Individuo - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sull'individuo. Secondo l'articolo 3 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani del 1948: "Ogni individuo ha diritto alla vita, alla libertà e alla sicurezza della propria persona". Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sull'individualismo, le persone, l'unicità e l'io. [I link sono in fondo alla pagina].
Ciò che è e ciò che rappresenta l'individuo non lo è in quanto individuo,
ma in quanto membro di una grande società umana che guida il
suo essere materiale e morale dalla nascita fino alla morte. (Albert Einstein)
Individuo
© Aforismario

In molti individui appare già come una sfrontatezza che abbiano il coraggio di pronunciare la parola "io".
Theodor Adorno, Minima moralia, 1951

L’aspirazione fondamentale di un individuo indica ciò che egli è, la sua maniera di giudicare i maestri misura ciò che egli sa e la sua opera prova ciò che egli può. Il suo oroscopo è in queste tre cose. Mostrami ciò che sei, ciò che sai e ciò che puoi e ti dirò ciò che diventerai.
Henri-Frédéric Amiel, Grani di miglio, 1854

La folla non fa per me, è il terreno dove attecchisce l'ideologia. Credo nell'individuo.
Martin Amis (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Solo se esiste il concetto di "individuo" è possibile dire: «Ogni individuo ha dei diritti», e solo una volta che quell'assunto è stato accettato è possibile sostenere che le donne hanno gli stessi diritti degli uomini, poiché entrambi sono individui.
Tamim Ansary, Un destino parallelo, 2010

Non vi può essere progresso (vero, cioè morale) che nell'individuo e attraverso l’individuo stesso. Ma il mondo è fatto da gente che pensa soltanto in comune, in bande.
Charles Baudelaire, Il mio cuore messo a nudo, 1859/66 (postumo 1887/1908)

Fare l'amore è ancora il miglior rimedio contro la solitudine, l'unico modo per oltrepassare i confini che separano due individui.
Anne Bernard, L'amore senza passaporto, 1973

Le masse schiacciano le minoranze, le minoranze schiacciano l’individuo.
Paolo Bianchi, Lampi, 2017

Nessuno è veramente interessato o capisce quel che sta facendo chiunque altro.
Arthur Bloch, Legge dell'individuo, La legge di Murphy, 1977

Credere nell'individuo è altrettanto illusorio che credere nel Popolo o nell'Umanità? Forse sì. Ma nell'individuo non si tratta di avere fede, bensì di esserlo, cosa che non potrà mai realizzarsi per entità astratte e illusorie costruzioni mentali.
Paolo Bordonali, La tentazione dell'aforisma perfetto, 2008

Il problema della storia dell'uomo è che non porta da nessuna parte se non verso la morte sicura dell'individuo, e questa è una cosa brutta e monotona, una semplice questione di nettezza urbana.
Charles Bukowski, Niente canzoni d'amore, 1990

L'individuo ricco d'amore non si accontenta d'essere unico, di sviluppare la propria unicità e di lottare per conservarla. Vuole essere il più grande, perché si rende conto che può donare questa grandezza.
Leo Buscaglia, Vivere, amare, capirsi, 1982

All’individuo non resta che difendersi da questa società.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010

Senza dubbio l'esperienza più coinvolgente e rigeneratrice che ogni individuo possa vivere è quella dell'incontro, inteso come la possibilità di una sintonia armonica e profonda con un altro essere umano.
Aldo Carotenuto, L'anima delle donne, 2001

Esistono individui che non sono contenti se non sono scontenti.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

Chi non ha sofferto non è un essere: tutt'al più un individuo.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

La quantità di vuoto che ho accumulato, pur conservando la condizione di individuo! Il miracolo di non essere scoppiato sotto il peso di tanta inesistenza!
Emil Cioran, Confessioni e anatemi, 1987

In ogni individuo si crea e si distrugge un mondo. Sarebbe più esatto dire: il mondo.
Emil Cioran, Quaderni, 1957/72 (postumo 1997)

Ogni volta che muore un individuo, una parte dell'universo viene distrutta. Tutto ciò che quell'essere umano ha sentito, provato, contemplato sparisce con lui, proprio come le lacrime si stemperano nella pioggia.
Paulo Coelho, Il vincitore è solo, 2008

Gli individui, come le nazioni, hanno virtù diverse e identici difetti.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

L'individuo è lo scoglio delle filosofie della storia.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

Man mano che cresce lo Stato decresce l'individuo.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

Per Dio non ci sono che individui.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

L'uomo moderno non si sente mai così individuo come quando fa le stesse cose che fanno tutti.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Educare non consiste nel contribuire al libero sviluppo dell'individuo, ma nel fare appello a ciò che tutti hanno di buono contro ciò che tutti hanno di perverso.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Che cosa sono dunque gli individui? Essi non esistono affatto. C'è un solo grande individuo, ed è il tutto.
Denis Diderot, Il sogno di D'Alambert, 1769 (postumo 1830)

Ciò che è e ciò che rappresenta l'individuo non lo è in quanto individuo, ma in quanto membro di una grande società umana che guida il suo essere materiale e morale dalla nascita fino alla morte.
Albert Einstein, Come io vedo il mondo, 1934

Solo l'individuo libero può meditare e conseguentemente creare nuovi valori sociali e stabilire nuovi valori etici attraverso i quali la società si perfeziona.
Albert Einstein, Come io vedo il mondo, 1934

Tutto ciò che ha valore nella società umana dipende dalle opportunità di progredire che vengono accordate a ogni individuo.
Albert Einstein (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'individuo è diventato più solo, più isolato, è diventato uno strumento nelle mani di forze esterne soverchianti; è diventato un «individuo», ma un individuo confuso e insicuro.
Erich Fromm, Fuga dalla libertà, 1941

La sessualità è un rischio dove l'individuo gioca la sua identità e la società il suo ordine.
Umberto Galimberti, Il gioco delle opinioni, 1989

Io credo nella democrazia non in quanto tale, perché credo soprattutto nell'individuo. E un regime democratico conferisce più diritti all'individuo di qualsiasi altro sistema.
Indira Gandhi, La mia verità, a cura di Emmanuel Pouchpadass, 1981

La giustizia nei confronti dell'individuo, fosse anche il più umile, è tutto. Il resto viene dopo.
Mahatma Gandhi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'individuo assoluto non esiste. Se io vedo un individuo, lo vedo perché già visivamente si relaziona con me, si relativizza, e io mi relativizzo con lui.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Ciascun individuo sta al centro del proprio mondo e sa al tempo stesso di essere superfluo nel mondo reale.
Max Horkheimer, Teorie tradizionale e critica, 1937

Una buona cena porta alla luce tutti i lati più teneri di un individuo. 
Jerome Klapka Jerome, Pensieri oziosi di un ozioso, 1886

Solo un cambiamento dell'atteggiamento individuale potrà portare con sé un rinnovamento dello spirito delle nazioni. Tutto comincia con l'individuo.
Carl Gustav Jung, L'inconscio, 1918

Mostratemi un individuo sano di mente e io lo curerò per voi.
Carl Gustav Jung (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il singolo individuo, e precisamente ogni singolo individuo, crede di avere un destino particolare e quindi anche una particolare posizione nell'universo. Tale credenza è perfettamente legittima, con ogni nuova nascita, il mondo viene concepito un'altra volta. L'uomo ha la propria vita, il proprio destino, la propria missione; i suoi organi circondano un loro peculiare centro. Qualsiasi dottrina affermi che l'uomo «a priori» nasce per lo Stato e la società è una falsa dottrina. L'uomo nasce per vivere il proprio destino. E procede su questa via.
Ernst Jünger, Al muro del tempo, 1959 
L'esperienza più coinvolgente e rigeneratrice che ogni individuo possa vivere
è quella dell'incontro, inteso come la possibilità di una sintonia armonica
e profonda con un altro essere umano. (Aldo Carotenuto)
Forse è solo lo spirito della massa. Dare addosso all'individuo. 
Stephen King, Ossessione, 1977

Nella sua inconsistenza e nella sua banalità, l'individuo che non possiede capacità straordinarie cerca di scaldarsi alla luce riflessa dei suoi idoli.
Christopher Lasch, La cultura del narcisismo, 1979

Annullamento della personalità cosciente, predominio della personalità inconscia, orientamento, determinato dalla suggestione e dal contagio, dei sentimenti e delle idee in un unico senso, tendenza a trasformare immediatamente in atti le idee suggerite, tali sono i principali caratteri dell’individuo in una folla. Egli non è più sé stesso, ma un automa diventato impotente a guidare la propria volontà.
Gustave Le Bon, Psicologia delle folle, 1895

L'individuo della folla è un granello di sabbia in mezzo ad altri granelli di sabbia che il vento solleva a suo capriccio.
Gustave Le Bon, Psicologia delle folle, 1895

L’individuo in massa acquista, per il solo fatto del numero, un sentimento di potenza invincibile. Ciò gli permette di cedere a istinti che, se fosse rimasto solo, avrebbe necessariamente tenuto a freno. Vi cederà tanto più volentieri in quanto – essendo la massa anonima e dunque irresponsabile – il senso di responsabilità, che raffrena sempre gli individui, scompare del tutto.
Gustave Le Bon, Psicologia delle folle, 1895

La coscienza è la custode, nell'individuo, delle norme che la comunità ha messo a punto per la propria conservazione.
William Somerset Maugham, La luna e sei soldi, 1919

Tutti i progressi della civiltà sono regressi dell'individuo. 
Carlo Michelstaedter, La persuasione e la rettorica, 1910

La libertà dell'individuo va limitata esattamente nella misura in cui può diventare una minaccia a quella degli altri.
John Stuart Mill, Sulla libertà, 1859

Attraverso l'esperienza si potrà forse pervenire alla conoscenza degli uomini, mai del singolo individuo.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Ogni individuo è un prodotto sperimentale della natura alla ricerca del modello definitivo.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Gli individui si equivalgono per inconsistenza. Capitano al mondo in visita di cortesia e velocemente rientrano in sede là dove stavano prima di nascere e cioè da nessuna parte e senza tempo. Il mistero non sta altrove ma in questa parentesi che si apre tra due nulla, la vita organica come bizzarria dell’universo.
Luigi Pintor, Il nespolo, 2001

Non siamo mai meno che degli individui, ma non siamo mai solamente individui.
John Powell, Storie dal mio cuore, 2001

La più piccola minoranza al mondo è l'individuo. Chiunque neghi i diritti dell'individuo non può sostenere di essere un difensore delle minoranze. 
Ayn Rand, Capitalism: The Unknown Ideal, 1966

Ogni individuo è perfettamente imperfetto.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

Ogni individuo, per la sua costituzione ereditaria, possiede una originalità di principio. Egli è il solo a essere sé stesso: «Nessuno è mio simile», diceva Max Stirner, «la mia carne non è la loro carne, né il mio pensiero il loro pensiero». E, anche biologicamente, il feroce teorico dell'Unico aveva ragione.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

La singolarità biologica dell'individuo è così forte che un brano di carne prelevato da un uomo muore su un altro. I nostri umori sono veleno per il prossimo.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Il germe da cui ha origine l'individuo umano proviene da un doppio caso fortuito. È il caso che ha deciso quale parte d'ereditarietà resterà nell'ovulo quando espelle, maturando. i suoi ventiquattro cromosomi. È ancora il caso che ha deciso quale degli elementi fecondatori penetrerà nell'ovulo. Ciascuno di noi fu scelto da un doppio capriccio in mezzo a tutta una moltitudine disparata, e non è sicuramente né il peggiore né il migliore che poteva risultare dai suoi genitori.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Nell'assortimento di cromosomi che abbiamo ricevuto da ciascun genitore, c'era di che costituire un essere completo. Ogni individuo, per conseguenza, è sostanzialmente doppio. Si dice talvolta che noi siamo molti: è inesatto. Noi siamo due, né più né meno. Homo duplex, verità biologica.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

L'uomo non trasmette mai che la metà di sé stesso, e i nostri figli sono il nostro prolungamento soltanto a metà. L'immortalità attraverso la discendenza non è che una mezza immortalità. Come anche Schopenhauer aveva notato, l'individuo si annienta nella generazione come nella morte. Riducendoci cromosomicamente nei nostri germi, divorziamo da noi stessi.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Un individuo è una storia, come diceva Le Dantec: una storia non uguale, infatti, avvenuta a un uovo non uguale. Siamo noi stessi anzitutto perché raccogliamo una certa successione germinale, poi perché conosciamo tutte le circostanze della nostra vita. Siamo doppiamente unici, sia a causa della nostra collezione cromosomica, sia a causa della nostra avventura personale.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Se l'uovo non contiene cromosomi di qualità, nessuna forza esterna ne trarrà un individuo superiore. Ma, all'opposto, l'ereditarietà più favorevole può non manifestarsi se incontra un ambiente troppo contrario. L'individuo è talvolta condannato dai propri cromosomi, non è sempre salvato da essi.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Tutto quello che un individuo è, in bene o in male, lo è per aver ricevuto dai suoi genitori alcune molecole e per aver subìto alcune influenze esterne. Le nostre ricompense o i nostri castighi derivano sempre dalla chimica 'e dalla sorte.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Un certo uovo evoluto in un certo ambiente, ed ecco tutto l'individuo.
Jean Rostand, ibidem

L'ideale sarebbe che la società rispettasse sempre più l'individuo, il quale, sempre più, rispetterebbe la società.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

O il punto di vista dell'individuo, o quello di Sirio: mi è difficile mettermi fra l'uno e l'altro, e mi ripugna vedere un uomo dare tutto se stesso per ciò che davanti all'astro non è nulla.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Un esempio grandioso della miserabile soggettività degli uomini − onde essi riferiscono tutto quanto a sé stessi, e da ogni pensiero ripiegano senz'altro e immediatamente su di sé − è fornito dall'astrologia, la quale riporta al meschino individuo il corso dei grandi corpi celesti, e così pure mette in collegamento le comete del cielo con gli affari e le sciocchezze terrene.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Il profondo dolore per la morte di ogni essere amato ha origine dal sentimento che in ogni individuo sia qualcosa di inesprimibile, di esclusivamente peculiare e quindi assolutamente irripetibile.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

L'intelletto non è una grandezza estensiva bensì intensiva: perciò un solo individuo può tranquillamente opporsi a diecimila, e un'assemblea di mille imbecilli non fa una persona intelligente.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

L'uso, comune a tutte le lingue europee, della parola persona per indicare l'individuo umano è, senza saperlo, pertinente: persona significa, infatti, la maschera di un attore, e in verità nessuno si fa vedere com'è; ognuno, invece, porta una maschera e recita una parte.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Coloro che dichiarano di possedere un grande amore per l’umanità, solitamente dimostrano di possederne ben poco per gli individui.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

È noto che soltanto uno spermatozoo su circa trecento milioni arriva a fecondare l’ovulo da cui nascerà un determinato individuo; il che ognuno potrà giudicare se nel suo caso si sia trattato di un’incredibile fortuna o di una scalogna tremenda.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Quando si parla di masse, non bisognerebbe mai dimenticare che tutta la loro ottusa forza e influenza sociale deriva dall'unione di migliaia d’individui che, presi singolarmente, sarebbero soltanto dei semplici imbecilli.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Le società umane, come gli individui, diventano qualcosa solo grazie alla libertà.
Alexis de Tocqueville, lettera a Joseph Arthur de Gobineau, XIX sec.

Più si studia la vita e la letteratura, più si sente con forza che dietro ogni cosa meravigliosa c’è l’individuo, e che non è il momento che fa l’uomo, ma l’uomo che crea l’epoca.
Oscar Wilde, Il critico come artista, 1889

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Individualismo - PersoneUnicità e Essere Unici - Io o Ego

Nessun commento: