(Non) Raccogliere Fiori - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sul raccogliere fiori, o sarebbe meglio dire sul non cogliere i fiori, visto che nella maggior parte delle frasi seguenti si biasima la cattiva abitudine di staccare i fiori dalle loro piante con troppa facilità.
Come introduzione riportiamo un brano di Erich Fromm tratto dal saggio Avere o essere? (1976), in cui l'autore utilizza l'esempio di chi coglie un fiore e di chi, invece, si limita ad ammirarlo, per introdurre il lettore alla comprensione della differenza tra le modalità esistenziali dell'avere e dell'essere:
"Mi sia lecito servirmi, a mo' di illustrazione, di due composizioni poetiche di contenuto affine [...]. Una è un haiku di un poeta giapponese, Basho, vissuto tra il 1644 e il 1694; l'altra composizione è di un poeta inglese del XIX secolo, Tennyson. Ognuno dei due autori descrive un'esperienza affine: la sua reazione alla vista di un fiore in cui si imbatte durante una passeggiata.
I versi di Tennyson suonano: "Fiore in un muro screpolato, / ti strappo dalle fessure, ti tengo qui, radici e tutto, nella mano, / piccolo fiore - ma se potessi capire che cosa sei, / radici e tutto, e tutto in tutto, / saprei che cosa è Dio e cosa l'uomo".
Lo haiku di Basho suona all'incirca così: "Se guardo attentamente / vedo il nazuna che fiorisce / accanto alla siepe".
La differenza è enorme. La reazione di Tennyson alla vista del fiore consiste nel desiderio di averlo, e infatti lo «strappa» e lo tiene in mano «radici e tutto». E, se è vero che Tennyson conclude i suoi versi con la riflessione intellettualistica sulla possibile funzione del fiore al servizio della sua comprensione della natura di Dio e dell'uomo, per quanto riguarda il fiore questo resta ucciso in conseguenza dell'interesse che per esso nutre il poeta. Come risulta dalla sua composizione, Tennyson può venire paragonato allo scienziato occidentale che cerca la verità col metodo consistente nel disgregare la vita. Di tutt'altro genere è la reazione di Basho al fiore. Egli non desidera coglierlo, anzi neppure lo tocca. Si limita a «guardarlo attentamente» per «vederlo». [...] A quanto sembra, Tennyson ha bisogno di possedere il fiore per comprendere i suoi simili e la natura, ma il fatto di averlo comporta, come s'è detto, la distruzione del fiore stesso. Ciò cui Basho aspira, è vedere e non soltanto guardare il fiore: essere tutt'uno con esso, « identificarsi » coi fiore e lasciarlo vivere.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sui fiori, sulle rose, le margherite e le viole. [I link sono in fondo alla pagina].
Solo il fiore che lasci sulla pianta è tuo. (Aldo Capitini)
[Non] Raccogliere Fiori
© Aforismario

Toccami, piano piano sono un fiore fragile / che libera un profumo dolce e amabile / se mi raccogli tutto finirà.
Biagio Antonacci, Fiore, 1989

Fiore sai, non ti raccolgo voglio farti vivere / guardare i tuoi colori mentre cambiano / innamorarmi un po' di te.
Biagio Antonacci, Fiore, 1989

Una bambina collezionava i fiori del bosco raccolti nel corso degli anni. Li aveva messi in ordine: quelli gialli raccontavano dell’inverno con i venti freddi del Nord che penetrano nelle pieghe più nascoste irrigidendo anche i pensieri. Quelli rosa della primavera rappresentavano l’inizio della vita con i colori delicati e la trama ben delineata. Infine i fiori rossi dell’estate erano l’ultimo canto melodioso che precede il decadimento. La bambina li aveva raccolti appena sbocciati conservandoli in una vetrina. Quando l’apriva nella casa passavano tutte le stagioni.
Romano Battaglia, L’uomo che vendeva il cielo, 2011

Come l'ape raccoglie il succo dei fiori senza danneggiarne colore e profumo, così il saggio dimori nel mondo.
Siddhārtha Gautama Buddha, Dhammapada (Versi della Legge), V sec. a.e.c.

La morte porta via l'uomo che trascorre il tempo a raccogliere fiori e la cui mente è distratta, come un'alluvione trascina via le case di un villaggio addormentato.
Siddhārtha Gautama Buddha, Dhammapada (Versi della Legge), V sec. a.e.c.

L'agonia dei fiori recisi riempie la nostra stanza d'un soave profumo.
Valeriu Butulescu, Aforismi, 2002

Solo il fiore che lasci sulla pianta è tuo.
Aldo Capitini, Atti della presenza aperta, 1943

Chi cerca di possedere un fiore, vede la sua bellezza appassire, ma chi lo ammira in un campo, lo porterà sempre con sé. Perché il fiore si fonderà con il pomeriggio, con il tramonto, con l'odore di terra bagnata e con le nuvole all'orizzonte. 
Paulo Coelho, Brida, 1990

Niente è più bello di un bimbo in mezzo a un prato fiorito che coglie una violetta: il sole lo bacia e ride, la mamma lo guarda e intenerisce, la violetta lo guarda e muore.
Ivan Della Mea [1]

Guardai i fiori e vidi gocce di rugiada sgorgare come lacrime dai loro occhi. Dissi: «Perché piangete così, bei fiori?». E uno di loro levò il capo in risposta e disse: «Piangiamo perché gli uomini verranno a tagliare le nostre teste, e ci porteranno in città per venderci, noi che siamo liberi, come schiavi. E al calar della sera, quando saremo appassiti, ci getteranno nell'immondizia. Come potremmo, quindi, non piangere, quando gli uomini, nella loro crudeltà, stanno per separarci dai campi, la nostra casa?».
Kahlil Gibran, Una lacrima e un sorriso, 1914

[In Giappone] all'epoca della festa dei ciliegi in fiore, nessuno stacca fiori dagli alberi, anche se i rami bassi proprio a questo sembrano invitare i passanti. Perfino nel più umile coolie si può osservare un sentimento delicatissimo nei confronti dei fiori, e tale amore per la natura si esprime in lui sinceramente e senza artificio. Di rado un passante coglierà un fiore sul proprio cammino, preferendo che viva là dov'è spuntato.
Gusty Herrigel, Lo Zen e l’arte di disporre i fiori, 1956

Chi sente soltanto il profumo di un fiore, non lo conosce, e non lo conosce nemmeno chi lo coglie solo per farne materia di studio.
Friedrich Hölderlin (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ahimè, il solo fiore con le ali è la farfalla; tutti gli altri sono inermi, immobili davanti al loro carnefice umano. Se nella loro agonia si lamentano, il loro grido non arriva alle nostre orecchie indurite. Non avete osservato come i fiori, di anno in anno, si vanno facendo più rari? I loro saggi, forse, gli hanno consigliato di fuggire davanti alla crescente crudeltà dell’uomo. Sia lode a chi ha cura di piante: l’uomo del vaso di fiori è infinitamente più umano dell’uomo armato di forbici.
Okakura Kakuzō, Il libro del tè, 1906

Un fiore è bello soltanto sul suo albero.
Lao She, XX sec. [1]

La felicità è un fiore che non bisogna raccogliere.
André Maurois [1]

Grave divien la vita / se non ne cogli il fior.
Vincenzo Monti, All'amica, XIX sec.

Cogliere un fiore non è una gran cosa. È facile ed irrevocabile.
Alan Moore e David Lloyd, V per Vendetta, 1982/88

Se ami un fiore, non raccoglierlo. Perché se lo raccogli, esso muore e cessa di essere ciò che amavi. Se ami un fiore lascialo vivere. L'amore non è possedere; l'amore è saper apprezzare.
Osho, Discorsi, 1953/90

Non dono fiori: non spezzo vite innocenti.
Marco Sartorelli, Efemere, 2004

Sopportare l'agonia di un fiore raccolto è cosa per caratteri forti.
Marco Sartorelli, Efemere, 2004

L'amore è un fiore delizioso, ma bisogna avere il coraggio di andare a coglierlo sui bordi di un precipizio spaventoso.
Stendhal, Sull'amore, 1822

Fiore in un muro screpolato, / ti strappo dalle fessure, ti tengo qui, radici e tutto, nella mano, / piccolo fiore - ma se potessi capire che cosa sei, / radici e tutto, e tutto in tutto, / saprei che cosa è Dio e cosa l'uomo.
[Flower in a crannied wall, / I pluck you out of the crannies, / I hold you here, root and all, in my hand, / Little flower - but il I could understand / What you are, root and all, and all in all / I should know what God and man is.
Alfred Tennyson, XIX sec. [1]

Vicine e lontane, tutte le cose sono collegate, così che non puoi cogliere un fiore senza turbare una stella.
[Near of far, to each other linked are, that thou canst not stir a flower without troubling of a star].
Francis Thompson, The Mistress of Vision, 1913

Anche i fiori piangono, e ci sono stupidi che pensano sia rugiada.
Anonimo (attribuito a Jim Morrison)

Diciamo di amare i fiori, e li strappiamo. Diciamo di amare gli alberi, e li abbattiamo. E c'è gente che ancora si chiede perché alcuni hanno paura quando gli si dice che li si ama.
Anonimo

Le cose sono unite da legami invisibili. Non puoi cogliere un fiore senza turbare una stella.
Anonimo (attribuito erroneamente a Galileo Galilei - cfr. citazione di Francis Thompson).

Potranno recidere tutti i fiori, ma non potranno fermare la primavera.
Anonimo (attribuito a Pablo Neruda)

Solo un fiore che cade è un fiore completo.
Anonimo giapponese

Fin che i fiori son nei campi fan contenti tutti quanti.
Proverbio

Un bel fiore non rimane per molto tempo lungo la strada.
Proverbio

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Fiori - Margherite - Rose - Violette

Nessun commento: