Toro - Aforismi, frasi e proverbi

Raccolta di aforismi, frasi e proverbi sul toro, il maschio adulto dei bovini non castrato e perciò adatto alla riproduzione (mentre il bue è il maschio castrato, utilizzato soprattutto per la produzione di carne e come forza lavoro). Come nota Carlo Lapucci, il toro: "si trova raramente allo stato libero o al pascolo, essendo un animale pericoloso: sta in recinti sicuri presso le grandi fattorie o nelle stazioni di monta, dove vengono portate mucche e vacche da fecondare. Non è possibile aggiogarlo e fargli svolgere un lavoro. Forte, impetuoso, furioso se eccitato dal colore rosso, è simbolo della forza, appunto, oltre che dell'istintività, dell’ardore sessuale, dell'agricoltura (si vuole che gli eroi mitologici arassero aggiogando tori), dell'Europa (Giove rapì Europa prendendo le forme di un toro e portandola in groppa sulle onde del mare), della vittima (era l’animale che gli antichi di preferenza sacrificavano agli dèi), della gelosia (per il richiamo delle grandi corna e per l'irritabilità del toro, che richiama quella del geloso) e anche del marito ingannato". [Dizionario dei proverbi italiani, 2006].
Sperare che il mondo ti tratti bene perché sei una brava persona è come
pensare che un toro non ti attaccherà solo perché sei vegetariano.
(Dennis Wholey)
Toro
© Aforismario

Non prendere il toro per le corna, prendilo per la coda; così puoi lasciare andare quando vuoi.
Josh Billings [1]

Già sarebbe un sollievo per me vedere un unico toro che mettesse in fuga questi eroi, i toreri, e in più un'intera arena assetata di sangue.
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

Nella riproduzione bovina di solito si usano un toro e venticinque mucche. A meno che le mucche non siano notoriamente vacche.
Johnny Carson [1]

Eccolo là, il toro che non molesta più nessuno, che non dà più cornate, che senza un atto di pietà andrà ai macelli in periferie ai confini dell’elettricità, il toro che la lidia non ha voluto, che non dà più niente (neppure per l’obbrobrio dell’inseminazione artificiale gli resterebbe una goccia nella sua condizione solitaria) - e che cosa succede al di sotto di quella «fronte tragica e tremenda»? Una colata di assurde lacrime, un oblio insensato del suo essere « toro e mascolino », una orgogliosa vergogna, un’onta fiera di essere stato e aver tanto patito per disperdersi nel Mai Più...
Guido Ceronetti, Insetti senza frontiere, 2009

La vacca è un mammifero che ha le gambe che arriva no fino a terra. La vacca ha un vitello ogni anno, grazie al toro, che è una vacca senza mammelle. Nella fecondazione artificiale il veterinario sostituisce il toro.
Jean Charles (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Metteva le corna al marito, ma solo per farlo sentire un toro!
Fulvio Fiori, Umorismo Zen, 2012

Torturare un toro per il piacere, per il divertimento, è molto più che torturare un animale, è torturare una coscienza.
Victor Hugo (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il toro è pesante, violento, minaccioso e aggressivo, con quattro zampe e dentoni aguzzi. Mentre il torero è solo un piccolo spagnolo imbrillantinato.
Eric Idle [1]

Fate attenzione alle corna del toro, agli zoccoli del cavallo e al sorriso di un inglese.
James Joyce [1]

Raramente nella corrida vince il toro. Gli manca lo stimolo economico.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957 

Il bo salvatico avendo in odio il colore rosso, i cacciatori veston di rosso il pedal d'una pianta, e esso bo corre a quella, e con gran furia v'inchioda le corna, onde i cacciatori l'uccidano.
Leonardo da Vinci, Codici, XV-XVI sec. (postumo)

L'uomo, la più battagliera tra le creature, ha bisogno della lotta perché essa è per lui un elemento di vita, e se non ha un avversario, se lo procura. Se nessun animale osa assalirlo, alleva tori da combattimento: così vuole la sua natura.
Richard Lewinsohn [1]

Ci sono tre cose da cui bisogna guardarsi: lo zoccolo di un cavallo, il corno di un toro e il sorriso di un inglese.
Seumas MacManus [1]

Insieme con il toro, il gallo detiene senz'altro la migliore reputazione quanto a virilità. L'abitudine poliginica ha fatto di questi animali, per l'accresciuta aggressività conseguente alla necessità di procurarsi molte femmine, i veri simboli della potenza mascolina.
Danilo Mainardi, Del cane, del gatto e di altri animali, 1996

Il toro è come il gallo: c'è posto solo per uno nel suo pollaio.
Danilo Mainardi, ibidem

Il toro, ho spesso letto, è simbolo della forza bruta e irriflessa. E allora (secondo l'antica tradizione della tauromachia) giù: torturiamolo, irridiamolo facendogli incornare uno straccio sempre sfuggente e infine ammazziamolo. In tal modo combatteremo, vinceremo quella forza bruta che è il male, il demonio. Ma che ne sa lui, il toro, dei nostri simboli e della nostra necessità di coccolarci le antiche tradizioni? E così, per soddisfare questa umana necessità di fare esercizi simbolici, per stare al gioco sadico di un nostro transfert, ogni toro che entra nell'arena è sottoposto a indicibili sevizie. Eppure nessun rito, a mio parere, vale la sofferenza d'un singolo animale.
Danilo Mainardi, Del cane, del gatto e di altri animali, 1996

Si forma, nell'intimo della mandria, la rete delle forze coesive. Solo il toro diviene un elemento a sé: con la maturità infatti la competizione sessuale rompe le amicizie tra i maschi. Il toro è come il gallo: c'è posto solo per uno nel suo pollaio.
Danilo Mainardi, Del cane, del gatto e di altri animali, 1996

I testicoli del toro vanno mangiati sul posto. Se il toro ci sta.
Marcello Marchesi, Il malloppo, 1971 

Ho conosciuto uno spagnolo che odiava le corride. Era un toro.
Marcello Marchesi [1]

Non basta dire olè per ammazzare il toro.
Giuseppe Mercenaro [1]

Ero nella fattoria di mia zia. E mi disse: "Emo, mungi le mucche." Ma io non l'avevo mai fatto. Così dopo un'ora tornai e le dissi: "Quella grande con le corna quasi mi uccideva." Mi rispose: "Quello è il toro." Non mi dispiacque di averne bevuto solo mezza tazza.
Emo Philips (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Onoro il toro perché, morendo, colpisce con violenza la morte.
Marino Piazzolla, La bellezza ha i suoi fulmini bianchi, 1980

Il crocifisso innocente, la creatura dolente della cinica Spagna, è il toro.
Francisco Umbral  [1]

Sperare che il mondo ti tratti bene perché sei una brava persona è come pensare che un toro non ti attaccherà solo perché sei vegetariano.
[Expecting the world to treat you fairly because you're a good person is like expecting a bull not to attack you because you're a vegetarian].
Dennis Wholey [1]

Nella corrida il toro è l'eroe di una tragedia. Prima impazzisce dal dolore, poi muore di una morte lunga e atroce.
Ludwig Wittgenstein, Pensieri diversi, 1934/37

Proverbi sul Toro
  • A pazzi e a tori non girare intorno.
  • Al toro vecchio s’allungano le corna.
  • Alla vacca piace più il toro brutto che il bue bello.
  • Anche il toro e` stato un vitello.
  • È facile far paura al toro dalla finestra.
  • Il toro giovane si adatta al giogo.
  • Neanche la vacca quando va al toro si veste di rosso.
  • Quando il toro è in terra ognun grida: ‘‘Ammazza, ammazza’’.
  • Un vedovo, un toro e un asino hanno in testa la stessa cosa.
È al toro che si addirebbe la barba, ma è al caprone che Dio l'ha data.
Proverbio africano

È meglio essere il becco del gallo che la coda del toro.
Proverbio giapponese

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Mucca - Bue - VitelliCorrida 

Nessun commento: