Jules Verne - Aforismi, frasi e citazioni

Selezione di aforismi, frasi e citazioni di Jules Verne (Nantes 1828 - Amiens 1905), scrittore francese, considerato, assieme a H. G. Wells, il padre della moderna fantascienza. Con i suoi racconti ambientati nell'aria, nello spazio, nel sottosuolo e nel fondo dei mari, Jules Verne ha ispirato scienziati e applicazioni tecnologiche delle epoche successive.
Jules Verne
Viaggio al centro della terra
Voyage au centre de la Terre, 1864 - Selezione Aforismario

Ah, donne, ragazze, cuori femminili, sempre incomprensibili! Quando non siete le creature più timide, siete le più coraggiose! La ragione non ha alcuna presa su di voi.

C'è un limite a ogni ambizione; non conviene lottare contro l'impossibile;

La scienza [...] è fatta di errori, ma di errori che è bene commettere perché a poco a poco conducono alla verità.

Bisogna prendere lezioni di abisso.

Per quanto grandi siano le meraviglie della natura, sono sempre spiegabili con fenomeni fisici.

Dalla Terra alla Luna
De la Terre à la Lune, 1865 - Selezione Aforismario

L'astro delle notti, per la sua relativa vicinanza alla Terra, per lo spettacolo sempre rinnovantesi delle sue fasi, fin dai tempi più remoti ha condiviso con il Sole l'attenzione degli abitanti della Terra; ma il Sole abbacina la vista e lo splendore della sua luce obbliga i suoi ammiratori ad abbassare lo sguardo. La bionda Diana invece, più umana, si offre compiacentemente alla vista nella sua grazia modesta.

Se Dio ha fatto le stelle e i pianeti, l'uomo ha fatto la palla da cannone, criterio delle velocità terrestri, immagine in piccolo degli astri erranti nello spazio, i quali in realtà non sono altro che dei proiettili.

Non c'è niente che possa stupire un americano.

A stare a sentire certi cervelli limitati (mai aggettivo è stato più adatto), l'umanità sarebbe rinchiusa in un cerchio di Popilio che mai essa riuscirebbe a superare, essendo condannata a vegetare su questo globo senza alcuna speranza di slanciarsi un giorno negli spazi planetari! Sciocchezze! Si andrà sulla Luna e poi sui pianeti e sulle stelle come oggi si va da Liverpool a New York, facilmente, rapidamente, sicuramente, e l'oceano atmosferico sarà tra breve attraversato come gli oceani terrestri. 

I figli del capitano Grant
Les enfants du capitaine Grant, 1868

Meno comodità si hanno e meno bisogni si hanno, meno bisogni si hanno e più si è felici. 
La necessità è, di tutti i maestri, quello che si ascolta di più
e quello che insegna meglio. (Jules Verne)
Ventimila leghe sotto i mari
Vingt mille lieues sous les mers, 1869-1870 - Selezione Aforismario

Il mare è tutto. Copre i sette decimi del globo terrestre. Il suo respiro è puro e sano. È l'immenso deserto dove l'uomo non è mai solo, poiché sente fremere la vita accanto a sé. Il mare non è altro che il veicolo di un'esistenza soprannaturale e prodigiosa; non è che movimento e amore, è l'infinito vivente.

Non sono dei nuovi continenti che necessitano alla terra, ma dei nuovi uomini!

Se si pensa all'istinto che spinge il cervello umano al meraviglioso, si comprenderà l'emozione prodotta in tutto il mondo dall'apparizione soprannaturale.

Perché il mare, nelle sue profondità sconosciute, non potrebbe conservare gli enormi esemplari della vita di un'altra età: il mare che non si cambia mai, mentre la scorza terrestre si cambia continuamente?

Si possono sfidare le leggi umane, ma non si può resistere alle leggi naturali.

Di solito, ciò che i giocatori d'azzardo rimpiangono più di tutto, non è tanto la perdita del loro denaro,
quanto la perdita delle loro speranze.

Fuggire non sarebbe se non conformarsi alle leggi della più elementare prudenza. Ma noi non siamo venuti qui per essere prudenti. Si va dunque avanti

Il dottor Oss
Une fantaisie du docteur Ox, 1872

L'uomo che muore senza aver mai deciso nulla nella vita si è avvicinato alla conquista della perfezione in questo mondo!

Eh! Che diavolo! A volte deve bollire! Dio avrebbe messo acqua nelle nostre vene, e non sangue, se ci avesse sempre e ovunque voluto imperturbabili!

Il giro del mondo in 80 giorni
Le tour du monde en quatre-vingt jours, 1873 - Selezione Aforismario

I passaporti non servono mai ad altro che ad impacciare le persone oneste e a favorire la fuga dei bricconi.
[Les passeports ne servent jamais qu'à gêner les honnêtes gens et à favoriser la fuite des coquins].

Nella vita di contatto con il prossimo non si può far a meno di incontrare attriti, e siccome gli attriti fanno indugiare, è consigliabile perciò evitare ogni contatto.

Non è inutile viaggiare, se si vuol vedere qualche cosa di nuovo.

Un buon inglese non scherza mai quando si tratta di una cosa seria come una scommessa.

L'isola misteriosa
L'Île mystérieuse, 1875

La necessità è, di tutti i maestri, quello che si ascolta di più e quello che insegna meglio.
[La nécessité est, de tous les maîtres, celui qu'on écoute le plus et celui qui enseigne le mieux].

Michele Strogoff 
Michel Strogoff, 1876

Una soverchia ambizione ha perduto il più grande impero!

Dieci ore di caccia
Dix heures en chasse, 1881

C'è della gente che non vuol bene ai cacciatori, e forse non ha molto torto. È perché ai cacciatori non ripugna ammazzare la selvaggina con le proprie mani prima di mangiarla? O non sarebbe piuttosto perché essi raccontano troppo volentieri a ogni proposito, e anche a sproposito, le loro prodezze, le loro avventure? Io inclino verso quest'ultima ragione.

Il raggio verde
Le rayon vert, 1882 - Selezione Aforismario

Avete a volte osservato il sole che tramonta su un orizzonte marino? Certamente sì. L'avete seguito fino al momento in cui, quando la parte superiore del suo disco sfiora la linea dell'acqua, esso sta per sparire? È probabilissimo. Ma avete notato il fenomeno che si verifica nel preciso istante in cui l'astro radioso getta il suo ultimo raggio, se il cielo allora sgombro di foschia è di una purezza perfetta? Forse no. Ebbene, la prima volta che vi capiterà l'occasione − capita assai di rado − di fare questa osservazione, non sarà, come si potrebbe credere, un raggio rosso che verrà a colpire la retina del vostro occhio, bensì un raggio «verde», ma di un verde meraviglioso, di un verde che nessun pittore può ottenere sulla sua tavolozza, di un verde la cui sfumatura la natura non ha mai riprodotto né fra le tinte così varie dei vegetali, né nel colore dei mari più limpidi! Se c'è del verde in paradiso, non può essere che questo, che è senza dubbio il vero verde della Speranza!

Il Raggio Verde ha la virtù di far si che chi l'ha visto non possa più ingannarsi nelle cose che riguardano il sentimento; la sua apparizione distrugge illusioni e menzogne; chi è stato tanto fortunato da vederlo una volta, vede chiaro nel proprio cuore e in quello degli altri.

Fonte sconosciuta
Selezione Aforismario

Alcune strade portano più a un destino che a una destinazione.

Nel lontano futuro i sottomarini potrebbero causare un completo stallo della battaglia, perché le flotte diverranno inutili; e poiché anche gli altri armamenti continuano a migliorare, la guerra diverrà impossibile.

Qualunque cosa un uomo può immaginare, altri uomini possono rendere reale. 

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni di: Gustave FlaubertVictor HugoGuy de Maupassant

Nessun commento: