Inoffensivo - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni su cose e persone inoffensive. Si definisce inoffensivo chi non offende o non è in grado di offendere, di fare cioè del male. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sull'innocuo, l'indifeso e il debole.
L’uomo tutto buono è sempre inoffensivo;
non sempre l’uomo inoffensivo è tutto buono. (Arturo Graf)
Inoffensivo
© Aforismario

Lo Stato più piccolo e più inoffensivo è anch'esso criminale nei suoi sogni.
Michail Bakunin (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Si chiama caccia il piacere di ammazzare il tempo, e un po' di animali inoffensivi.
Massimo Bontempelli (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Aveva un aspetto sciocco e inoffensivo, solo che non lo era affatto. Era uno di quegli uomini che posseggono un minimo di potere e lo utilizzano nel peggiore dei modi. Credeva di essere saggio e molto scaltro, solo che non lo era. Era la proverbiale palla di neve che riesce puntualmente a trasformarsi in una valanga. Insomma, alla resa dei conti, rappresentava un vero e proprio pericolo per chiunque, lui compreso, e nella gran parte dei casi non se ne rendeva nemmeno conto.
Terry Brooks, La scatola magica di Landover, 1994

Se un uomo offende una persona inoffensiva, pura e innocente, il male ricade su di lui come polvere fine scagliata contro vento.
Siddhārtha Gautama Buddha, Dhammapada (Versi della Legge), V sec. a.e.c.

Colui che infligge sofferenza su persone innocenti e inoffensive, sperimenterà presto uno dei dieci stati di sofferenza. Avrà crudeli sofferenza, perdite, ferite nel corpo, pesanti afflizioni, o follia. O problemi con la pubblica amministrazione, o una grave accusa, o una disavventura sentimentale o distruzione di cose di cose di valore. Oppure un fulmine colpirà la sua casa; e quando il suo corpo è distrutto, lo stolto andrà all'inferno.
Siddhārtha Gautama Buddha, Dhammapada (Versi della Legge), V sec. a.e.c.

I nemici sono dovunque, sotto le vesti più pacifiche e inoffensive.
Elias Canetti, Massa e potere, 1960

Scopro in me tanto male quanto in chiunque altro, ma, esecrando l'azione - madre di tutti i vizi - non sono causa di sofferenza per nessuno. Inoffensivo, senza avidità e senza abbastanza energia o impudenza per affrontare gli altri, lascio il mondo come lo ho trovato. Vendicarsi presuppone una vigilanza di ogni istante e uno spirito sistematico, una continuità costosa, mentre l'indifferenza del perdono e del disprezzo rende le ore piacevolmente vuote. Tutte le morali rappresentano un pericolo per la bontà; soltanto l'incuria la salva. Avendo scelto la flemma dell'imbecille e l'apatia dell'angelo, mi sono escluso dagli atti e, poiché la bontà è incompatibile con la vita, mi sono decomposto per essere buono.
Emil Cioran, Sommario di decomposizione, 1949

Una delle categoria più pericolose della società […] è quella delle donne sole e senza amici, che peregrinano a destra e a manca. Una donna del genere è la più inoffensiva e spesso la più utile delle creature, ma suscita inevitabilmente gli istinti criminali altrui. È inerme e migratoria, ha mezzi sufficienti per spostarsi da un paese all'altro e da un albergo all'altro. Molto spesso se ne perdono le tracce in un labirinto di pensioni e alberghi di infimo ordine. È una gallina sperduta in un mondo di volpi. E quando viene divorata, nessuno si accorge della sua scomparsa.
Arthur Conan Doyle, L’ultimo saluto di Sherlock Holmes, 1917

Strano come la scienza che ai vecchi tempi sembrava inoffensiva si sia trasformata in un incubo che fa tremare tutti.
Albert Einstein, lettera alla regina Elisabetta del Belgio, 1954

Non è strano che contrastando un uomo gli si infonda coraggio e trattenendone i piedi gli si donino ali? Non conosco i Suoi nemici, eppure sono certo che sia stata proprio la loro paura di Lui a dar tanta forza a quell'uomo inoffensivo da renderlo pericoloso.
Kahlil Gibran, Gesù figlio dell'Uomo, 1928

L’uomo tutto buono è sempre inoffensivo; non sempre l’uomo inoffensivo è tutto buono.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Anche il serpente più velenoso è inoffensivo con la testa staccata dal corpo. 
Nick Logan (Scott McNeil), in Roswell Conspiracies, 1999-2000

L'inoffensività del debole, la stessa codardia di cui costui è ricco, il suo stare alla finestra, il suo inevitabile dover aspettare, acquista ora un buon nome, in quanto "pazienza", e viene altresì a significare la virtù stessa.
Friedrich Nietzsche, Genealogia della morale, 1887

Amare è un dare gratuito, ma non inoffensivo. 
Mario Perniola, Del Sentire, 1991

Sono molto socievole in un modo profondamente negativo. Sono l’inoffensività fatta persona, Ma sono solo questo, non voglio essere altro che questo, non posso essere altro che questo.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Quando metto da parte i miei artifici e riordino in un angolo, con un’attenzione piena di affetto, i miei giocattoli, le parole, le immagini, le frasi, con il desiderio di baciarli, divento così piccolo e inoffensivo, così solo in una stanza tanto grande e tanto triste, tanto profondamente triste!…
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Se vuoi rendere inoffensivo il tuo nemico più acre non hai che da lodarlo. È probabile che non solo smetta di nuocerti, ma che si trasformi in un amico.
Mario Andrea Rigoni, Vanità, 2010

Dopo essersi saturate a loro tempo del male che assaporavano, alcune anime ritornano inoffensive invecchiando e quasi buone.
Charles Augustin de Sainte-Beuve, I miei veleni, 1926 (postumo)

È incredibile la forza della filosofia nel rintuzzare tutti i colpi del destino. Nessun dardo può essere piantato nel suo corpo. Essa è ben salda nella sua difesa: rende inoffensivi i dardi più leggeri, fermandoli nelle pieghe della sua veste; respinge gli altri e li rigetta contro chi li ha lanciati.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

A quali livelli d’infamia possa arrivare l’umano, si evince dalla mancanza di ritegno col quale tratta i cosiddetti “animali da allevamento”, gli esseri più inoffensivi e indifesi di questa terra.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

È ancora nei cimiteri che si frequenta la più alta percentuale di esseri completamente inoffensivi.
[C'est encore dans les cimetières que l'on fréquente le plus fort pourcentage d'êtres complètement inoffensifs].
Jacques Sternberg (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Innocuo - Indifeso - Debolezza

Nessun commento: