scarpa, Cosa voglio da te, 2003

Stavamo in un granaio, arriva un ragazzino, con la sua scatola da lustrascarpe e, entra e dice "io lucidare prego, lucidare". Io ho detto di no ma quello continuava a chiedere e Jo ha detto di sì. E io, io sono andato a prendere un paio di birre. In quella scatola c'era l'esplosivo e quando lui l'ha aperta, il suo corpo è volato in aria in tanti pezzi. Era steso lì e urlava come una bestia e io avevo i pezzi della sua carne maciullata addosso, e ho dovuto, ho dovuto togliermeli da solo. Avevo i pezzi di carne del mio amico addosso, il sangue e tutto il resto. Cerco di rimetterlo insieme, ma le sue budella mi scappano sempre fuori. E nessuno mi aiuta, non c'era nessuno, e lui fa "voglio andare a casa, voglio tornare a casa", e continua a ripeterlo "voglio andare a casa"...
Sylvester Stallone, in Rambo, 1982

Molti passano il loro tempo a mangiare o almeno a parlare di mangiare. È come se avessero gli occhi nella pancia, anziché nella testa. Un budello come nervo ottico.
Anacleto Verrecchia, Diario del Gran Paradiso, 1997

Dunque, esaminiamo la situazione: normalmente le vostre budella si ritroverebbero sparpagliate nel locale, ma per caso mi avete trovato in un periodo di transizione, perciò non voglio uccidervi, voglio aiutarvi... 
Jules Winnfield (Samuel L. Jackson), in Quentin Tarantino, Pulp Fiction, 1994

Io vorrei, e questo sia l'ultimo e il più ardente dei miei desideri, io vorrei che l'ultimo dei re fosse strangolato con le budella dell'ultimo dei preti.
Anonimo (attribuito a Jean Meslier - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

L'umanità non sarà mai libera finché l'ultimo re non sarà strangolato con le budella dell'ultimo prete.
Anonimo (attribuito a Denis Diderot e altri - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

Proverbi sulle Budella
  • Budella d’oro e culo di paglia. [1]
  • Budello sfondato fa onore alla mensa.
  • Giovane che cresce ha il lupo nelle budella.
  • Il ballo non è bello quando è vuoto il budello.
  • Il paradiso della gola è l’inferno dei budelli.
  • L’allegria vien dal budello.
  • La bocca è la guardiana delle budella.
  • Lana sulla pelle, cavoli nell'orto e brodo nelle budelle.
  • Lattuga romanella ripulisce le budella.
  • Se l’invidia fosse cacarella ognun si cacherebbe le budella.
Note
  1. Budella d’oro e culo di paglia: chi fa star bene il ventre, chi spende molto nel mangiare deve fare mole rinunce: veste, siede, abita male. [Carlo Lapucci, Dizionario dei proverbi italiani © Mondadori 2007].
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Stomaco e Intestino - Pancia - Digestione e Indigestione - Defecazione

Nessun commento: