Jean Puget de La Serre - Aforismi, frasi e citazioni

Selezione di aforismi, frasi e citazioni di Jean Puget de La Serre, (Tolosa 1594 - Parigi 1665) scrittore, drammaturgo e storico francese. le seguenti massime di Jean Puget de La Serre sono tratte dal libro Lo spirito di Seneca (L’Esprit de Sénèque, 1657), una rielaborazione personale di alcuni pensieri di Seneca, filosofo che La Serre ammirava molto.
Jean Puget de La Serre
Lo spirito di Seneca
L’Esprit de Sénèque ou les plus belles pensées de ce grand philosophe, 1657
Selezione Aforismario

Chi conosce le miserie della vita, disprezza il dolore della morte.

Chi dà per ricevere, non dà niente.

Chi fa del bene a una persona ingrata è davvero generoso.

Chi fa del bene per ricevere qualche ricompensa, per quanto la desideri non lo merita.

Chi ha il potere di nuocere, fa del bene quando non fa del male.

Chiunque sia il nostro amico, mai gli si deve confidare un segreto in cui ne vada dell’onore o della vita, perché non si potrebbe rimediare la sua infedeltà.

Coloro che cercano riposo in questo mondo, trovano solo rimpianti per aver perso il loro tempo.

Come la tempesta è la scuola dei marinai, la cattiva fortuna lo è dei coraggiosi.

Dal momento che i benefici della speranza e la pena del timore riguardano l’avvenire, dobbiamo godere delle cose buone che ci offre il presente.

È proprio da sventurati anticipare col timore le disgrazie che ci devono ancora capitare.

Gli amici di tavola scompaiono al dessert.

I piaceri innocenti fanno la felicità della vita.

Il più ricco al mondo non sarebbe in grado di evitare la miseria della propria morte.

La filosofia ha di buono che mai s’intromette negli affari altrui.

La fortuna si riserva sempre la disponibilità dei beni che elargisce.
La fortuna si riserva sempre la disponibilità dei beni che elargisce.
(Jean Puget de La Serre)
Mai si pensa a quanto si deve fare in questo mondo, se non al momento di lasciarlo.

Molti smettono di vivere ancor prima d’avere cominciato.

Nessuno si preoccupa di vivere, ma piuttosto di vivere a lungo.

Per quanto sfarzosa sia la nostra dimora, dobbiamo fare sì che si abbia più curiosità di vederenoi che non il palazzo ove abitiamo.

Quelli che credono d’essere poveri lo sono in realtà, anche se pieni di ricchezze.

Sebbene il ventre non intenda ragioni, si accontenta tuttavia di quanto gli diamo; la sua legge è l’abitudine che gli facciamo prendere.

Si riconosce la capacità di giudizio di un uomo dalla scelta degli amici.

Sovente gli uomini cattivi creano, a loro danno, discepoli che li superano.

Speranza è il nome di una cosa che esiste solo nell'immaginazione.

Tutto il tempo che s’impiega a far cosa diversa dal proprio dovere è tempo perso.

Una mente grande non trova alcunché di adeguato alla propria misura, giacché si eleva sempre al di sopra del resto.

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni di: Jean de La BruyèreFrançois de La Rochefoucauld - Luc de Clapiers de Vauvenargues

Nessun commento: