Ellekappa - Frasi e battute satiriche dalle vignette

Selezione di aforismi, frasi e battute satiriche di Ellekappa, pseudonimo di Laura Pellegrini (Roma, 1955), fumettista e disegnatrice satirica italiana. Ellekappa pubblica vignette su: Satyricon (inserto satirico de la Repubblica), Corriere della SeraLinusTango, Cuore, il manifesto, Quotidiano donna, Noi Donne, l'Unità Smemoranda.
− A volte le batoste sono salutari.
− Il giorno dopo si ricomincia a sbagliare con più energia. (© Ellekappa)
Frasi e battute
Selezione Aforismario

C'è un grande ritorno alla spiritualità. C'è addirittura chi sostiene che esista una vita al di là della televisione. 

Contro il fascismo uno prende il fucile e va in montagna. Ma contro la stupidità?

Di questi tempi voltare pagina non è facile. Presuppone il possesso di un libro.

Finalmente la pace. È ora di passare dall'incubo della guerra allo scandalo della ricostruzione.

I terroni non so, ma noi italiani non siamo razzisti.

I commercianti... Gente che pur di non pagare le tasse venderebbe l’anima al diavolo senza rilasciare lo scontrino fiscale.

I miti sono importanti. I giovani hanno bisogno di t-shirt in cui credere.

Il lavaggio del cervello. Finora la cosa più pulita che Berlusconi ha fatto agli italiani.

Il mio compagno "prima" mi riempie di coccole, "dopo" si fuma una sigaretta. Cosa faccia "durante" ancora non l'ho capito.

Il mio cuore è tuo. Il resto, se permetti, preferirei darlo a qualcun altro.

Il neonazismo è così imbecille che potrebbe trovare in Italia il suo habitat naturale.

Insieme a te provo sensazioni sconosciute. Prima non sapevo cosa fosse la noia. 

Inopportuna la manifestazione dei gay. Può offendere la chiesa nonché indurla in tentazione.

L'Europa è la prosecuzione della politica con altre banche. 

La democrazia è in pericolo? Lo sapremo dopo la pubblicità.

La democrazia nel mirino del terrorismo. Ecco dov'era!

Le donne prima provocano e poi si lamentano se vengono stuprate. Lo sanno tutti che sotto il golfino, i jeans e il reggiseno se ne vanno in giro tutte nude.

Le nostre idee non moriranno mai. Tocca seppellirle vive.

Le nostre idee non moriranno quasi mai.

Le sentenze si rispettano e non si commentano. Tuttalpiù si festeggiano.

Non c'è più l'amore eterno. Al massimo dura sei mesi col rinnovo.

Non calpestate le aiuole, si fanno male tutte le vocali.

Non date mai via il culo a chi non lo sa apprezzare.

Non è successo niente. È arrivato il duemila e nel mondo è tutto come prima. Dunque il panico era giustificato.

Ogni anno in America Latina muoiono 12 milioni di bambini. Sono talmente poveri che non meritano nemmeno un'enciclica.

Ogni popolo ha il governo che si merita. Noi anche l'opposizione.

Oppositori? Chiamiamoli diversamente concordi.

Per i mafiosi resterà il carcere duro. E se insistono gli tolgono pure il cellulare.

Per le prossime elezioni la sinistra gioca d'anticipo. Le sta perdendo ora.

Per regalo non chiedete a Babbo Natale di portarvi qualcosa... Chiedetegli piuttosto di portarsi via qualcuno!

Per tranquillizzare i moderati la sinistra ha liquidato il passato. Poi, presa dall'entusiasmo, anche il futuro.

Riusciranno i socialisti a Palermo a far fuori la piovra? Sì, se gli si dà fiducia e l'appalto per l'acquario.

Se i miei desideri più reconditi non fossero caricati a salve, ogni giorno sarebbe una strage.

Se la seconda volta è sempre meglio della prima, perché tutti si ostinano a cominciare dalla prima?

Si sa come son fatte le donne! Prima si divertono e poi alla prima centrale nucleare che esplode vogliono abortire!

Tirate fuori il razzista che è in voi e vi sputerà in faccia.

Tyson condannato, Kennedy assolto. Il confine tra stupro e atto consensuale a volte è chiaro, a volte è negro.

Una follia far lavorare in fabbrica bambini di dieci-dodici anni. Quelli di sei-otto costano molto meno.

Giudice: "Io non faccio differenza tra bianchi e neri. Ho liberato i quattro ragazzi che hanno ucciso un negro e avrei fatto lo stesso se quattro ragazzi negri fossero stati uccisi da un ragazzo bianco!".

Giuseppe: "E pensare che vivrà solo 33 anni...". Maria: "Be’, per essere un palestinese è già tanto".

− A volte le batoste sono salutari.
− Il giorno dopo si ricomincia a sbagliare con più energia.

− Andreotti è Andreotti
− Basterebbe questo a inchiodarlo.

− Bisogna fare qualcosa per le stragi sulle strade.
− Fosse comuni accanto agli autogrill?

− C'è ancora democrazia quando chi è al potere controlla tutta l'informazione?
− Stampa e TV dicono di si.

− Come mai la tua squadra ha perso? Ha giocato male?
− No, è stata colpa degli ebrei, dei meridionali e di quella troia della moglie dell’arbitro!

− Mamma, ma cosa fanno i maniaci sessuali?
− Ultimamente le copertine dell'Espresso, dell'Europeo e di Panorama.

− Perché da 2000 anni il bambin Gesù nasce in una grotta?
− Perché aspetta i fondi della ricostruzione!

− Possibile che non esistano giornalisti incorruttibili?
− Sì, ma quelli costano di più.

− Signora maestra è vero che non mi volete all'asilo perché mio papà ha l'AIDS?
− Smettila di dire sciocchezze, tesoruccio, ma soprattutto togli quelle manacce contagiose dal mio vestito!

− Sinistre senza capo.
− Per non parlare della coda.

− Sogno di essere bella, giovane e ricca.
− Però chissà perché, quando mi chiedono cosa sogno, rispondo sempre la pace nel mondo...

– Sono rare le cose che vale la pena di rifare.
– Dici così perché non sei un chirurgo plastico!

– Stiamo onorando l'impegno che ci siamo assunti nei confronti dell'Europa.
– Farla ridere per un intero semestre?

– Una vergogna le nozze gay.
– La famiglia normale è quella formata da un uomo che ammazza una donna.

− Vedi cara, l’amore è una cosa, il sesso un’altra.
− E la roba che facciamo noi come si chiama?

− Vorrei credere in qualcosa per cui valga la pena di lottare.
− Tipo un parcheggio libero?

Note
Vedi anche frasi, battute e vignette di: Altan

Nessun commento: