Mandorlo - Aforismi, frasi e proverbi

Raccolta di aforismi, frasi e proverbi sul mandorlo, albero da frutto appartenente alla famiglia delle Rosaceae e al genere dei prunus. Il mandorlo è un piccolo albero, alto fino a 5-7 m., con crescita lenta e molto longevo. Una caratteristica del  mandorlo è la fioritura precoce; dove il clima è mite, i fiori sbocciano anche tra gennaio e febbraio.
Fin dall'antichità, il mandorlo è stato un simbolo di promessa per la sua precoce fioritura, che simboleggia l'improvvisa e rapida redenzione di Dio per il Suo popolo dopo un periodo in cui sembrava lo avesse abbandonato; si veda ad esempio Geremia 1,11-12: "Mi fu rivolta questa parola del Signore: "Che cosa vedi, Geremia?". Risposi: "Vedo un ramo di mandorlo". Il Signore soggiunse: "Hai visto bene, poiché io vigilo sulla mia parola per realizzarla".
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulle mandorle, gli alberi, i fiori e la mimosa. [I link sono in fondo alla pagina].
Dissi al mandorlo: "Fratello, parlami di Dio". E il mandorlo fiorì.
(Nikos Kazantzakis)
Mandorlo
© Aforismario

Il nome del mandorlo in ebraico significa "sentinella vigilante": infatti primo a fiorire annuncia la primavera.
Enzo Bianchi, su Twitter, 2017

Da i verdi umidi margini / La vïoletta odora, / Il mandorlo s’infiora, / Trillan gli augelli a vol. / Fresco ed azzurro l’aere / Sorride in tutti i seni: / Io chiedo a’ tuoi sereni / Occhi un piú caro sol.
Giosuè Carducci, Primavera classica, Poesie, XIX sec.

Non c’è nessun male se la natura sogna mandorli fioriti a novembre, che sorprendono chi passa.
Guido Ceronetti, Insetti senza frontiere, 2009

Passai un giorno per un campo. / Seminai una mandorla amara. / Ripassai tempo dopo / e c'era un mandorlo in fiore.
Paul Claudel (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Per descrivere il fiore del mandorlo non mi giovano né enciclopedie / né vocabolari… / le parole mi trascinano nelle insidie della retorica, / la retorica ferisce il senso e loda la ferita / come il maschile detta al femminile i suoi sentimenti, / in che modo potrà risplendere allora il fiore del mandorlo nella mia lingua / che ne è l’eco? Il fiore del mandorlo è trasparente come una risata d’acqua / che dalla timidezza della rugiada sboccia sui rami… / leggero come un bianco motivo musicale… / debole come l’apparire di un’idea che / spunta sulle dita / e inutilmente scriviamo… / denso come un verso di poesia che non può essere scritto / con parole.
Mahmoud Darwish, Poesie, XX sec.

Amava i fiori di mandorlo. L’ho visto coglierne a mazzi e affondare il viso tra i petali, come volesse raccogliere nel Suo abbraccio d’amore tutti gli alberi della terra.
Kahlil Gibran, Gesù figlio dell'Uomo, 1928

Per la Natura, tutti sono vivi e liberi. La gloria terrena dell’uomo è un vacuo sogno, che svanisce tra le acque del ruscello pietroso. Quando il mandorlo sparge i suoi fiori sulle pianticelle sottostanti, non dice: «Come sono ricco! E come sono povere le altre piante!».
Kahlil Gibran, Segreti del cuore, 1947 (postumo)

Il dolore è come una mandorla amara, che si getta sul ciglio della strada. Ripassando dieci anni dopo per quella stessa strada, vi troverete un mandorlo in fiore.
Michele Giovannelli (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Dimentica i mandorli in fiore. / Non vale la pena / in questa storia / di ricordare ciò che non può ritornare. / Asciuga al sole i tuoi capelli bagnati: / languidi come frutti maturi brillino / umidi, grevi, i vermigli riflessi. / Amore mio, amore mio, / siamo / in autunno.
Nazim Hikmet, Poesie, XX sec.

Dissi al mandorlo: "Fratello, parlami di Dio". E il mandorlo fiorì.
[J'ai dit à l'amandier: "Frère, parle-moi de Dieu". Et l'amandier a fleuri].
[I said to the almond tree: "Speak to me of God." and the almond tree blossomed].
Nikos Kazantzakis, I fratricidi, 1963 (postumo)

– Guarda! – disse Morello a Lalla accostandole un ramo di mandorlo in fiore. – Hai mai conosciuta una cosa più bella e più amabile di questa?
Liala, Il velo sulla fronte, 1957

Tu che mi parli del mandorlo in fiore / e poi controlli l'ora e mangi una mela, / corri a perdifiato e io corro con te, / salti, giochi, mi tendi la mano, leggi un libro... / Come cazzo si fa a scopare in questa maniera?
Flavio Oreglio, Poesie catartiche, 2003

Il dolore è una mandorla amara che si butta ai margini di una strada. Cade e la si dimentica. Essa germoglia. Vent'anni dopo, passando per quel medesimo luogo, si trova un mandorlo in fiore.
Nino Salvaneschi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ahimè! sono fioriti i mandorli tanto attesi, i peschi, i ciliegi. È tornata nella gronda la rondine pellegrina. Ahimè, la primavera è finita.
Camillo Sbarbaro, Fuochi fatui, 1956/67

Ancora poco / e vedremo i mandorli fiorire / i marmi splendere al sole / il mare frangersi in onde; / ancora poco, / solleviamoci ancora un po’ più su.
Giorgos Seferis, Poesie, XX sec.

C'è da vergognarsi persino a scriverlo; ma se vi dicessi che tutto il giorno ho pensato con dolore a due mandorli che vidi domenica vicino a Carmignano, fioriti con mostruosa sollecitudine, e cui la brinata di questa mattina deve aver bruciato tutti i teneri fiori! È che in questo momento mi sento il cuore pieno di tenerezza, d'amore magari, per un povero rospo che ogni sera viene a cantare sotto la mia finestra una sua unica nota, un' umile e dolce nota di flauto, timidamente, al buio, nascosto nell'erba fredda del campo!...
Ardengo Soffici, Giornale di bordo, 1915

La rivelazione della poesia, una volta affacciandomi a una finestra, si impersonò per me in un grande mandorlo fiorito, candido nell'abbagliante chiarore della luna piena.
Sergio Solmi, Meditazioni e ricordi, XX sec.

Profumata o luminosa | già in febbraio è scesa nei giardini | la primavera, e in un momento è fiorito | il mandorlo, avvolgendo di bianco tutto il verde. 
Fëdor Tjutčev, Primavera italiana, Poesie, XIX sec.

Si diceva che nell'orto avessero un albero amaro. Era un mandorlo che a febbraio recinto com'era e difeso dai venti – anche lui di clausura – così chiuso e celato, era il primo a fiorire. Fioriva una luna avanti, si diceva. Quando fuori gli alberi erano grigi, rosi dal mare, al freddo, alle bufere, lui, protetto com'era, si copriva di fiori. Era la terra che saliva a fiorire, quella nera terra di morti; dal profondo dov'era, umida, scura, saliva incontro alla luce. Candida rosea. Ma faceva mandorle amare.
Fabio Tombari, I ghiottoni, 1975

Proverbi sul Mandorlo
  • Amori di monaca e fiori di mandorlo, presto vengono e presto vanno.
  • La mandorla sciocca fiorisce di gennaio quando fiocca.
  • Mandorlo che ha i fiori presto di mandorle neanche un cesto: mandorlo che ha i fiori a marzo riempie tutti i cesti e il materasso.
  • Quando i mandorli fioriscono le donne impazziscono.
  • Quando il mandorlo è fiorito consolati marito, ma non ti rallegrare perché è l’ultimo a maturare. [2]
  • Quando il mandorlo non frutta la sementa si perde tutta.
  • Se il mandorlo fiorisce a gennaio non ti servirà il paniere.
Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Quando il mandorlo è fiorito consolati marito, ma non ti rallegrare perché è l’ultimo a maturare: Il mandorlo fiorisce molto presto, da gennaio a marzo, ma non ci si deve far trarre in inganno: siamo ancora al freddo e il frutto arriverà soltanto in pieno autunno. Si usa, anche accennandone solo l’inizio o una parte, per invitare a una fiduciosa quanto lunga attesa chi si culla un po’ troppo di speranze nel vedere le cose mettersi per il verso favorevole ai propri desideri. [Carlo Lapucci, Dizionario dei proverbi italiani © Mondadori 2007].
  3. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Mandorle - Alberi - Fiori - Mimosa

Nessun commento: