Crepuscolo - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sul crepuscolo (dal latino crepuscŭlum, da creper "alquanto buio"), l'imbrunire, la semioscurità del cielo che si presenta a oriente prima del sorgere del Sole e a occidente dopo il tramonto. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla sera, il pomeriggio, il tramonto, il giorno e la notte. [I link sono in fondo alla pagina].
È in questa prima ora del crepuscolo che par quasi di sentire la vita
languente  della terra. Per alcune persone quest'ora è così terribile
che corrono in casa ad accendere tutte le luci. (Elizabeth Bowen)
Crepuscolo
© Aforismario

Era già l'ora che volge il disio / ai navicanti e 'ntenerisce il core / lo dí c'han detto ai dolci amici addio; /  e che lo novo peregrin d'amore / punge, se ode squilla di lontano / che paia il giorno pianger che si more.
Dante Alighieri, Purgatorio, Divina Commedia, 1304/21

Sai tu che cosa sia la melanconia? Molte volte il fondersi di due crepuscoli, quello dell'amore con quello del dolore.
Ambrogio Bazzero, Storia di un'anima, 1885

La fredda linea del crepuscolo / è come il ricordo d'un male recente / e il segno certo che noi siamo dentro / un cerchio non aperto.
Aleksàndr Blok, Poesie, XX sec.

È in questa prima ora del crepuscolo che par quasi di sentire la vita languente della terra. Per alcune persone quest'ora è così terribile che corrono in casa ad accendere tutte le luci.
Elizabeth Bowen, La morte del cuore, 1938

La luce del crepuscolo si attenua: / inquieti spiriti sia dolce la tenebra / al cuore che non ama più!
Dino Campana, Il canto della tenebra, in Canti Orfici, 1914

Senza questo presentimento della notte che è Dio la vita sarebbe un crepuscolo incantatore.
Emil Cioran, Lacrime e santi, 1937/86

A mano a mano che si allontana dall'alba e avanza nella giornata, la luce si prostituisce, e si riscatta − etica del crepuscolo − solo al momento di scomparire.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Il crepuscolo è l'unico momento nel quale l'anima, non ancora addormentata, incontra i sogni, già svegli.
Carmine Colella, Aforismi, 2013

Dalle ceneri dei giorni rinasce il domani inestinguibile; ciò avviene ogni giorno. Ogni sera contempliamo la cenere di un giorno illuminata dal crepuscolo; e questa cenere, questa morte, questo crepuscolo si continuano nel domani, nel divenire, nel futuro senza soluzione di continuità.
Andrea Emo, Quaderni, 1927-1981 (postumo 2006)

Domande al crepuscolo. Qual è l'odore della spada che ha molto lottato? Qual è il sapore del vento del Sud? Qual è la fonte della fioca luce notturna? Dove scompaiono gli istanti?
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Come il sublime si genera facilmente dal crepuscolo e dalla notte, dove le forme si congiungono, così all'opposto è messo in fuga dal giorno, che tutto distingue e separa
Johann Wolfgang Goethe (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il crepuscolo è notte che si vede.
Friedrich Hebbel, Diari, 1835/63 (postumo 1885/87)

C'è nel giorno un'ora serena che si potrebbe definire assenza di rumore, è l'ora serena del crepuscolo.
Victor Hugo, Il Novantatré, 1874

In autunno tutto ci ricorda il crepuscolo, – e tuttavia, mi sembra la stagione più bella: volesse il cielo allora, quando io vivrò il mio crepuscolo, che ci debba essere qualcuno che allora mi ami come io ho amato l'autunno.
Søren Kierkegaard, Diario, 1834/55 (postumo 1909/49)

Magari la natura fosse finalmente nelle tenebre! Questo miserabile crepuscolo ci rovinerà gli occhi a tutti.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

"Anche l'alba proietta ombra" − sibilò il crepuscolo. "Ma da un'altra parte" − spiegò l'alba.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

L'alba e il crepuscolo − due ore decisive, e l'uomo di solito sbadiglia.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

Noi siamo Altri, | noi serviamo forze diverse, | ma nel Crepuscolo non vi è differenza | tra assenza di tenebre e assenza di luce.
Sergej Luk'janenko, I guardiani della notte, 1998

È straordinario come i buoni propositi con cui all'imbrunire si agghinda il proprio futuro prossimo, svaniscano invece alle prime luci dell'alba, o poco più in là.
Claudia Magnasco, In solita solitudine, 2015

Il crepuscolo spegne le fiamme del tramonto. La città dovrebbe addormentarsi ai rintocchi dell'Avemaria. Invece nei sottosuoli si scatenano gli inviti. Per il maligno il crepuscolo è l'alba.
Fausto Melotti, Linee, 1975/78

Secondo la luce da cui sono colpiti, anche gli oggetti cambiano carattere temperamento umore. (Aggressivi in pieno giorno, teneri al crepuscolo).
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Il giorno è abbagliato; la notte è dei sogni e solo i crepuscoli sono chiaroveggenti per gli uomini. L'alba, per l'avvenire; il tramonto, per il passato.
Luigi Pirandello, I giganti della montagna, 1937

Il mio gran giorno venne e se ne andò, non so come. Perché non passò per l'alba venendo né per il crepuscolo andandosene.
Antonio Porchia, Voci, 1943

Il crepuscolo inganna, come tutti sanno. Le cose mostrano i loro profili incerti. Il volo di un moscerino, disturba quanto l'arrivo di un temporale.
Jules Renard, Pel di carota, 1894

Conosci quell'istante del crepuscolo estivo  / dentro la stanza chiusa; un tenue riflesso rosa  / obliquo sull'assito del soffitto; e la poesia  / incompiuta sul tavolo – due versi in tutto,  / promessa inadempiuta di un meraviglioso viaggio,  / d’una certa libertà, d’una certa autosufficienza,  / d’una certa (relativa, beninteso) immortalità.  / Fuori, per strada, di già l’invocazione della notte,  / le ombre leggere di dèi, uomini, biciclette…
Ghiannis Ritsos, Poesie, XX sec.

È molto meglio osare cose straordinarie per ottenere gloriosi trionfi, anche se macchiati dal fallimento, che schierarsi con quei poveri spiriti che non godono molto né soffrono molto, perché vivono in quel grigio crepuscolo che non conosce né vittoria né sconfitta.
Franklin Roosevelt, Discorso, Chicago, 1899

La notte della sofferenza scende bruscamente in noi, senza crepuscolo,
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1939

Il crepuscolo è l'aperitivo della notte.
Ramón Gómez de la Serna, Greguerías, 1917/60

Il crepuscolo – pensai allora – è solo un'illusione, perché il sole è sempre così sopra o sotto la linea dell'orizzonte. Ciò significa che il giorno e la notte sono legati come poche altre cose al mondo, non possono esistere l'uno senza l'altro e tuttavia non possono esistere insieme. Come ci si può sentire, pensai, quando si è sempre uniti e sempre divisi?
Nicholas Sparks, Le pagine della nostra vita, 1996

Dall'infanzia fino ai quattordici anni, giocare in un giardino di sera quando si fa buio è una «leggenda». Si ha questa sensazione, è così, qualsiasi sera sull'imbrunire.
Gertrude Stein, Guerre che ho visto, 1945

È essenziale accettare che l'esistenza sia come una giornata di sole a cui segue il suo tramonto, ma voglio ubriacarmi di luce perché la sua energia mi conceda anche le mille sfumature del crepuscolo.
Sandra Tagliavento (Aforismi inediti su Aforismario)

Soffici veli di voluttà narcotica, | il sole è appena scomparso, la luce ansiosa si è spenta – (presto anche io scomparso, spento,) | bruma – nirvana – pace e notte – oblio.
Walt Whitman, Foglie d'erba, 1855/92

Il crepuscolo oscurava la stanza. Dal giardino le ombre entravano senza rumore, coi piedi d'argento. I colori, stanchi, si dileguavano dalle cose.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray, 1891

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: SeraPomeriggio - Tramonto - Giorno e Notte

Nessun commento: