Pierre-Marc-Gaston de Lévis - Massime e riflessioni

Selezione di aforismi, frasi e citazioni di Pierre-Marc-Gaston de Lévis (Parigi 1764-1830), politico e moralista francese. I seguenti pensieri di Pierre-Marc-Gaston de Lévis (tradotti dal francese a cura di Aforismario) sono tratti da Massime e riflessioni su diversi argomenti di morale e di politica (Maximes et réflexions sur divers sujets de morale et de politique, 1808).
Pierre-Marc-Gaston de Lévis
Massime e riflessioni
Maximes et réflexions sur divers sujets de morale et de politique, 1808
[Traduzione dal francese a cura di Aforismario]

Ascoltare della buona musica di sera è concedere un giusto risarcimento alle orecchie per tutto quello che hanno dovuto subire durante il giorno.

Chi conosce gli uomini sa che il rimpianto di non aver commesso una cattiva azione redditizia è molto più comune del rimorso.

Chi promette in buona fede amore eterno e chi ci crede sono ugualmente ingannati: l'uno dal suo buon cuore, l'altro dalla sua vanità.

Di tutti i sentimenti, il più difficile da simulare è la fierezza.

È dell'amore come di quelle montagne aguzze la cui cima non offre spazio di ristoro; appena si è saliti, bisogna scendere.

E più facile giudicare l'intelligenza di un uomo dalle sue domande che dalle sue risposte.

Governare è scegliere.
[Gouverner, c'est choisir].
L'invidia rivela la mediocrità; i grandi caratteri non conoscono che le rivalità.
(Pierre-Marc-Gaston de Lévis)
I grandi Stati possono sopportare anche grandi abusi, sono i grandi errori che li fanno perire.
[Les grands États peuvent supporter de grands abus, ce sont les grandes fautes qui les font périr].

Il mondo è talmente corrotto, che si acquista la reputazione di persona perbene limitandosi a non fare del  male.

Il tempo logora l'errore e leviga la verità.

In un paese dove tutti fossero virtuosi, l'onore non sarebbe altro che una ridicola esaltazione.

L'adulazione ha tanto fascino solo perché ci sembra confermare il giudizio del nostro amor proprio.

L'attenzione è lo scalpello della memoria.
[L'attention est le burin de la memoire].

L'orgoglio respinge il dubbio, la ragione gli dà il benvenuto.

L'uomo si annoia del bene, cerca il meglio, trova il male e vi si sottomette, per paura del peggio.

La critica è un'imposta che l'invidia percepisce sul merito.
[La critique est un impôt que l'envie perçoit sur le mérite].

La fierezza è il coraggio di un'anima elevata.
[La fierté est le courage dans une âme élevée].
La critica è un'imposta che l'invidia percepisce sul merito.
(Pierre-Marc-Gaston de Lévis)
La generosità perdona, e l'imprudenza dimentica.

La noia è una malattia di cui il lavoro è un rimedio; il piacere non è che un palliativo.

La paura governa il mondo, e la speranza lo consola.

La ragione è il fondamento e la garanzia della virtù.

La rassegnazione sta al coraggio come il ferro all'acciaio.
[La résignation est au courage ce que le fer est à l'acier].

La sola garanzia di una lunga pace fra due stati è l'impotenza reciproca di nuocersi.

La virtù è il trionfo della generosità sull'interesse.

L'invidia rivela la mediocrità; i grandi caratteri non conoscono che le rivalità.

L'orgoglio respinge il dubbio, la ragione gli dà il benvenuto.
Il mondo è talmente corrotto, che si acquista la reputazione di persona
perbene limitandosi a non fare del  male. (Pierre-Marc-Gaston de Lévis)
L'ozio è la ruggine dell'anima.
[L'oisiveté est la rouille de l'âme].

Noblesse oblige. 
[La nobiltà comporta obblighi].

Non si ama più quando i sacrifici costano; si ama poco quando ci si accorge di farne.

Se dal patriottismo della maggior parte degli uomini si togliessero l'odio e il disprezzo per le altre nazioni, ne rimarrebbe poca cosa.

Si può amare più di una volta, ma non la stessa persona.
[L'on peut aimer plus d'une fois, mais non pas la même personne].

Siate migliori e sarete più felici. Ecco la più potente lezione di morale, perché è fondata sull'interesse.
Noblesse oblige (La nobiltà obbliga). Pierre-Marc-Gaston de Lévis
Tutto ciò che le donne possono ragionevolmente promettere, è di non cercare occasioni.

Tutto è grande nel tempio del favore, tranne le porte, che sono cosi basse, da dovervi entrare strisciando.
[Tout est grand dans le temple de la faveur, excepté les portea qui sont si basses, qu'il faut y entrer en rampant].

Tutto è relativo, eccetto l'infinito.

Tutto sommato, la felicità dipende meno dalla fortuna che dal carattere.

Uno degli errori più comuni è prendere ciò che segue a un avvenimento per la sua conseguenza.

Vedete questi coraggiosi che vanno all'assalto, come corrono? Che audacia? Non v'ingannate; non andrebbero così veloci se non avessero un po' paura. Così corre incontro al pericolo chi non oserebbe attenderlo.

Note
  1. Le massime di Pierre-Marc-Gaston de Lévis riportate in questa pagina sono state tradotte dal francese a cura di Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni di: Henri-Frédéric AmielFrançois-René de ChateaubriandJoseph Joubert

Nessun commento: