Sudditanza - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sulla sudditanza psicologica, cioè la condizione di dipendenza e il senso di inferiorità in cui può trovarsi un soggetto o un gruppo rispetto a un altro.
"Si parla spesso di "sudditanza psicologica" in ambito sportivo (soprattutto nel mondo del calcio) quando si afferma che le terne arbitrali o più in generale gli organi di giustizia sportiva sarebbero naturalmente indotte ad una maggiore tolleranza nei riguardi di squadre particolarmente importanti, ricche o sostenute da presidenti potenti" [Wiki GT]..
Per frasi sulla sudditanza intesa come rapporto di dipendenza che sussiste tra un individuo e uno Stato, vedi il link "sudditi" riportato in fondo alla pagina. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla dipendenza, la servitù e la schiavitù.
La cosa più degradante è la sudditanza volontaria. (Daniele Luttazzi)
Sudditanza
© Aforismario

I rapporti tra coniugi sono diventati molto più paritari, e sono cambiate in questo senso persino le formule che si pronunciano al momento del matrimonio: il marito non è più il signore da servire e onorare, c'è parità e reciprocità. È vero che in pratica le cose vanno spesso diversamente. Ma è ancor più vero che in passato il rapporto era di vera sudditanza.
Piero Angela, Premi e punizioni, 2000

Una leadership autentica, per essere tale, deve poter suscitare entusiasmi criticamente fondati, muovere gli individui e infondere sentimenti di partecipazione, senza che ciò comporti meccanismi di sudditanza psicologica.
Alessandro Artini, I leader educativi, 2004

L'autonomia è come la mamma: tutti le vogliono bene. Non si può parlar male della mamma; e non si riesce a dir male dell'autonomia. Vi immaginate qualcuno che possa sostenere: no, non voglio più autonomia, desidero più sottomissione, subordinazione, asservimento, dipendenza, sudditanza, servitù, schiavitù. Impensabile.
Gianni Barbacetto, su  Il Fatto Quotidiano, 2017

Tutte le sudditanze nel corso di una vita sono grottesche, e non si vede come da esse ci si possa difendere se non si hanno dei modelli.
Elias Canetti, La rapidità dello spirito, 1994

Lo sforzo di raggiungere un'identità autentica si esplicita nel distacco dalle situazioni di sudditanza psichica e fisica e nella ricerca attiva di una propria autonomia.
Aldo Carotenuto, La nostalgia della memoria, 1988

Ciò che fino a oggi ha caratterizzato l'incontro e l'interazione tra maschile e femminile, non tanto sono stati la possibilità e il desiderio di un rapporto, quanto la condizione di sudditanza nella quale la donna si è venuta a trovare. La sudditanza a cui mi riferisco è stata provocata da una forte prevaricazione del maschile sul femminile, una prevaricazione che dura da sempre e della quale la donna non è ancora riuscita a liberarsi.
Aldo Carotenuto, L'anima delle donne, 2001

Delle tante lacune che caratterizzano oggi il rapporto tra maschile e femminile, quella inerente la sudditanza della donna è senza dubbio la più grave. Ciò che ora occorre comprendere, sono le ragioni che hanno determinato questo tipo di sudditanza e il loro significato psicologico. Potremmo dire che, da un certo punto di vista, le donne sono state vittima di un «inganno» ordito alle loro spalle dagli uomini. La «trappola» è consistita nell'avere fatto credere al femminile che conquistando il titolo di moglie e di madre, sarebbe stato possibile ottenere rispetto e prestigio.
Aldo Carotenuto, L'anima delle donne, 2001

La sudditanza del femminile non implica che il maschile sia migliore, superiore ma, al contrario, rivela tutta la debolezza dell'uomo e il suo grandissimo tallone d'Achille rappresentato dal bisogno ossessivo di ricercare il potere.
Aldo Carotenuto, L'anima delle donne, 2001

Soltanto quando si ama, ci si espone a un rischio concreto di essere distrutti. Abbandonarsi a qualcuno significa in primo luogo dargli un potere di vita e di morte su di noi, mettere nelle sue mani il nostro destino, conferirgli il diritto di scegliere se diventare il nostro angelo consolatore o il nostro demone persecutorio. Dare all'Altro tanta autorità, però, implica giocoforza il doversi confrontare con la propria sudditanza psicologica, con il pericolo di essere annientati. Può così accadere che la persona scelga di chiudersi in se stessa, preferendo la protezione della solitudine all'imprevedibilità dell'abbraccio amoroso.
Aldo Carotenuto, Il gioco delle passioni, 2002

Stare sottomessi, vivere soggetti a un superiore e non disporre di sé è cosa grande e valida. È molto più sicura la condizione di sudditanza che quella di comando.
Thomas Haemerkken (Tommaso da Kempis), XV sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Senza un sufficiente livello di istruzione non si esce dal sottosviluppo e dalla sudditanza nei confronti dell'élite economica.
Cláudio Hummes, su 30Giorni, 2002

L'arbitro può sbagliare, è un uomo, e purtroppo la sudditanza psicologica esiste e continuerà ad esistere. È una molla che scatta a livello inconscio, qualcosa di inevitabile.
Pietro Lo Monaco, su Goal, 2012

La cosa più degradante è la sudditanza volontaria.
Daniele Luttazzi, a Decameron, su La7, 2007

Lei pensa davvero che le donne siano migliori dell'uomo? Io non lo credo. Sono state solo più bistrattate, umiliate, incarcerate in quella deriva mentale fatta di paura e sudditanza. Ma non hanno per questo prodotto nessuna vera differenza.
Dacia Maraini, intervista su la Repubblica, 2015

Per rifiutare la sudditanza al potere maschile bisognerebbe prima di tutto riconoscere questa come forma di sudditanza. È la lezione di Etienne de la Boétie e il suo discorso sulla «servitù volontaria»: sebbene nessun essere umano possa essere trattato come uno schiavo senza soffrirne, accade spesso che ci si sottometta volontariamente a una forma di schiavitù quando non si è avuta la possibilità di conoscere altro. L'abitudine ci fa accettare l'inaccettabile. Accade a tutti. Perché allora stupirsi se le giovani donne non si ribellano e considerano normale la sudditanza al potere maschile? Quale altro modello hanno a loro disposizione?
Michela Marzano, Sii bella e stai zitta, 2010

Rispettare gli altri è importante ma c’è una profonda differenza tra rispetto e sudditanza. Fare lo zerbino nuoce gravemente alla salute!
Francesca Saccà (sito web), 2015

Se non rivolgete la parola a nessuno e avete un po' di pazienza vedrete che si avvicineranno loro, come grappoli d'uva cadenti, morenti dalla voglia di fare una sola cosa, mettervi sul piedistallo. La sudditanza è miliardi di volte più comoda del piglio decisionale, però è più noiosa, pochi dubbi su questo.
Paolo Sorrentino, Hanno tutti ragione, 2010

La sudditanza psicologica è un fenomeno in base al quale una persona si sente inferiore ad un’altra, prova timore e vi si sottomette.
Ursula Valmori, su State of mind, 2016

L’unico atteggiamento veramente sano, che porta a costruire, anche all'interno di un’organizzazione, relazioni sane, è [...] (IO SONO OK, GLI ALTRI PURE); è l’unico atteggiamento che permette di costruire relazioni basate sulla stima e sul rispetto reciproco. Tutte le altre tre posizioni (IO SONO OK, GLI ALTRI NO; IO NON SONO OK, GLI ALTRI SI; IO NON SONO OK, GLI ALTRI NEPPURE) portano a situazioni altamente improduttive, che vanno dai conflitti interpersonali alla sudditanza psicologica, dalla sfiducia all'insicurezza, dalla rabbia alla frustrazione.
Ursula Valmori, su State of mind, 2016

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Dipendenza - Servitù - SchiavitùSudditi

Nessun commento: