Pierre Desproges - Aforismi, frasi e battute ironiche

Selezione di aforismi, frasi e battute umoristiche di Pierre Desproges (Pantin 1939 - Parigi 1988), umorista francese. Le seguenti citazioni di Pierre Desproges sono state tradotte dal francese a cura di Aforismario.
Pierre Desproges
Frasi e battute
Selezione Aforismario

Amore, c'è chi ne parla e chi lo fa: dal che mi sembra urgente che io taccia.

Anche la nuvola più nera ha sempre la sua frangia dorata.

Certo, è doloroso invecchiare, ma è importante invecchiare bene, vale a dire senza disturbare i giovani.

Che importa la cultura? Quando scrisse l'Amleto, Molière aveva letto Rostand? No!

Dio sarà pure eterno, ma non tanto quanto la stupidità umana!

Donne e Borgogna, credo che questi siano gli unici due motivi per continuare a vivere.

È grazie ai progressi fantastici della scienza che ormai sappiamo che, quando si immerge un corpo in una vasca da bagno, il telefono squilla!

Gli imbecilli non hanno mai il cancro. È scientifico.

Il femminile di "regista" è "moglie del regista".

Il parto è doloroso. Fortunatamente, la donna tiene la mano dell'uomo. Così lui soffre meno.

L'abitudine, dopo un po ', diventa sempre una mania.

L'adulto non crede a Babbo Natale. Vota.

L'eroismo è l'unico modo per diventare famosi quando non si ha talento.

L'età matura è il periodo della vita che precede l'età marcia.
[L'âge mûr c'est la période de la vie qui précède l'âge pourri]. 

La nostalgia è come l'esposizione al sole: non fa male durante, fa male la sera.

La paura del palcoscenico è l'umiltà delle persone di vero talento.

La vecchiaia è un naufragio e siamo tutti sulla stessa barca, fratelli miei!

Le aspirazioni dei poveri non sono molto lontane dalle realtà dei ricchi.

Le donne non hanno mai voluto portare un fucile, per me è ancora un segno di eleganza morale.
Si può ridere di tutto, ma non con tutti. (Pierre Desproges)
Morire non è un problema, è alla portata del primo venuto.

Nel piccolo libro rosso delle ultra-femministe americane: "Il sesto giorno, Dio creò Adamo. Quindi ha corretto il suo errore."

Non basta essere felici, occorre che gli altri siano infelici.

Non bisogna disperare degli imbecilli. Con un po' di allenamento si può riuscire a farne dei militari.
[Il ne faut pas désespérer des imbéciles : avec un peu d'entraînement, on peut en faire des militaires]. 

Ogni mattina porto il caffè a letto a mia moglie. Tutto ciò che deve fare è macinarlo. 

Più conosco gli uomini, più amo il mio cane. Più conosco le donne, meno amo il mio cane.
[Plus je connais les hommes, plus j’aime mon chien. Plus je connais les femmes, moins j’aime ma chienne].

Quando un filosofo mi risponde, non capisco più la mia domanda.

Si può ridere di tutto, ma non con tutti.
[On peut rire de tout, mais pas avec tout le monde].

Spesso la donna è per l'uomo una piacevole compagna di giochi.

Tra un cattivo cuoco e un avvelenatore, vi è soltanto una differenza di intenti.
[Entre une mauvaise cuisinière et une empoisonneuse, il n'y a qu'une différence d'intention].

Un consiglio ai centenari: affrettatevi.
[Conseils aux centenaires : dépêchez-vous].

Un gentiluomo è qualcuno che sa suonare la cornamusa e non la suona.

Uno psicotico è qualcuno che crede fermamente che 2 + 2 facciano 5, e ne è pienamente soddisfatto. Un nevrotico è qualcuno che sa che 2 + 2 fanno 4, e ciò lo fa star male.

Viviamo felici aspettando la morte.

Note
Vedi anche frasi e battute divertenti di: Marcel Achard - Philippe Bouvard  Sacha Guitry 

Nessun commento: