Contemplazione - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sulla contemplazione e sulla vita contemplativa. Il termine "contemplare" significa osservare a lungo e con attenzione qualcosa che suscita meraviglia o ammirazione; oppure meditare, fissare il pensiero su qualcosa. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla meditazione, la concentrazione, l'ammirazione e l'adorazione. [I link sono in fondo alla pagina].
La pigrizia porta alla contemplazione, la contemplazione
conduce alla beatitudine. (Anatole France)
Contemplazione
© Aforismario

Se il cibo fisico migliora gli esseri umani, tanto più lo farà il nutrimento spirituale! Coloro che sanno nutrirsi con la meditazione e la contemplazione, sono più disposti ad amare.
Omraam Mikhaël Aïvanhov, Discorsi, 1938/86

Oggi non c'è più una persona ragionevole che preghi; l'era della contemplazione è passata, ora c'è l'azione: l'uomo non assume soltanto l'amministrazione del suo mondo, ma anche di se stesso, e fa di sé ciò che vuole.
Hans Urs von Balthasar, Chi è il cristiano? 1965

Sono per natura un contemplativo. I profumi, l'aria, sono per me come il telecomando che spegne il mondo.
Franco Battiato, citato su Corriere della Sera, 1998

Gli occhi stanchi di pianto sono i più degni di riposarsi nella contemplazione del cielo.
Ambrogio Bazzero, Lacrime e sorrisi, 1873

La contemplazione è un lusso, l’azione una necessità.
Henri Bergson, L'evoluzione creatrice, 1907

Uomo. Un animale talmente preso dalla rapita contemplazione di ciò che pensa da perdere di vista quello che dovrebbe essere realmente.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Gli uomini diventano ciò che contemplano.
William Blake [1]

Contemplando il sorgere e lo svanire degli elementi dell'esistenza fenomenica, gioisci realizzando l'eterno.
Siddhārtha Gautama Buddha, Dhammapada (Versi della Legge), V sec. a.e.c.

La solitudine significa pensieri seri, densi di contenuto, significa contemplazione, calma, saggezza.
Michail Bulgakov, Morfina, 1926

La gente comune è persuasa che l'artista sia ispirato dalla contemplazione della natura, dalla musica, dai viaggi, dalle opere d'arte, dalle donne, dai sentimenti. Se si sapesse da dove arriva l'ispirazione!
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Mi piace stare insieme agli animali. Accanto alle piante. Davanti al mare o alle montagne. Mi piace contemplare il vagabondaggio delle nuvole o la stabilità della notte stellata. Non cerco la compagnia degli uomini. Ne ho già uno indosso, mi basta e mi avanza.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

La poesia nacque la notte in cui l'uomo contemplava la luna pur consapevole che non era commestibile.
Valeriu Butulescu, Aforismi, 2002

Addestrare l'anima alla serenità, che è la contemplazione felice del nulla.
Roger Caillois, Giardini possibili, 1974

I sacerdoti contemplano quel che s'ha a fare. I governatori comandano le cose che essi contemplano. I soldati e gli artefici eseguiscono le cose comandate e contemplate.
Tommaso Campanella, Aforismi politici, 1601

Viene sempre il momento in cui bisogna scegliere fra la contemplazione e l'azione. Ciò si chiama diventare un uomo. Questi strappi sono sempre terribili, ma per un cuore fiero non può esservi via di mezzo.
Albert Camus, Il mito di Sisifo, 1942

La contemplazione è il prendere coscienza di questa presenza avvolgente di Dio nella nostra vita.
Carlo Carretto, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Est pabulum animorum contemplatio naturae.
[Il contemplare la natura è cosa che nutre l'anima].
Cicerone, Academicae quaestiones, I sec. a.e.c.

Non esiste verità se non nell'impiego delle forze fisiche e nella contemplazione; il resto è accidentale, inutile, malsano. La salute consiste nel lavoro fisico e nella vacuità, nei muscoli e nella meditazione; in nessun caso nel pensiero.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

Quando passo giorni e giorni in mezzo a testi in cui si tratta unicamente di serenità, di contemplazione, di spoliazione, mi viene voglia d'uscire per la strada e spaccare il muso al primo che incontro.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

Da dove trarre le energie per la contemplazione, questo dispendio "statico", questa concentrazione nell'immobilità? Lasciare le cose tali e quali, guardarle senza volerle modellare, percepirne l'essenza, niente di più ostile all'andamento del nostro pensiero; al contrario, aspiriamo a plasmarle, a torturarle, ad attribuire loro le nostre rabbie.
Emil Cioran, La tentazione di esistere, 1956

Come i monaci, il gatto sa che c'è un altro rimedio contro la noia: la contemplazione.
Pietro Citati, L'armonia del mondo, 1998

Il supremo aristocratico non è il signore feudale nel suo castello, ma il monaco contemplativo nella sua cella.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Il grande segreto per contemplare bene è amare molto.
Dionigi di Rijkel (o Dionigi il Certosino), XV sec. [1]

La cultura libera il corpo dalla schiavitù del lavoro e lo dispone alla contemplazione.
Umberto Eco, Il secondo Diario minimo, 1992

Le sensazioni conducono alla contemplazione soggettiva, i sentimenti all'azione.
Franz Fischer, Aforismi, 1979

La contemplazione «senza scopo» della natura e delle opere artistiche diventa sempre più importante in un secolo, nel quale ciascuno crede di poter risolvere tutti i problemi con la domanda: «A cosa serve ciò?».
Franz Fischer, Aforismi, 1979

Chi oserà dire che la vita contemplativa è più perfetta della vita attiva, o viceversa, dal momento che Gesù ha condotto sia l'una che l'altra? Una sola cosa è veramente perfetta, è il fare la volontà di Dio.
Charles de Foucauld (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La pigrizia conduce alla contemplazione, la contemplazione porta alla beatitudine.
[La paresse conduit à la contemplation, la contemplation mène à la béatitude].
Anatole France, La vita letteraria, 1888/92

Non vi è godimento più puro che quello della contemplazione.
Carlo Maria Franzero, Il fanciullo meraviglioso, 1920

Nella giovinezza, se non addirittura nell'adolescenza, la contemplazione dell'amore e la contemplazione della morte sono veramente nel nostro sguardo. Ma direi di più. Sono il nostro sguardo.
Alfonso Gatto, in Jolanda Insana, A colloquio con Alfonso Gatto, su La Fiera Letteraria, 1973

Bellezza è eternità che si contempla in uno specchio. Ma voi siete l’eternità e siete lo specchio.
Kahlil Gibran, Il profeta, 1923

Ho amato l’umanità. Sì, molto ho amato gli esseri umani, e gli uomini sono, credo, di tre specie: uno è quello che maledice la vita, l’altro è chi la benedice, e l’altro è chi la contempla. Ho amato il primo per la sua infelicità, il secondo per la sua bontà, e il terzo per la sua saggezza.
Kahlil Gibran, Poesie in prosa, 1934 (postumo)

Chi agisce non ha mai coscienza; nessuno ha coscienza se non chi contempla.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Come si può conoscere sé stessi? Con la contemplazione mai, sì però con l'agire. Cerca di fare il tuo dovere e saprai subito che cosa hai dentro.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Un imbecille non si annoia mai: si contempla.
Rémy de Gourmont, Passeggiate filosofiche, 1905/09

I più sapienti sono anche i più facili da ingannare perché, sebbene sappiano le cose straordinarie della vita, ne ignorano poi le ordinarie, che sono in fondo le più necessarie. La contemplazione delle cose sublimi non lascia loro tempo per quelle puramente manuali; e siccome ignorano le prime cose che dovrebbero sapere e nelle quali tutti gli altri sono tanto esperti da saper dividere in quattro un capello, o sono ammirati o sono tenuti per ignoranti dal volgo superficiale.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

La lettura spirituale porta nutrimento alla bocca dell'anima, la meditazione la mastica, la preghiera la tritura, e la contemplazione è quel sapore che riempie di gioia e rifocilla.
Guigo II il Certosino, XII sec. [1]

L'arte è la contemplazione del mondo in stato di grazia.
Hermann Hesse, L'ultima estate di Klingsor, 1920

Un’ora di contemplazione val meglio che un anno di devozione.
Hugo von Hofmannsthal, Il libro degli amici, 1922

Meraviglioso è quel trapasso nel pensiero che ci permette di contemplare quasi con gioia ciò che individualmente ci atterrisce.
Hugo von Hofmannsthal, Il libro degli amici, 1922

C’è chi si fissa a vedere solo il buio. Io preferisco contemplare le stelle. Ciascuno ha il suo modo di guardare la notte.
Victor Hugo (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La bellezza delle cose esiste nella mente che le contempla.
David Hume, Saggi, 1741/42

Quando l'uomo onesto agisce, gli è impossibile evitare la menzogna e il tradimento. L'uomo onesto è un contemplativo.
Edmond Jaloux, La branche morte, 1923

Nessun posto è più elevato di una croce per contemplare il mondo.
Thomas Edward Lawrence [1]

I sensi sono terrestri, la ragione sta for di quelli quando contempla.
Leonardo da Vinci, Codice Trivulziano, 1487/1490

Ogni uomo chiamato alla contemplazione è chiamato a un certo grado di solitudine.
Thomas Merton, Il segno di Giona, 1953

Non è difficile credere nella maestà di Dio contemplando gli spazi disseminati di stelle. Il difficile è riconoscerla nelle foglie del prezzemolo che stiamo triturando in cucina.
Serena Miraux (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La contemplazione è la forma più alta dell'attività umana.
Giovanni Battista Enrico Antonio Maria Montini (papa Paolo VI), XX sec. [1]

Un tipo di contemplazione ferocemente istruttiva è scrutarsi lungamente allo specchio meditando su se stesso.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Per uno spirito riflessivo l'autocontemplazione è un'esercizio irrinunciabile, ricco di risvolti inquietanti ma non privo di un sottile piacere.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Ci sono tre forme di spiritualità soltanto: la preghiera, la contemplazione, la meditazione.
Davide Morelli (Aforismi inediti su Aforismario)

Chi si sente destinato alla contemplazione e non alla fede, trova tutti i credenti troppo rumorosi e importuni: si mette al riparo da loro.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Contemplazione significa pensiero indirizzato. Noi tutti pensiamo, ma questo non equivale a contemplare. Questo pensare non è indirizzato, è vago, non porta da nessuna parte.
Osho, Discorsi, 1953/90

Un poeta contempla un fiore: l’intero mondo viene tagliato fuori, e rimangono solo il fiore e il poeta, e lui si muove con il fiore. Molte cose l’attraggono dalle vie laterali, ma lui non permette alla sua mente di muoversi minimamente. La mente si muove su di una sola linea, indirizzata. Questa è la contemplazione.
Osho, Discorsi, 1953/90

Cos'è la contemplazione? Un istante di non pensiero.
Osho, Discorsi, 1953/90

Sorge un pensiero, e poi un altro, e tra due pensieri esiste sempre un piccolo intervallo. Quello spazio è la porta verso il divino, quello spazio vuoto è la contemplazione: se guardi in profondità in quell'intervallo, inizierà a ingrandirsi sempre di più.
Osho, Discorsi, 1953/90

Medita sul cielo: ogni volta che ne hai l’occasione, sdraiati per terra e guarda il cielo. Lascia che questa sia la tua contemplazione.
Osho, Discorsi, 1953/90

Ascolta la realtà, entraci, contemplala, dormici sopra; e più sei in grado di osservarla, più sarai in grado di uscirne.
Osho, Discorsi, 1953/90

Anche la normalità diventa poesia quando si fa contemplazione, cioè cessa di essere normalità e diventa prodigio.
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/1950 (postumo, 1952)

Non c'è orrore che diminuisca soffrendolo bestialmente; bisogna invece guardarlo con pacatezza e renderne utile l'inutilità per mezzo di contemplazione.
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/1950 (postumo, 1952)

La vita contemplativa, quando si dispiega in modo divino, sfugge alla storia e si realizza in Dio.
Marie-Dominique Philippe [1]

Il sogno è un bagno spossante. La contemplazione è un bagno che tonifica. Si entra nel sogno per fuggire la realtà. Si entra nella contemplazione per raggiungere la realtà suprema. Uscendo dal sogno si ha un soprassalto, ci si sente sprovveduti e indeboliti di fronte alla realtà; la contemplazione ci lascia più forti davanti alle realtà terrestri, davanti alla bruttezza, ai fastidi, alla miseria, alla morte. La verità più grande da cui si esce illumina le ombre in cui ci si inoltra.
Pierre Reverdy, Il guanto di crine, 1927

Contemplare è ricercare, benvolere e accarezzare. Contemplare è amare.
Pierre Reverdy, Il guanto di crine, 1927

Tre gradi della vita interiore. Il sogno, il pensiero e la contemplazione, cioè la preoccupazione esclusiva e la ricerca amorosa di Dio. Il sogno è l'attività immaginaria e gratuita della sensibilità. Il pensiero, il movimento orientato dello spirito liberato dai sensi. La contemplazione, la vita dello spirito, nel silenzio dei sensi, e di là dal pensiero.
Pierre Reverdy, Il guanto di crine, 1927

L’arte è contemplazione: è il piacere di uno spirito che penetra la natura e scopre che anch’essa ha un’anima; è la più sublime missione dell’uomo, poiché è l’esercizio del pensiero che cerca e comprende l’universo e di farlo comprendere.
Auguste Rodin, L’arte, 1911

Contemplare trasforma, l'uomo diventa ciò che guarda con gli occhi del cuore. L'uomo diventa ciò che ama, l'uomo diventa ciò che prega.
Ermes Ronchi, in Il volto dei volti: Cristo, 2004

La contemplazione, per la quale l'anima s'eleva nelle divine magnificenze, è esultanza dello spirito nella luce divina, è gioia nel gustare i frutti della redenzione, è slancio d'amore a Dio per la sua infinita bellezza e bontà.
Dolindo Ruotolo (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La preghiera cerca, la contemplazione trova.
Hugues de Saint-Victor (Ugo di San Vittore), XII sec. [1]

La meditazione è la madre dell'amore, la contemplazione ne è la figlia.
François de Sales [1]

Non si può stare tutto il giorno a contemplare l'ombelico delle proprie sciagure.
Nantas Salvalaggio [1]

Il vero genio è capace solo di creazioni teoretiche, per le quali può scegliere e aspettare il suo tempo, che sarà proprio quello in cui la volontà riposa del tutto e nessuna onda intorbida il puro specchio della contemplazione del mondo; invece nella vita pratica il genio è maldestro e inetto, e quindi per lo più anche infelice.
Arthur Schopenhauer, Il mondo come volontà e rappresentazione, 1819

Non conosco sorte migliore di chi, nominato "supervisore delle nuvole", se ne sta sdraiato su un'amaca a contemplare il cielo.
Ramón Gómez de la Serna [1]

La vera contemplazione è il contrario del quietismo. La vera contemplazione è un fuoco vivo, una vita prorompente, una confessione. Essa è parola viva di Dio nella creazione, parola che arde nella sostanza dell'uomo come un fuoco nascosto.
Adrienne von Speyr, San Giovanni, 1949

Quando uno sta seduto lungo il mare e contempla il movimento delle acque, pensa spesso che potrebbe inseguire un'onda. Ma allora essa si perde nel movimento e vive solo nel tutto.
Adrienne von Speyr, Esperienza di preghiera, 1965

Tutti i nostri poeti hanno affermato che la linfa della contemplazione è un liquido di pace, e la linfa della pace è un liquido di perfezione.
Rabindranath Tagore (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non è possibile alcuna contemplazione senza ascetismo e senza sacrificio di sé.
Madre Teresa di Calcutta, Meditazioni, 1996

La nostra vita di contemplazione è semplicemente: un realizzare la costante presenza di Dio e il suo tenero amore per noi anche nelle piccolissime cose della vita e un essere costantemente a sua disposizione, amandolo con tutto il cuore, con tutta la mente e con tutta l'anima e con tutte le forze, senza guardare in quale forma Egli si presenta a noi.
Madre Teresa di Calcutta, Meditazioni, 1996

Ogni uomo ha il compito di rendere la sua vita, anche nei dettagli, degna della contemplazione delle sue opere più belle.
Henry David Thoreau, Walden o Vita nei boschi, 1854

Colui che può contemplare la bellezza del mondo, sentendone anche la sofferenza, comprendendo entrambe le meraviglie, − colui è in contatto con le cose divine e si è avvicinato al segreto di Dio per quanto è possibile.
Oscar Wilde, De Profundis, 1897 (postuma, 1962)

La fede e la ragione sono come le due ali con le quali lo spirito umano s’innalza verso la contemplazione della verità.
Karol Wojtyła (papa Giovanni Paolo II), Fides et Ratio, 1998

Si viaggia per contemplare: ogni viaggio è una contemplazione in movimento.
Marguerite Yourcenar [1]

Chi non sa muoversi tra le latenze invisibili è sempre alla mercé dell’ignoto, di un demone qualsiasi. Soltanto il contemplativo acquista una distanza fra sé e la sua psiche, e sa a quale spirito offrirla, così identificandosi allo Spirito divino. Meri fantocci gli appaiono gli uomini puramente attivi, che credono di rimanere padroni di sé quando si riducono a catatonici, si chiudono in se stessi e in realtà non resistendo poi a restare così chiusi si cercano eccitazioni, infatuazioni, liti.
Elémire Zolla, Verità segrete esposte in evidenza, 1990

Tra tutti gli animali il gatto è l'unico che riesca a vivere nella contemplazione. Egli osserva la ruota dell'esistenza dall'esterno.
Anonimo

Come non è possibile vedere il proprio viso in acque agitate, così l'anima se non è libera da pensieri esterni non riesce a contemplare Dio.
Detti dei Padri del deserto, IV sec.

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Meditazione - Concentrazione - Ammirazione - Adorazione

Nessun commento: