Dino Verde - Aforismi, frasi e battute divertenti

Selezione di aforismi, frasi e battute divertenti di Dino Verde (Napoli 1922 - Roma 2004), scrittore, paroliere e sceneggiatore italiano. Dino Verde è particolarmente noto sia come autore di celebri canzoni (tra le quali: Piove (Ciao ciao bambina), con cui vinse il Festival di Sanremo 1959, Resta cu' mme, e Romantica, con cui vinse il Festival di Sanremo 1960), sia come  autore del teatro comico e della televisione. Alcune delle seguenti battute di Dino Verde sono state scritte in collaborazione con Antonio Amurri (vedi link in fondo alla pagina).
Il Vangelo secondo i concorsi statali italiani: beati gli ultimi (se raccomandati),
perché saranno i primi. (Dino Verde)
Frasi e battute
Selezione Aforismario

Mi astengo dal dire che è un cretino perché non vorrei passare per un adulatore.

Da noi, nessun ministro si rassegna a rassegnare le dimissioni.

È meglio non morire di venerdì. Porta male.

È vero che nelle nostre galere ci sono troppi detenuti in attesa di processo. Ma è altrettanto vero che (per latitanze, evasioni, e irreperibilità) ci sono anche molti giudizi in attesa di detenuti.

Ho spiegato a mio nipote cos'è il compromesso: "Se, per le vacanze, tua mamma vuole andare al mare, e tuo papà invece in montagna, il compromesso è che si va al mare, ma il babbo può portarsi gli sci".

I dépliant dei videoregistratori riportano le istruzioni per l'uso in italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo: così uno può non capirci niente in cinque lingue. 

Ieri ricorreva il trentennale della frase: «La trasmissione sarà ripresa il più presto possibile». Oggi ricorre purtroppo il trentennale della frase: «Riprendiamo la trasmissione interrotta».

Il giorno del funerale di un celebre attore, quando all'uscita della chiesa la bara viene accolta da un applauso, bisogna riportarla dentro e riuscire per l’ultimo bis.

Il Vangelo secondo i concorsi statali italiani: beati gli ultimi (se raccomandati), perché saranno i primi.

In principio furono Trimalcione, Lucullo, Gargantua. Poi, venne il colesterolo.

In quanto a igiene lasciava molto a desiderare. Pensa che gli offrirono di reinterpretare Quella sporca dozzina. Da solo!

L’Alitalia comunica che a causa di una improvvisa giornata di lavoro proclamata dai piloti Anpac il volo delle 21,30 per Parigi partirà effettivamente alle 21,30, e proprio per Parigi.

L'unico consiglio che non porta mai a nulla di buono è il Consiglio dei Ministri.

La nuvola chiese alla pioggerellina: "E tu, cosa farai da grandine?".

Lapide-quiz: «Qui giace John Carter, 1911- 1991. Morì: a Boston, a Stoccarda, a Castellammare di Stabia? Leggere la risposta dietro la lapide».

Le smentite del Ministro hanno le gambe corte.

Nel nostro paese non c’è più nulla di certo e di legale, nemmeno il teorema di Pitagora, giacché anche il quadrato costruito sull'ipotenusa, potrebbe rivelarsi una costruzione abusiva.

Non ricordo bene dal punto di vista scientifico cosa accade a un corpo immerso in un liquido. So però che, quando sono immerso nella vasca da bagno, suona sempre il telefono.

Nota statistica. Nei dieci paesi facenti parte della Comunità Europea, l’Italia non è undicesima a nessuno.

Per taluni medici contemporanei, il giuramento di Ippocrate è diventato una vaga promessa.

Un esattore dell’Enel è piombato ieri a casa di due anziani coniugi pronunciando la fatidica frase: «Fermi tutti, questa è una bolletta!»

Tra il dire e il fare, c'è di mezzo il Ministro.

Un tempo si diceva "Piove, governo ladro". Oggi l'assunto è valido anche col bel tempo.

Note
Vedi anche frasi e battute divertenti di: Antonio AmurriRiccardo PazzagliaBeppe Viola

Nessun commento: