Frasi Contro il Vaticano

Raccolta di battute anticlericali e di frasi satiriche contro il Vaticano, sede della Chiesa Cattolica. Come introduzione a questa raccolta, riportiamo un'osservazione di Piergiorgio Odifreddi tratta dal suo Dizionario della stupidità (2016): "L’11 febbraio 1929 l’ex ateo Benito Mussolini tradì i princìpi risorgimentali che avevano portato a un’Italia laica e confinato il Vaticano oltre Tevere, e siglò con la Chiesa un vergognoso Concordato. Tra le misure del trattato brillavano per stupidità il sostentamento statale del clero, la proclamazione del cattolicesimo come religione di Stato e l’istituzione dell’ora di religione obbligatoria in tutte le scuole. Il 25 marzo 1947 l’ex ateo Palmiro Togliatti tradì i principi comunisti che avevano portato a un’Italia antifascista e votò a favore del vergognoso recepimento del Concordato fascista nella Costituzione repubblicana. Tra le conseguenze dell’articolo 7 brillavano per stupidità i privilegi concessi ai cattolici, contrari all’articolo 3 che stabilisce l’uguaglianza di tutti i cittadini «senza distinzione di religione». Il 18 febbraio 1984 l’ex ateo Bettino Craxi tradì i principi socialisti che avevano portato nel 1970 a un’Italia moderna con la legge sul divorzio e firmò con la Chiesa una vergognosa revisione del Concordato. Tra le misure del “nuovo” trattato brillavano per stupidità il sostentamento del clero (con l’8‰), l’ora di religione “facoltativa” e la validità civile dei matrimoni religiosi. Ahi, serva Italia, di preti bordello…".
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul Vaticano e contro la Chiesa, il Cattolicesimo e il papa. [I link sono in fondo alla pagina].
Il Vaticano è la più grande forza reazionaria esistente in Italia:
forza tanto più temibile in quanto è insidiosa e inafferrabile.
(Antonio Gramsci - Foto: firma dei Patti Lateranensi, 1929)
Contro il Vaticano
© Aforismario

Lavoro usurante: fare il cittadino in un paese dove vige il Vaticano.
Altan (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Secondo una statistica del Vaticano, i cattolici nel mondo sono in aumento. Un dato che nemmeno Dio riesce a spiegarsi.
Stefano Andreoli e Alessandro Bonino (a cura di), Spinoza. Qualcosa di completamente diverso, 2012

La Lunga Marcia dello Stato Vaticano inventato da Mussolini nel 1929; ora sappiamo che fu l’inizio della rioccupazione di Roma da parte di un potere antirisorgimentale destinato a stringere l’altro tra le pareti di vetro in movimento del mimo di Marceau... Il Vaticano è la nostra Cina; l’Italia il suo Tibet - ma senza baluardo spirituale di Dalai Lama, invertebrata, arresa per obbligo e vocazione all'iniquità.
Guido Ceronetti, Insetti senza frontiere, 2009

Il monte Vaticano appare negli scrittori latini spregiatissimo - Vaticana bibis - bibis venena - e Tacito: postremo ne salutis quidem cura, infamibus Vaticani locis magna pars tetendit.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

Il Vaticano ha il dente avvelenato contro tutto ciò che richiama alla mente il controllo delle nascite e non credo che vada molto per il sottile se trova un pertugio per le sue critiche. Non voglio essere troppo malevolo, ma credo che sarebbe meglio se controllasse la moralità dei suoi preti invece di continuare a mettere il naso nei cicli mestruali delle ragazze.
Carlo Flamigni, su UAAR, 2013

Il Vaticano è la più grande forza reazionaria esistente in Italia: forza tanto più temibile in quanto è insidiosa e inafferrabile. 
Antonio Gramsci, La Correspondance Internationale, 1924

Il Vaticano è uno Stato-nazione, secondo la definizione americana, molto speciale e soprattutto orgoglioso di esserlo, che ogni mattina fa la predica al mondo intero, ma poi si ritiene esentato dal rispetto delle stesse regole e dei medesimi principi che ha dettato a tutti gli altri.
Stefano Livadiotti, I senza Dio, 2011

Il Vaticano è uno Stato capace, unico in Europa, di negare la sua adesione alla convenzione per la salvaguardia dei diritti dell’uomo. Di mantenere in vigore per quarant'anni e senza troppa pubblicità la pena di morte, abolita solo nel 1969 da Paolo VI e infine cancellata il 12 febbraio 2001 dalla “Legge Fondamentale”, una sorta di costituzione interna. Ancora: di non firmare la convenzione Onu sui diritti dei disabili (per l’assenza di un esplicito divieto nei confronti dell’aborto). E di tentennare a lungo davanti alla proposta di depenalizzazione, a livello mondiale, dell’omosessualità. Un sistema implacabile nel rintracciare la pagliuzza negli occhi altrui. E capace di ignorare con invidiabile nonchalance la trave nei propri.
Stefano Livadiotti, I senza Dio, 2011

Le finanze della Chiesa sono una specie di mistero della fede, dato che lo Stato Vaticano non ha un vero bilancio consolidato, né esiste un elenco dei suoi beni, e che la banca di casa (lo Ior, a lungo saccheggiato dai suoi vecchi dirigenti, capaci di intascare perfino i lasciti dei fedeli per le messe) è tuttora sotto inchiesta per inosservanza delle norme contro il riciclaggio del denaro sporco.
Stefano Livadiotti, I senza Dio, 2011

I soldi sono niente, dice il Vaticano. Che poi compra lingotti per milioni. E nasconde accuratamente i propri business, avvolti da un mistero che ha finito per alimentare leggende. E che non viene svelato dalla lettura dei rendiconti, compilati ad arte in modo da celare l’enorme ricchezza della Chiesa. Per non rischiare di compromettere la raccolta di fondi tra i fedeli.
Stefano Livadiotti, I senza Dio, 2011

Il Vaticano è un luogo non del tutto pieno di persone oneste.
Paul Casimir Marcinkus [1]

Il Vaticano odierno è identico al Vaticano del secolo XVI. È il covo dell'intolleranza e di una banda di rapinatori.
Benito Mussolini, su L'Avvenire del Lavoratore, 1909

La grande Roma deve essere quella d'un tempo: il centro della cultura mondiale, e il Vaticano sarà il ghetto del cattolicesimo.
Benito Mussolini (attribuzione incerta - fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Riuscirei a tollerare la religione cristiana se i suoi aderenti vivessero secondo i dettami del loro credo, porgessero l'altra guancia, vendessero tutti i loro averi e dessero il ricavato ai poveri. Ammirerei la Chiesa se il Vaticano e Canterbury simboleggiassero la vita povera di Gesù, invece di esporre candelieri d'oro, immagini d'oro e paramenti ornati.
Alexander Neill, Il genitore consapevole, 1966

Il Vaticano sviluppa i propri affari nell'assoluta riservatezza, proteggendo il delicato rapporto tra questa teocrazia e il denaro. Le intense attività della holding della Santa Sede rappresentano uno dei segreti meglio custoditi al mondo.
Gianluigi Nuzzi, Vaticano S.p.A., 2009

Come in qualsiasi altra banca, anche allo Ior si possono presentare clienti quantomeno equivoci. Con un'unica eccezione rispetto agli istituti di credito italiani: quasi tutti indossano l'abito talare.
Gianluigi Nuzzi, Vaticano S.p.A., 2009

Vaticano: uno stato barocco grande come Hyde Park.
Patrick O'Donovan [1]

Non c’è bisogno di essere degli esegeti per accorgersi che la commistione diretta e indiretta del Vaticano negli affari terreni e mondani ha poco o nulla a che spartire con lo spirito religioso evangelico, per non parlare della sua lettera.
Piergiorgio Odifreddi, Perché non possiamo essere cristiani, 2007

Dopo decenni di reticenza, la punta dell’iceberg delle molestie e violenze sessuali perpetrate da preti, suore e laici cattolici sui minori (ma non solo) di orfanotrofi, scuole e seminari da loro gestiti sta venendo a galla: soprattutto all'estero, naturalmente, perché in Italia la servile autocensura degli organi di stampa nei riguardi del Vaticano ha sempre impedito di parlare di questi fatti, che solo faticosamente stanno cominciando ad affiorare anche da noi.
Piergiorgio Odifreddi, Perché non possiamo essere cristiani, 2007

A fronte delle richieste dei fedeli che si sono sposati, ma il cui matrimonio è fallito, che cosa offre il Vaticano? Non la semplice accettazione della constatazione che l'amore e il matrimonio non sono eterni, e durano quanto durano: cioè l'approvazione del divorzio. Ma l'assurda farsa di una dichiarazione di nullità: cioè, l'ottusa chiusura degli occhi di fronte a ciò che stato, e l'infantile finzione della pretesa che non ci sia mai stato niente.
Piergiorgio Odifreddi, su la Repubblica, 2015

È stupido pensare che, con la sconfitta dei totalitarismi aggressivi alla Orwell di 1984 (1948), la libertà regni ormai sovrana nel mondo. Rimangono infatti i totalitarismi suadenti alla Huxley di Il mondo nuovo (1932), dagli Stati Uniti al Vaticano. A entrambi i quali, non a caso, dichiarava apertamente di ispirarsi Hitler nel Mein Kampf (1925), ammirando dei primi la «soluzione finale» del
problema indiano, e del secondo l’efficacia dei metodi inquisitori alla Bellarmino.
Piergiorgio Odifreddi, Dizionario della stupidità, 2016

La targa di immatricolazione della Città del Vaticano è S C V, Stato Città Vaticano e i romani la interpretano così: Se Cristo Vedessevi, e concludono, capovolgendola: Vi Caccerebbe Subito.
Roger Peyrefitte, Le chiavi di San Pietro, 1955

Dio promise la Terra Promessa agli ebrei, diede il resto al Vaticano.
Enzo Raffaele, Aforismi sovrani, 2014

«Non dire falsa testimonianza» è l'ottavo dei dieci comandamenti, ma costituisce il primo peccato del Vaticano, e si manifesta in una lunga serie di falsità. È il peccato che determina prima di tutto l'accreditamento della Chiesa di Roma come «madre e capo di tutte le chiese» in collegamento alla falsificazione della struttura della Chiesa dalla fine del I secolo, che muove dalla mitizzazione, nella capitale dell'antico impero, della figura di Pietro, predestinato da Gesù alla guida della Chiesa secondo la frase riportata nel Vangelo di Matteo (16, 18): «Tu sei Pietro e su questa pietra fonderò la mia Chiesa».
Claudio Rendina, I peccati del Vaticano, 2009

Gesù ha scacciato i mercanti dal tempio. La Chiesa ha costruito la Banca Vaticana.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

Il Vaticano [...] è un centro reazionario, uno strumento al servizio del capitale e della reazione mondiale.
Iosif Stalin [1]

[Il vaticano] è l'avversario più irreconciliabile e organizzato di una maggiore trasformazione democratica dell'Italia.
Palmiro Togliatti, in conversazione, 1945

Distruggeremo i vostri quattro pilastri. Marchieremo i vostri preferiti e li sacrificheremo sugli altari della scienza e poi annienteremo la vostra Chiesa. La città del Vaticano sarà distrutta dalla luce, una stella splendente alla fine del cammino dell'illuminazione.
Gli illuminati, in Angeli e demoni, 2009

– Ti va di firmare?
– Non firmo niente.
– È una petizione che ho trovato su Internet per... trasferire il Vaticano all'estero, affinché anche gli altri paesi possano beneficiare di tutti quei vantaggi che abbiamo avuto noi per secoli, avendoli qui, da noi, a casa nostra.
– Cioè, mi stai dicendo il Vaticano... via. [...]
– Come prima tappa il Vaticano potrebbe andare in Andorra. [...] Cinque anni a paese, poi tra duecento secoli ritornano in Italia. E poi si ricomincia il giro.
Lorenzo e Alfredo, in Boris - Il film, 2011

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Vaticano - Contro la Chiesa - Contro il Cattolicesimo - Contro il Papa

Nessun commento: