Campane - Aforismi, frasi e proverbi

Raccolta di aforismi, frasi e proverbi sulle campane e sui campanari. In appendice sono riportate anche alcune tradizionali iscrizioni di campane.
Come nota Enzo Bianchi: "Dimenticate o vituperate, le campane tendono a non suonare più e comunque quando rintoccano nessuno riesce nemmeno ad ascoltarle, soffocate come sono dal frastuono del traffico e dell’attivismo incalzante. Ma il ricordo della mia generazione va con gratitudine a quei suoni che scandivano la vita nei paesi di campagna, ed erano ascoltati come moniti quotidiani. Erano le campane, infatti, a interrompere il grande silenzio della notte: al mattino, a un’ora che variava con il variare dell’alba, suonava l’Ave Maria e la gente si alzava – in inverno era ancora buio – per iniziare i lavori della stalla. Poi si udivano nuovamente a mezzogiorno, per segnare la pausa dal lavoro nei campi e il tempo del pasto frugale, e infine rintoccavano ancora a sera, per richiamare ciascuno attorno al focolare, assieme ai suoi cari. Così le campane ritmavano il passare del tempo e avvolgevano la vita delle comunità, aiutandole nella loro identità e fornendo loro un vero linguaggio di comunicazione a distanza. Strumenti capaci di essere interpretati da tutti, parlavano una lingua universale che narrava le gioie e i dolori e scandiva l’esistenza della gente". [Il pane di ieri, Einaudi, 2008].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla chiesa, la messa e la campana di vetro. [I link sono in fondo alla pagina].
La morte di qualsiasi uomo mi sminuisce, perché io sono parte dell'umanità.
E dunque non chiedere mai per chi suona la campana: suona per te.
(John Donne)
Campane
© Aforismario

È sera ormai. Tra i fiori si spengono rintocchi di campana.
Matsuo Bashō, Haiku, XVII sec.

La campana che risuona è temprata nel fuoco.
René Bazin [1]

Le campane erano una presenza eloquente al cuore della società contadina, anche se oggi è impensabile poter sperimentare le sensazioni che esse suscitavano.
Enzo Bianchi, Il pane di ieri, 2008

Povere campane: da linguaggio comune, da strumento di comunicazione eccezionale, da «difensori civici», quando non sono scomparse del tutto o ridotte al silenzio, vengono trascinate sul banco degli imputati per inquinamento acustico!
Enzo Bianchi, Il pane di ieri, 2008

I rintocchi delle campane, sul tramonto, si fondono con i sentimenti di chi li ascolta.
Giuseppe Boniviri [1]

In difesa del diavolo, va detto che abbiamo sentito una sola campana. Dio ha scritto tutti i libri.
Samuel Butler, Taccuini, 1912 (postumo)

Anche la campana priva di battaglio dovrebbe essere ascoltata.
Valeriu Butulescu, Aforismi, 2002

I campanari sono i primi a diventare sordi.
Valeriu Butulescu, Aforismi, 2002

Quel rintocco che addolcisce ogni cuore e domina la mente, il toccasana dell'anima, la campana del pranzo.
George Byron (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non avere paura di stonare, | non le pop-star, le campane suonano per secoli!
Caparezza e Max Gazzé, Cambia la tua memoria con un click, 2017

Suonate pure le vostre trombe, che noi suoneremo le nostre campane!
Piero Capponi [in risposta a Carlo VIII re di Francia che chiedeva la resa di Firenze].

Tutte le campane chiamano al Giudizio. Da secoli e secoli annunciano la fine, avvolgendo nella loro solennità l’agonia a cui ci invita il cristianesimo. Quando il loro richiamo rintocca dentro di voi, siete maturi per il Giudizio, e se ne esce un suono fesso la sentenza è irrevocabile.
Emil Cioran, Lacrime e santi, 1937/86

Quand'ero ragazzo io, a rompere la quiete domenicale della città c'era soltanto il suono delle campane. Oggi che le campane tacciono, perché sono un rumore molesto, la quiete della domenica la rompono soltanto le sirene degli antifurti.
Guido Clericetti, Clericettario, 1993

La morte di qualsiasi uomo mi sminuisce, perché io sono parte dell'umanità. E dunque non chiedere mai per chi suona la campana: essa suona per te.
[Any mans death diminishes me, because I am involved in Mankinde; And therefore never send to know for whom the bell tolls; It tolls for thee].
John Donne, Devotions upon Emergent Occasions, 1623

La distanza è sempre melodica. Le campane che cantano melodiosamente nella bruma, e invitano gli uomini a credere. A ché dobbiamo credere? Dobbiamo credere proprio al verbo credere.
Andrea Emo, Quaderni, 1927-1981 (postumo 2006)

Il batacchio sta sempre in campana.
Fulvio Fiori, Umorismo Zen, 2012

La parola giusta, all'interno della sua sfera, risuona come il rintocco di una campana fresca di fusione.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Canterò il tuo nome come la valle canta l’eco delle campane delle chiese del villaggio; ascolterò il linguaggio della tua anima come la riva ascolta la storia delle onde.
Kahlil Gibran, Le ali spezzate, 1912

Da oltre il muro del Presente ho udito gli inni dell’umanità. Ho sentito il suono delle campane che annunciano l’inizio della preghiera nel tempio della Bellezza, campane forgiate col metallo delle emozioni e sospese su un altare sacro: il cuore dell’uomo.
Kahlil Gibran, Pensieri e meditazioni, 1960 (postumo)

Il mondo è una campana che ha un'incrinatura: sbatacchia ma non suona.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Non è sempre necessario che il vero s'incarni; è già abbastanza che aleggi intorno in spirito e crei consenso, che ondeggi nell'aria serio e gentile come un suono di campane.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Anche Dio crede nella pubblicità; infatti ha messo campane in ognuna delle sue chiese.
Sacha Guitry (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Chi non ha abbastanza metallo per una campana, fa un ditale e lo appende nella chiesa dei lillipuziani
come campana.
Friedrich Hebbel, Diari, 1835/63 (postumo 1885/87)

Svizzera: quando tacciono le campane delle chiese, suonano quelle delle mucche. Tutte e due sono di piacevole ascolto. Le prime ricordano la beatitudine celeste, le seconde il formaggio terreno.
Georg Kaiser (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Pittoresco e musicale sono argomenti che liquidano qualsiasi obiezione. E ci sono certi effetti sui nervi a cui non riesce a sfuggire neppure l'essere più capace di opposizione. Quando suonano tutte le campane, io abbraccio un consigliere comunale.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Capita che le campane facciano dondolare il campanaro.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Quando bisogna suonare l'allarme, suona, anche se il tuo mestiere non è quello di campanaro.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Ascoltare due campane è sicuramente utile ma terribilmente assordante.
Yves Lecomte, Aforismi, 2004

Non so stabilire se il suono delle campane contribuisca alla pace dei morti. Per i vivi esso è orribile.
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

Una volta si battezzavano le campane, ora bisognerebbe battezzare i torchi dei tipografi.
Georg Lichtenberg, ibidem

In Italia si vedono dappertutto santi e reliquie. Le chiese ne sono piene. Le reliquie più strane sono due bottiglie: in una viene custodito un raggio della stella che indicò la via ai tre re magi e nell'altra il suono delle campane di Gerusalemme.
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

Amore, quando mi baci sento le campane. O ti levi il piercing dalla lingua o mi devo levare io i molari d'oro.
Luciana Littizzetto, Col cavolo, 2004

Per giungere alla concezione futurista del provvisorio, del veloce e dell'eroico sforzo continuo, bisogna bruciare la tonaca nera, simbolo di lentezza e fondere tutte le campane per farne altrettante rotaie di nuovi treni ultra-veloci.
Filippo Tommaso Marinetti, Democrazia futurista, 1919

Le campane sgonnellano su e giù come ragazze sull'altalena.
Filippo Tommaso Marinetti [1]

L'era sognata di pace sorgerà il giorno che fosse annunciata dai rintocchi di campane fuse col bronzo dei cannoni.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Quando in un mattino di domenica sentiamo rimbombare le vecchie campane, ci chiediamo: ma è mai possibile! Ciò si fa per un ebreo crocifisso duemila anni fa, che diceva di essere il figlio di Dio.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

A mezzogiorno un suono di campane dalla torre del villaggio, che ridesta la devozione e la fame.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

Auto, clacson, moto, sirene, trapani, antifurti, martelli pneumatici, aspirapolvere, schiamazzi, persino campane di chiesa; fortunato, oggi, chi ha la possibilità, quando lo desideri, di godersi ancora un angolo di silenzio.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

In ogni generazione c'è chi suona a morto per la Chiesa, ma poi il funerale è quello del campanaro.
Anonimo

La carità è una «messa bassa» che va celebrata senza suono di campane.
Anonimo

Fra Martino campanaro, / dormi tu? Dormi tu? / Suona le campane! Suona le campane! / Din, don, dan. Din, don, dan.
[Frère Jacques, frère Jacques, / dormez-vous? Dormez-vous? / Sonnez les matines! / Sonnez les matines! / Ding, daing, dong. Ding, daing, dong.
Anonimo, Fra' Martino campanaro (attribuito a Jean-Philippe Rameau)

Proverbi sulla Campana
  • A bella campana, bel battaglio.
  • A consiglio di matti campana di legno.
  • A sentire una campana sola si giudica male.
  • Chi spende nella campana non risparmi nel battaglio.
  • Come la gente vive, cosi suonano le campane.
  • Dove son campane son sottane.
  • Gli uomini si conoscono al parlare, e le campane al suonare.
  • Il buon giudice ascolta le due campane.
  • La campana a morto dice: – Chi ha avuto ha avuto.
  • La campana chiama chiama, ma non entra mai in chiesa.
  • La campana dice quel che uno gli fa dire.
  • Le campane chiamano in chiesa, e non c’entrano mai.
  • Le campane non suonano se non sono tirate.
  • Meglio correre alla campana che alla tromba.
  • Noci, asini e campane devono essere bastonati
  • Non sempre va d'accordo la campana dell'orologio con la meridiana.
  • Non si può suonare le campane, e andare in processione.
  • Ogni campana ha il suo battaglio.
  • Ogni campanile suona le sue campane.
  • Più la festa è grande, più suonan le campane.
  • Quando il vecchio piglia moglie, la campana suona a morte.
  • Quando la campana suona, suona per tutti.
  • Quando la chiesa sa di morto, la canonica sa d’arrosto.
  • Quando le campane suonano a morto i tegami del prete suonano all’arrosto.
  • Quando suonano le campane grandi non si sentono le piccole.
  • Senza battaglio la campana non suona.
  • Suon di campana non spaventa la cornacchia.
  • Un buon campanaro suona tutte le campane.
  • Una campana fa un popolo.
Iscrizioni
En ego campana numquam denuntio vana.
[Ecco io, la campana, non annuncio mai cosa vana].

Convoco, signo, noto, compello, concino, ploro: arma, dies, horas, fulgura, festa, rogos.
[Io raduno, segno, noto, stimolo, canto, compiango: le guerre, i giorni, le ore, i temporali, le feste, gli incendi].

Funera plango, fulgura frango, sabbata pango; / excito lentos, dissipo ventos, placo cruentos.
[Piango i defunti, frantumo le tempeste, annuncio le feste; stimolo i lenti, dissipo i venti, placo i violenti].

Vox mea, vox vitae; / voco vos, ad sacra venite.
La mia voce è la voce della vita; vi convoco, ai sacri riti venite.

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Chiesa - Messa - Campana di Vetro

Nessun commento: