Andrzej Coryell - Aforismi, frasi e citazioni

Selezione dei migliori aforismi e delle frasi più belle di Andrzej Coryell (Varsavia 1949), scrittore, pittore, scultore e aforista polacco, che attualmente vive in Svizzera.
L’aforisma preferito di Dio: sono stato pensato, dunque sono.
(Andrzej Coryell)
L'ermellino vestito da re
Gronostaj ubrany w króla, 2007
[Traduzione dal polacco a cura di Marco Valenti].

L’aforisma preferito di Dio: sono stato pensato, dunque sono.

Non importa che la ribellione degli angeli si sia conclusa con una vittoria o con una sconfitta, ciò che conta è che si siano ribellati. 

Per l’autobiografia di Satana Dio pagherebbe qualsiasi prezzo.

Là, dove finisce l’infinito, ne inizia un altro.

Si può ammazzare il tempo solo per difesa personale.

E le periferie del tempo hanno la propria piazza, con la torre e l’orologio.

Con i frammenti del passato si compongono mosaici per il futuro.

Esistono quattro tipi di persone: Quelli che sanno vivere e sanno morire. Quelli che sanno vivere ma non sanno morire. Quelli che non sanno vivere ma sanno morire. E quelli che non sanno vivere e non sanno morire

L’ultima ora ha più secondi.

Temo l’introduzione della legge dell’uomo nella giungla.

Anche nuda, una donna sa essere abbigliata.

Apprezzo molto una donna con cui si può stabilire il prezzo per il quale non può essere comprata.

Quando le frecce dell’amore mancano il bersaglio, colpiscono persone innocenti a caso.

Talvolta si ha l’occasione di esser fedeli.

Il mestiere più antico del mondo è il cliente.

Qual è il giorno in cui Dio creò gli atei?

Visse come un errore, una volta corretto morì.

L’alfabeto è stato inventato dagli analfabeti.

L'infedeltà sopra ogni fedeltà
Niewierność nad wiernościami, 2015
[Traduzione dal polacco a cura di Aforismario].

È più facile desiderare tua moglie che viverci assieme.

In genere, credono nel paradiso quelli che rendono la vita agli altri un inferno.

Non bisogna temere la morte, perché finché ci siamo lei non c’è, quando c’è lei non ci siamo più noi” – ripeto con fiducia assieme a Epicuro. Il problema si pone nel momento in cui la Morte s’intrufola all'improvviso tra il “finché ci siamo” e il “non ci siamo più”.

Non ci sono donne infedeli, solo uomini traditi.

Se non conosciamo il corpo, siamo fedeli all'anima.

Un mondo senza persone sarebbe più umano.

Una donna è l'unico angelo di carne e sangue.

Un filosofo è qualcuno che non conosce le risposte alle domande che la società non pone.

Note
  1. La proprietà intellettuale degli aforismi sopra riportati è dell'autore, che ne detiene i diritti. È vietata la loro riproduzione integrale su altri siti web.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni di: Gabriel LaubStanisław Jerzy Lec

Nessun commento: