Empietà - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sull'empietà, caratteristica di chi è "privo di pietà religiosa", blasfemo, sacrilego. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sull'eresia. l'ateismo e la bestemmia. [I link sono in fondo alla pagina].
Solo negli empi sopravvive oggigiorno la passione per il divino.
Nessun altro si salverà. (Gesualdo Bufalino)
Empietà
© Aforismario

L'idolatria nasce dall'amore per le creature. Da qui scaturisce ogni empietà.
Agostino d'Ippona, La vera religione, 389-391

Empietà. L'altrui irriverenza nei confronti del mio dio personale.
Ambrose Bierce, Il dizionario del diavolo, 1911

Irresistibile attrazione che esercita su certi spiriti pii l'empietà.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Solo negli empi sopravvive oggigiorno la passione per il divino. Nessun altro si salverà.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Gli adepti dei diversi culti si accusano reciprocamente di superstizione e di empietà. I cristiani hanno orrore della superstizione pagana, cinese, maomettana. I cattolici romani trattano da empi i cristiani protestanti; questi a loro volta declamano senza posa contro la superstizione cattolica. Hanno tutti ragione. Essere empio significa avere opinioni ingiuriose verso il proprio dio; essere superstizioso significa averne idee errate. Accusandosi volta a volta di superstizione, i diversi religionisti somigliano a dei gobbi che si rinfacciano l'un l'altro la loro deformità. 
Paul-Henri Thiry d’Holbach, Il buon senso, 1772

L'incredulità è solo una maniera d'essere dello spirito; ma l'empietà è un vero vizio del cuore. Entra in tal sentimento quasi 1'orrore per il divino, il disprezzo per gli nomini e la ripugnanza per l'amabile semplicità.
Joseph Joubert, Pensieri, 1838 (postumo)

La preghiera è un'empietà.
Charles Lemesle, Misophilanthropopanutopies, 1833

Gl'ignoranti hanno questo di comune con gli empi: quando sono nel profondo, disprezzano.
Lorenzo Magalotti, Lettere odorose, 1693-1705

Missionario laico. Va ad insegnare | l'empietà ai negri | convertiti da un povero frate. | Ha con sé | "La Storia | delle Grandi Bestemmie | Illustrate" | in fascicoli | e a rate.
Marcello Marchesi, Il sadico del villaggio, 1964

Non esiste nessun termine per qualificare positivamente colui che non si sottomette alle chimere se non questa costruzione linguistica che inasprisce l'amputazione: a-teo, dunque, ma anche mis-credente, a-gnostico, non-credente, ir-religioso, in-credulo, a-religioso, empio e tutti i termini che da essi derivano: irreligione, miscredenza, empietà ecc. Niente per indicare l'aspetto solare, affermativo, positivo, libero, forte, dell'individuo che si colloca oltre il pensiero magico e le favole. 
Michel Onfray, Trattato di Ateologia, 2005

Se esiste un Dio non dobbiamo amare che lui e non le creature effimere. Il ragionamento degli empi nella Sapienza è fondato sulla non esistenza di Dio: "Accertato questo", dice, "godiamo dunque le creature".
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

La felicità degli empi è sempre agitata; vaga in balia della propria incostanza.
Jean Racine, Ester, 1689

Per i popoli monoteisti, ateismo o empietà è diventato sinonimo di assenza di ogni moralità. Per i preti tali confusioni di concetti sono benvenute, e solo in seguito a esse poté nascere quel terribile mostro che è il fanatismo.
Arthur Schopenhauer, Il mondo come volontà e rappresentazione, 1819
Gl'ignoranti hanno questo di comune con gli empi:
quando sono nel profondo, disprezzano. (Lorenzo Magalotti)
Se l'empio desiste dall'empietà e compie ciò che è retto e giusto, per questo vivrà.
Ezechiele, Antico Testamento, V sec a.e.c.

Sulla terra si ha questa delusione: vi sono giusti ai quali tocca la sorte meritata dagli empi con le loro opere, e vi sono empi ai quali tocca la sorte meritata dai giusti con le loro opere.
Ecclesiaste, Antico Testamento, sec. IV-III a.e.c.

Il giusto defunto condanna gli empi ancora in vita; una giovinezza, giunta in breve alla perfezione, condanna la lunga vecchiaia dell'ingiusto.
Libro della Sapienza, Antico Testamento, I sec. a.e.c.

Poiché sono ugualmente in odio a Dio l'empio e la sua empietà; l'opera e l'artefice saranno ugualmente puniti.
Libro della Sapienza, Antico Testamento, I sec. a.e.c.

Salmi
Antico Testamento, III sec. a.e.c.
  • Beato l'uomo che non segue il consiglio degli empi, non indugia nella via dei peccatori e non siede in compagnia degli stolti.
  • Il poco del giusto è cosa migliore dell'abbondanza degli empi.
  • Il Signore scruta giusti ed empi, egli odia chi ama la violenza. Farà piovere sugli empi brace, fuoco e zolfo, vento bruciante toccherà loro in sorte.
  • L'empio prende in prestito e non restituisce, ma il giusto ha compassione e dà in dono.
  • L'empio trama contro il giusto, contro di lui digrigna i denti. Ma il Signore ride dell'empio, perché vede arrivare il suo giorno.
  • Osserva il giusto e vedi l’uomo retto, l’uomo di pace avrà una discendenza. Ma tutti i peccatori saranno distrutti, la discendenza degli empi sarà sterminata. 
Libro dei Proverbi
Antico Testamento, V sec. a.e.c.
  • Al giusto non può capitare alcun danno, gli empi saranno pieni di mali.
  • Al passaggio della bufera l'empio cessa di essere, ma il giusto resterà saldo per sempre.
  • Argento pregiato è la lingua del giusto, il cuore degli empi vale ben poco.
  • Con l'empietà viene il disprezzo, con il disonore anche l'ignominia.
  • Con la benedizione degli uomini retti si innalza una città, la bocca degli empi la demolisce.
  • Con la bocca l'empio rovina il suo prossimo, ma i giusti si salvano con la scienza.
  • Con la morte dell'empio svanisce ogni sua speranza, la fiducia dei malvagi scompare.
  • Dalla propria malvagità è travolto l'empio, il giusto ha un rifugio nella propria integrità.
  • Della prosperità dei giusti la città si rallegra, per la scomparsa degli empi si fa festa.
  • Fonte di vita è la bocca del giusto, la bocca degli empi nasconde violenza.
  • Gli empi, una volta abbattuti, più non sono, ma la casa dei giusti sta salda.
  • I malvagi si inchinano davanti ai buoni, gli empi davanti alle porte del giusto.
  • I pensieri dei giusti sono equità, i propositi degli empi sono frode.
  • Il giusto è guida per il suo prossimo, ma la via degli empi fa smarrire.
  • Il giusto ha cura del suo bestiame, ma i sentimenti degli empi sono spietati.
  • Il giusto mangia a sazietà, ma il ventre degli empi soffre la fame.
  • Il giusto non vacillerà mai, ma gli empi non dureranno sulla terra.
  • Il giusto odia la parola falsa, l'empio calunnia e disonora.
  • Il giusto sfugge all'angoscia, al suo posto subentra l'empio.
  • Il sacrificio degli empi è in abominio al Signore, la supplica degli uomini retti gli è gradita.
  • Il sacrificio degli empi è un abominio, tanto più se offerto con cattiva intenzione.
  • Il salario del giusto serve per la vita, il guadagno dell'empio è per i vizi.
  • Il Signore è lontano dagli empi, ma egli ascolta la preghiera dei giusti.
  • Il Signore ha fatto tutto per un fine, anche l'empio per il giorno della sventura.
  • Il Signore non lascia patir la fame al giusto, ma delude la cupidigia degli empi.
  • Il testimone iniquo si beffa della giustizia e la bocca degli empi ingoia l'iniquità.
  • La brama dei giusti è solo il bene, la speranza degli empi svanisce.
  • La casa degli empi rovinerà, ma la tenda degli uomini retti avrà successo.
  • La giustizia custodisce chi ha una condotta integra, il peccato manda in rovina l'empio.
  • La giustizia dell'uomo onesto gli spiana la via; per la sua empietà cade l'empio.
  • La luce dei giusti allieta, la lucerna degli empi si spegne.
  • La memoria del giusto è in benedizione, il nome degli empi svanisce.
  • La mente del giusto medita prima di rispondere, la bocca degli empi esprime malvagità.
  • L'attesa dei giusti finirà in gioia, ma la speranza degli empi svanirà.
  • Le benedizioni del Signore sul capo del giusto, la bocca degli empi nasconde il sopruso.
  • Le brame dell'empio sono una rete di mali, la radice dei giusti produce frutti.
  • Le labbra del giusto stillano benevolenza, la bocca degli empi perversità.
  • Le parole degli empi sono agguati sanguinari, ma la bocca degli uomini retti vi si sottrarrà.
  • L'empio assume un'aria sfrontata, l'uomo retto controlla la propria condotta.
  • L'empio realizza profitti fallaci, ma per chi semina la giustizia il salario è sicuro.
  • Nella casa del giusto c'è abbondanza di beni, sulla rendita dell'empio incombe il dissesto.
  • Non è bene usar riguardi all'empio per far torto al giusto in un giudizio.
  • Non battere la strada degli empi e non procedere per la via dei malvagi. Evita quella strada, non passarvi, sta' lontano e passa oltre. Essi non dormono, se non fanno del male; non si lasciano prendere dal sonno, se non fanno cadere qualcuno; mangiano il pane dell'empietà e bevono il vino della violenza.
  • Non insidiare, o malvagio, la dimora del giusto, non distruggere la sua abitazione, perché se il giusto cade sette volte, egli si rialza, ma gli empi soccombono nella sventura.
  • Non irritarti per i malvagi e non invidiare gli empi, perché non ci sarà avvenire per il malvagio e la lucerna degli empi si estinguerà.
  • Non resta saldo l'uomo con l'empietà, ma la radice dei giusti non sarà smossa.
  • Se il giusto cade sette volte, egli si rialza, ma gli empi soccombono nella sventura.
  • Tutta la vita l'empio indulge alla cupidigia, mentre il giusto dona senza risparmiare.
L'iniquità deriva dagli empi.
Proverbio ebraico

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Eresia - Ateismo - Bestemmia - Frasi Contro Dio

Nessun commento: