Ezra Pound - Aforismi, frasi e citazioni

Selezione di aforismi, frasi e citazioni di Ezra Pound (Hailey 1885 - Venezia 1972), poeta e saggista statunitense. Riguardo al proprio stile letterario, ha affermato Ezra Pound: "Un critico acuto mi dice che non imparerò mai a scrivere per il pubblico perché insisto a citare altri libri. Come diavolo lo si può evitare? L'umanità ha avuto molte idee prima che io comprassi una macchina da scrivere portatile".
Ezra Pound
L'artista serio
1913

L'arte non chiede mai a nessuno di fare nulla, di pensare nulla, di essere nulla. Esiste come esiste l'albero, si può ammirare, ci si può sedere alla sua ombra, si possono coglierne banane, si può tagliarne legna da ardere, si può fare assolutamente tutto quel che si vuole.

ABC dell’Economia
ABC of Economics, 1933 - Selezione Aforismario

«Inflazione» è una parola che serve da spauracchio per allontanare la gente da qualsiasi espansione monetaria.

Forse l'inflazione altro non è che l'ambigua copertura di molte manovre.

Probabilmente le banche usano la loro libertà per provocare inflazione e deflazione a proprio illimitato vantaggio.

Si può vivere infinitamente meglio con pochissimi soldi e un sacco di tempo libero, che non con più soldi e meno tempo. Il tempo non è moneta, ma è quasi tutto il resto. 
Borghese è ciò che l'operaio diventa appena gli si offre
la minima opportunità. (Ezra Pound)
ABC del leggere
ABC of Reading, 1934 - Selezione Aforismario

La grande letteratura è semplicemente linguaggio carico di significato al più alto grado possibile.

Anche se l'affermazione di un ignorante è "vera" essa lascia la sua bocca o la sua penna senza grande validità. Egli non sa che cosa sta dicendo.

Gli artisti sono le antenne della razza.

Gli uomini non capiscono i libri finché non hanno vissuto un po', o in ogni caso, nessun uomo capisce un libro profondo finché non ha visto o vissuto almeno parte del contenuto di esso.

Molti scrittori falliscono più per la mancanza di carattere che per la mancanza d'intelligenza.
L'incompetenza si manifesta con l'uso di troppe parole. (Ezra Pound)
Credito sociale
Social Credit, 1935

Gli indifferenti non hanno mai fatto la storia, non hanno mai neanche capito la storia. 

Gli uomini che vivono sotto il dominio di uno slogan vivono in un inferno creato da loro stessi.

Jefferson e/o Mussolini
Jefferson and/or Mussolini, 1936

Il genio è la capacità di vedere dieci cose dove l'uomo comune ne vede una, e dove l'uomo di talento ne vede due o tre.
[Genius is the capacity to see ten things where the ordinary man sees one, and the man of talent sees two or three].
Non ho mai conosciuto qualcuno che non valesse un fico secco
e che non fosse irascibile. (Ezra Pound)
Guida alla cultura
Guide to Kulchur, 1938

Certi libri costituiscono un tesoro, un fondamento; letti una volta, vi serviranno per il resto della vita. 

Tutto ciò che l'aforista può fare è stabilire le assi di riferimento.

Un'affermazione imperfetta e interrotta, se espressa con sincerità, spesso dice di più a chi la ascolta di quanto non dice l'espressione più meticolosamente accurata.

Se un uomo non è disponibile a correre qualche rischio per le proprie idee,
o le sue idee non valgono nulla o è lui che non vale nulla. (Ezra Pound)
A cosa serve il denaro?
What Is Money For?, 1939

Bisogna rendersi conto dello scopo del denaro. Se pensate che è una trappola per acchiappare i gonzi, o un mezzo per sfruttare il pubblico, sarete ammiratori del sistema bancario operato dai Rothschild e dai banchieri di Wall Street. Se pensate che è un mezzo per estrarre profitti dal sudore del popolo, sarete ammiratori della borsa.

Saggi letterari
Literary Essays, 1954

La tradizione è una bellezza da conservare, non un mazzo di catene per legarci. 

Meno sappiamo, più lunghe sono le nostre spiegazioni.

Non vi è intelligenza senza emozione. Ci può essere emozione senza molta intelligenza, ma è cosa che non ci riguarda.
Si può vivere infinitamente meglio con pochissimi soldi
e un sacco di tempo libero, che non con più soldi e meno tempo. (Ezra Pound)
Prose scelte
Selected Prose 1909-1965, 1973 (postumo) - Selezione Aforismario

Se un uomo non è disponibile a correre qualche rischio per le proprie idee, o le sue idee non valgono nulla o è lui che non vale nulla.
[If a man isn't willing to take some risk for his opinions, either his opinions are no good or he's no good]. [1]

Una religione è dannata e confessa la sua estrema impotenza il giorno in cui brucia il primo eretico. 

La fede è un crampo, una paralisi, un’atrofia della mente in certe posizioni.

Borghese vuole dire ciò che l'operaio diventa appena gli si offre la minima opportunità. 

Yeats parlotta quando parla dell'inaridirsi nella verità. Ci s'inaridisce per mancanza di curiosità.

Il tempo libero non lo si guadagna rimanendo senza lavoro. Tempo libero vuol dire tempo libero privo di ansietà. Qualsiasi tempo libero non assolutamente ossessionato dalla preoccupazione può diventare un mezzo di "vita migliore".

La polemica viene causata dall’ignoranza di tutti i disputanti.

Schiavo è chi sta ad aspettare che qualcuno venga a liberarlo.

I burocrati sono una malattia. Si suppone che siano necessari, cosi come si suppone che siano necessarie alla vita certe sostanze chimiche, ma provocano la morte se crescono oltre un certo limite.

Lettere
Non ho mai conosciuto qualcuno che non valesse un fico secco e che non fosse irascibile.
[I have never known anyone worth a damn who wasn't irascible].
La polemica è causata dall'ignoranza di tutti i disputanti. (Ezra Pound)
Fonte sconosciuta
Selezione Aforismario

Arte e matrimonio non sono incompatibili, ma matrimonio spesso significa la morte dell'arte perché vi sono così pochi uomini abbastanza grandi da poter evitare il semi-intorpidimento della passione soddisfatta, dalla quale non nasce nessuna arte.

Borghese. Ciò che l'operaio diventa appena gli si offre la minima opportunità.
[Bourgeois. What the working man becomes the moment he has the least opportunity].

Da secoli, solo l'artista è riuscito a staccare l'idea di lavoro dall'idea di profitto. E non tutti gli artisti sono capaci di questa dissociazione di concetti.

I politicanti sono i camerieri dei banchieri.

Io credo più nelle cose che nelle parole.

Il miglior governo è (naturalmente?) quello che attiva il meglio dell'intelligenza della nazione.

Il professore è un uomo che deve parlare per un'ora.

Il tesoro di una nazione è la sua onestà.

La base di uno Stato è la giustizia sociale.

La conoscenza NON è cultura. Il campo della cultura comincia quando si è «dimenticato-non-so-che-libro».

La grande arte è fatta per suscitare, creare l'estasi. Più fine la qualità di questa estasi, più fine l'arte. Solo l'arte minore si contenta del piacevole.

La letteratura non appartiene a nessun singolo uomo, e le traduzioni delle grandi opere dovrebbero forse essere fatte da un comitato.

La libertà di parola senza la libertà di diffusione è solo un pesce dorato in una vaschetta.

La lingua esiste per servire il pensiero, non per esser conservata in un museo.

La salute uccide un'infinità di bacilli.

La terminologia non è una scienza, ma ogni scienza avanza definendo la propria terminologia con sempre maggior precisione.

Le rivoluzioni nascono dalla cima. Sono causate da ciò che vi è di marcio in cima.

L'incompetenza si manifesta con l'uso di troppe parole.

Nessuno ne sa abbastanza, abbastanza presto.

Non si può fare una buona economia con una cattiva etica.

Ogni dollaro vale un dollaro e sei centesimi per un uomo intelligente.

Pensiamo perché non sappiamo.

Più di una volta ho dovuto scartare il lavoro di un intero anno: ecco che cosa è l'arte e perché è così dannatamente rara.

Qualsiasi affermazione generale è come un assegno bancario. Il suo valore dipende da ciò che vi è nella banca per pagarlo.

Quello che conta non è tanto l’idea ma la capacità di crederci fino in fondo.

Questo è il mio consiglio ai giovani: avere curiosità.

Se la letteratura di una nazione declina, la nazione si atrofizza e decade.

Un sano tirocinio poetico non consiste in altro che nell'imparare a essere scontenti.

Un uomo che legge dovrebbe essere un uomo intensamente vivo. Il libro dovrebbe essere una palla di luce nelle sue mani.

Una nuova conoscenza è un esperimento, un nuovo amico è un rischio.

Uno dei piaceri della mezza età è di scoprire che uno AVEVA ragione, e che aveva più ragione di quanto se ne rendesse conto all'età di diciassette o ventitré anni.

Note
  1. La frase di Pound si trova tradotta anche così: "Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono niente, o non vale niente lui".
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni di: Eric HofferHenry Louis Mencken

Nessun commento: