Pomo d'Adamo - Aforismi, frasi e battute divertenti

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sul pomo d'Adamo, nome comune con il quale si indica la sporgenza (detta anche prominenza laringea) osservabile soprattutto in alcuni individui di sesso maschile, sulla linea mediana del collo. Il pomo d'Adamo è formato dalle cartilagini tiroidee della laringe, e si sposta verso l’alto durante la deglutizione.
La locuzione "pomo di Adamo" deriva da una leggenda di origine popolare, secondo la quale un pezzo del frutto mangiato da Adamo gli sarebbe rimasto in gola in seguito a una maledizione divina (pomo significa mela).
Come nota Andrea Barham: "L'Oxford English Dictionary definisce il pomo d'Adamo come «la proiezione nella parte anteriore del collo formata dalla cartilagine tiroidea della laringe». Anche se il pomo d'Adamo sembra un tratto anatomico tipico soltanto dell'uomo, il professor I. Edward Alcamo, docente di biologia e autore di Anatomy and Physiology. The Easy Way, ci informa che esso è semplicemente «più pronunciato nei maschi adulti che nelle femmine». Un'occhiata al libro Applied RadiologicaI Anatomy conferma che la versione femminile «è facilmente palpabile, ma non visibile». Le donne, quindi, hanno il pomo d'Adamo, ma meno pronunciato: se non l'avessero, non sarebbero in grado di parlare...". [L'abc delle bufale, 2005].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla gola, il collo, la virilità e Adamo ed Eva.
− Il mio papà ha un orologio di Garibaldi.
− Questo non è niente. Il mio papà ha il pomo di Adamo!
Pomo d'Adamo
© Aforismario

Il collo è una struttura liscia, senza asperità. Nella donna, manca persino il pomo d'Adamo, che è una vera disgrazia per l'uomo. Già la sua denominazione è negativa, in quanto richiama il fattaccio in cui Adamo non ha fatto una gran bella figura come prototipo del maschio della specie Homo, seppur habilis e non ancora sapiens sapiens. Nessuno si affeziona a questa protuberanza mobile, che deforma il collo e lo rende brutto. In alcuni è talmente evidente da sembrare un osso soprannumerario, una dislocazione rispetto a un'anatomia normale.
Vittorino Andreoli, L'uomo di superficie, 2012

La frutta è tutto: può essere indumento, la "foglia di fico"; può essere oggetto di paragone, "grande come un melone"; una moda, "il ciuffo a banana"; una parte del corpo, "il pomo d'Adamo"..."
Alessandro Bergonzoni, È già mercoledì e io no, 1992

Pomo di Adamo. Protuberanza del collo maschile provvidenzialmente fornita dalla natura per tenere il cappio nella giusta posizione.
[Adam's apple. Protuberance on the throat of a man, thoughtfully provided by Nature to keep the rope in place].
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

I trans si riconoscono da tre particolari: le spalle, il pomo d’Adamo e il cazzo.
Paolo Burini (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Una donna senza borsetta è come un uomo senza pomo d'Adamo, è una donna in rivolta.
Aldo Busi, La signorina Gentilin dell'omonima cartoleria, 2002

Già dai tempi di Adamo ed Eva di violenza ce n'è stata parecchia, anche perché a Adamo non gli è mai andata giù la storia della mela. La mela gli è rimasta qua, come dimostra il famoso pomo d'Adamo, porca Eva!
Dario Cassini, In caso d’amore scappa, 2011

Gli uomini: loro hanno il pomo d'Adamo, che non è troppo bello». «Zia Emma, cos'è il pomo d'Adamo?». E lei a spiegare la storia della mela e della maledizione di Dio. Io non capivo come mai il pomo nel collo non fosse venuto anche ad Eva, in fondo era stata lei a mangiare la mela per prima. Ma la zia diceva: «Perché Dio ha voluto così». E pare che se Dio vuole qualcosa, debba essere proprio così.
Mimmi Cassola, L'assente, 1999

Zia Mona invece si mise a ridere, e il pomo d'Adamo le andava su e giù come se in gola le si agitasse un bambino delle dimensioni di una noce.
Hugo Claus. La sofferenza del Belgio, 1983

L'acqua nella vasca da bagno si freddava mentre completava la funzione della rasatura. Come sempre aveva lasciato per ultimo il suo punto più ostico: la gola, e in particolare il pomo d'Adamo.
Jonathan Coe, La casa del sonno, 1997

Oltre alle lunghe e carnose borse sotto gli occhi minuti, dall'espressione eternamente impudente, sospettosa e beffarda, oltre a una miriade di profonde rughe che gli solcavano il viso piccolo ma grasso, sotto il mento aguzzo gli pendeva anche un grosso pomo d'Adamo, carnoso e allungato come un portamonete, che gli conferiva un'aria disgustosamente lasciva. Aggiungete a questo una lunga bocca vorace con le labbra carnose tra le quali spuntavano piccoli frammenti di denti neri quasi sgretolati. Spruzzava saliva ogni volta che iniziava a parlare. Del resto, egli stesso amava scherzare sul suo viso, sebbene pareva che ne fosse abbastanza soddisfatto. Soleva indicare soprattutto il proprio naso, non molto grosso, ma affilato e sensibilmente aquilino: «Un vero naso romano», diceva: «insieme al pomo d'Adamo, mi dà una vera fisionomia da patrizio dell'antica Roma nel periodo decadente». Sembrava che ne andasse fiero.
Fëdor Dostoevskij, I fratelli Karamazov, 1879780

Lo avevamo chiamato Aquilante, visto che non voleva usare il suo nome, perché aveva un aspetto da rapace, con un gran naso e un pomo di Adamo che gli andava su e giù come un boccone rimasto in gola.
Pasquale Festa Campanile, La strega innamorata, 1986

Detesto le partenze e odio gli addii, anche se sono brevi, io, che mi stanco solo sognando. Sarà che non riesco a far fronte alle malinconie degli abbandoni. A quei magoni che ti inchiavardano il pomo d'Adamo e ti tolgono il respiro.
Luciana Littizzetto, Sola come un gambo di sedano, 2001

Il colonnello Fecarotta, un'irrilevanza darwiniana con un pomo d'Adamo che sembra un terzo ginocchio...
Daniele Luttazzi, Bollito misto con mostarda, 2005

Se hai qualcosa sul gozzo oltre al pomo d’Adamo, è meglio che la sputi fuori. 
Walter Matthau, in Gene Saks, La strana coppia, 1968

Cercò di minimizzare, ma il suo pomo d'Adamo si alzava e abbassava come se avesse ingoiato qualcosa di sgradevole.
Melanie Milburne, Il destino dei Caffarelli, 2013

Avvicina i calici facendoli tintinnare e poi appoggia il suo alle labbra, sorseggiando il vino molto lentamente, senza mai distogliere il suo sguardo avido ed esigente dal mio. Caspita, vederlo deglutire lentamente quel liquido rosso come il sangue mi sta stregando come il più crudele degli incantesimi. L'avevo già detto che il suo pomo d'Adamo è dannatamente erotico? Beh, mi sento in dovere di ripeterlo di nuovo, come promemoria per le generazioni future.
Lexie Nicholls, Al cuore... si comanda, 2017

Il suo pomo d'Adamo andava su e giù come un pistone in un cilindro.
[Sa pomme d'Adam montait et descendait comme un piston dans un cylindre].
Pierre Mac Orlan (pseudonimo di Pierre Dumarchey), La Bandera, 1931

Il mio collo sottile come un braccio, il pomo d'Adamo che sporgecome un gomito.
Chuck Palahniuk, Soffocare, 2001

Per praticare una tracheotomia, il punto esatto è la fossetta subito sotto il pomo d'Adamo e subito sopra la cartilagine cricoide. Con un coltello da carne bisogna eseguire un'incisione orizzontale di un centimetro e mezzo, pizzicarla tra i polpastrelli e quindi infilarvi un dito per aprirla. A quel punto bisogna inserire una "cannula tracheale"; una cannuccia da bibita o metà di una biro vanno benissimo.
Chuck Palahniuk, Soffocare, 2001

Gli occhi che si muovono impercettibilmente. Un leggero scatto dell'orecchio. Il pomo d'Adamo che sale e poi scende. Solo da questo si capisce che il cervello di Wyland è al lavoro.
Chuck Palahniuk, Rabbia, 2007

− Il mio papà ha una spada di Washington e un cappello di Lincoln.
− Il mio papà ha il pomo di Adamo.
Bob Phillips (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Sapeva che molti, purtroppo, giudicano dall'apparenza soltanto, e che i giudizii che si davano di lui forse erano iniqui addirittura, perché, effettivamente, la figura non lo aiutava troppo. La eccessiva magrezza lo rendeva ispido, e aveva il collo troppo lungo e per di più fornito d’un formidabile pomo d’Adamo, la sola cosa grossa in mezzo a tanta magrezza.
Luigi Pirandello, Nené e Ninì, in Novelle per un anno, 1922

Aveva, il professore emerito, un collo lunghissimo e rosso-violaceo di vecchie venuzze, con un vistoso pomo d'Adamo che impreziosiva quel monumento di collo.
Roberto Spagnuolo, Il professore e la ballerina, 2014

– Se dobbiamo essere amiche, devo necessariamente dirti una cosina... 
– Il pomo d'Adamo? 
– Cosa? 
– Il pomo d'Adamo. Le donne non hanno il pomo d'Adamo, solo gli uomini hanno il pomo d'Adamo. La prima sera che sei arrivata in paese ho subito notato che avevi un bellissimo pomo d'Adamo. 
– ... ma allora lo sapevi?
– Io so... che sono molto fortunata ad avere una cara amica che per caso si ritrova il pomo d'Adamo.
Vida Boheme e Carol Ann, in A Wong Foo, grazie di tutto! Julie Newmar, 1995 

− Il mio papà ha un orologio di Garibaldi.
− Questo non è niente. Il mio papà ha il pomo di Adamo!
Anonimo

Adamo mangiò la mela e il seme gli rimase in gola.
Proverbio [1]

Adamo s'ebbe il pomo e noi la penitenza
Proverbio

Note
  1. La prominenza anteriore nel collo che presentano gli uomini (pomo d’Adamo) si vuole che sia dovuta a un pezzo di mela, o a un seme, rimasto di traverso in gola ad Adamo, allorché il Signore lo chiamo` a rispondere della sua colpa. [Carlo Lapucci, Dizionario dei proverbi italiani © Mondadori 2007].
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Gola - Collo - Virilità - Adamo ed Eva

Nessun commento: