Ignobile - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sull'ignobiltà e sulle persone ignobili, cioè quelle che mostrano mancanza di dignità e bassezza d’animo. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla meschinità. i miserabili, la volgarità e i lecchini. [I link sono in fondo alla pagina].
Chi ha dignità non si abbassa a compiere atti ignobili. E non sopporta
nemmeno che gli altri vengano costretti a farlo. (Francesco Alberoni)
Ignobile
© Aforismario

Spesso si confonde l'orgoglio con la dignità. Orgoglio è mettersi al di sopra degli altri. Dignità vuoi dire sapere che certe qualità hanno valore e che vanno salvaguardate. Chi ha dignità non si abbassa a compiere atti ignobili. E non sopporta nemmeno che gli altri vengano costretti a farlo, che vengano umiliati.
Francesco Alberoni, L'ottimismo, 1994

Un mondo dominato dalla forza è un mondo abominevole, ma il mondo dominato dal numero è ignobile.
Georges Bernanos, La Francia contro i robot, 1947

Il lavoro. Questa ignobile invenzione dell'uomo.
Pan Bouyoucas, Une bataille d'Amérique, 1976

I gesti nobili sono sempre sospetti. Si rimpiange, ogni volta, di averli compiuti. Sono falsità, teatralità, posa. È vero che si rimpiangono quasi altrettanto i gesti ignobili.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

La civiltà ha reso l'uomo, se non più sanguinario, in ogni caso più ignobilmente sanguinario di quanto fosse un tempo.
Fëdor Dostoevskij, Memorie dal sottosuolo, 1864 

Nessuno si può aspettare che una maggioranza sia sensibile a motivi che non siano ignobili.
Norman Douglas, Vento del Sud, 1917

Non la natura che è unica per tutti, distingue i nobili dagli ignobili, ma le azioni di ciascuno e la sua forma di vita.
Epicuro, Sentenze e frammenti, IV-III sec. a.e.c.

Si può ipotizzare che l'azione più nobile e disinteressata abbia origine da motivi ignobili. Nella maggioranza dei casi è proprio così.
Joan Fuster, Giudizi finali, 1960/68

Di veramente bello c'è soltanto quel che non può servire a niente; tutto ciò che è utile è brutto, perché è espressione di qualche bisogno, e i bisogni dell'uomo sono ignobili e disgustosi come la sua povera e inferma natura. 
Théophile Gautier, La signorina di Maupin, 1835

Può accadere che tu sia seduto alla tua finestra a guardare chi passa. E mentre guardi può capitarti di vedere una monaca procedere verso la tua destra, e una prostituta verso la tua sinistra. E nella tua onestà potresti dire: «Come è nobile l’una e come è ignobile l’altra». E se tu chiudessi gli occhi e ascoltassi ancora un po’, sentiresti una voce sussurrare nell'etere: «L’una mi cerca nella preghiera, e l’altra nella pena. E nello spirito di ognuna di esse vi è posto per il mio spirito».
Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

C'è una bruttezza del volto non da altro prodotta che dalla ignobiltà dell'animo.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

La crudeltà nei confronti degli animali non è conciliabile né con una vera cultura né con una vera erudizione. Essa è una dei vizi caratteristici di un popolo rozzo e ignobile. 
Alexander von Humboldt (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non ci sono doveri ignobili.
Alessandro Manzoni, Osservazioni sulla morale cattolica, 1819

Dubitare di sé è nobile, ma che altri dubitino di noi è ignobile.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Cosa buttata in un angolo, straccio caduto in strada: in tal modo il mio ignobile essere si finge di fronte la vita.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Se un’anima si potesse rivelare davvero, e se non ci fosse un pudore più profondo di tutte le vergogne conosciute e definite, sarebbe, come si dice della verità, un pozzo, ma un pozzo sinistro pieno di echi vaghi, abitato da vite ignobili, viscosità senza vita, lumache senza esistenza, moccio della soggettività.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Non voglio predicare la dottrina della tranquillità ignobile, ma quella della vita intensa.
Theodore Roosevelt (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non sono ignobili le bassezze degli uomini, ma i modi con cui essi sanno farsele perdonare.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

L'ignobile è spesso il nobile andato male.
Jean Rostand, ibidem

Trovare una stessa azione splendida o ignobile secondo l'opinione che l'ha dettata, condannare qui la menzogna che là si glorifica, scusare o accusare secondo il caso, l'aspetto, l'apparenza, preconizzare la forza quando la si ha complice e vituperarla quando la si ha contro di sé: ecco quel che non so fare, e non ho fretta di apprendere.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Un uomo di nobili sentimenti non può trovare piacere nelle cose basse e ignobili: la bellezza delle cose grandi, invece, lo attira e lo esalta. La fiamma si solleva diritta e non può rimanere a terra o abbassarsi, così come non può restare ferma; allo stesso modo il nostro animo è in continuo movimento, ed è tanto più agile e attivo quanto più sarà pieno di ardore.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

Chiamiamo con l’appellativo di “verme” chi assume comportamenti ignobili e meschini nei confronti del prossimo; del resto, pare che i vermi indichino con l’epiteto di “umano” quei loro simili che si comportano allo stesso modo.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Anima ignobile ferve, non arde.
Niccolò Tommaseo, Dizionarietto morale, 1867

Non si combattono e non si scoraggiano l'ottusità e l'ignominia vietando loro di esprimersi: la miglior critica di uno stato di fatto deplorevole consiste nel creare la situazione che vi pone rimedio. 
Raoul Vaneigem, Niente è sacro, tutto si può dire, 2003

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: MeschinitàMiserabili - Volgarità - Lecchini e Leccapiedi

Nessun commento: