Cavolo e Cavolfiore - Aforismi, frasi e proverbi

Raccolta di aforismi, frasi e proverbi sui cavoli e su alcune sue varietà, come i cavolfiori e i cavolini di Bruxelles. Così Carlo Lapucci ne riassume le proprietà: "Nelle sue numerose varietà il cavolo è una delle piante più utili, facilmente disponibile, considerata cibo da tempi magri e penitenze, ma è anche ricchissima di principi benefici. Ama l’umidità e la temperatura non troppo elevata.Alimento poco digeribile e flatulento, era nondimeno una delle piante fondamentali dell’alimentazione del passato, soprattutto nel periodo invernale. Nella farmacopea costituisce uno scrigno di risorse preziose: per liberarsi dalla tenia, per curare i reumatismi, per decongestionare le ferite, per guarire le scottature". [Dizionario dei proverbi italiani © Mondadori 2007].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sugli ortaggi, le verdure, l'orto e la zucca. [I link sono in fondo alla pagina].
Il cavolo manda medici e medicine al diavolo. (Proverbio)
Cavolo e Cavolfiore
© Aforismario

L'inflazione non è un cavolo che vale mille lire, sono mille lire che valgono un cavolo.
Giulio Andreotti (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Cavolo. Ortaggio familiare ai nostri orti e alle nostre cucine, grosso e saggio all'incirca quanto la testa di un uomo.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Dev'esserci un motivo se fu scelto il cavolo a fingere il sito della generazione.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987 [cfr. citazione di Guido Ceronetti].

Mio padre era il tipo che regalava tutto. Tutto! Non aveva mai niente. Appena eravamo un po' in soldi e potevamo comprare scarpe e altro, lui trovava il modo di sperperare di nuovo il suo denaro. E così passavamo di continuo dall'avere al non avere. Ma la mamma sapeva cucinare cose meravigliose con pochissimo. Mangiavamo pane, brodo e cavoli. Si cuoce al forno e quando entra nello stomaco si espande enormemente e non sentite più la fame! Così, quando le cose andavano male, avevamo sempre la zuppa di cavoli.
Leo Buscaglia, Vivere, amare, capirsi, 1982

Brassica est quae omnibus oleribus antistat; eam esto vel coctam vel crudam.
[È il cavolo quello che supera ogni altro vegetale; si può mangiare sia cotto, sia crudo].
Marco Porcio Catone, De agri cultura, II sec. a.e.c.

Le Ateniesi incinte usavano mangiare molti cavoli, perché fosse più vigoroso il nascituro. Di qui la leggenda dei bambini nati nei cavoli (invece che digeriti, negli orti).
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

Cavoli riscaldati né amore ritornato non fu mai buono.
Giulio Cesare Croce, Bertoldo e Bertoldino, 1608

L'errore è questo: la gente fa cuocere i cavoli nell'acqua e puzzano: bisogna lasciarli cuocere nel loro vapore e così non ci sono cattivi odori.
Elena di Savoia, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Cavolfiore. Un cavolo che ha fatto l'università.
John Garland Pollard, A Connotary, 1932 [cfr. citazione di Mark Twain].

I cavoli nascono sotto i bambini?
Fulvio Fiori, Umorismo Zen, 2012

Dove lei passava, non crescevano più cavoli, tranne quelli che i suoi uomini andavano a ingrassare.
Karl Kraus, Die Fackel, 1899-1936

Dal freddo, dal buio e dalla radice di un cavolo dimenticato in fondo al frigorifero sono nati tre piccoli fiori bianchi. Sono stato sicuro, per un momento' che ciò che appartiene alla vita le appartiene per sempre. Per un attimo ho sognato.
Paolo Manetti, I taccuini di Ulisse, 2009

Le femminucce nascono sotto i fiori. I maschietti sotto i cavoli. Gli altri sotto i cavolfiori.
Marcello Marchesi, Il malloppo, 1971

Un idealista è uno che, notando che una rosa odora meglio d'un cavolo, ne conclude che se ne possa cavare una minestra migliore.
Henry Louis Mencken, A Book of Burlesques, 1916

Io voglio che si agisca e si prolunghino le faccende della vita finché si può, e che la morte mi trovi mentre pianto i miei cavoli, ma incurante di essa, e ancor più del mio giardino non terminato.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/88

Un frutto è una verdura con il look e i soldi. In più, se lasciate marcire la frutta, diventa vino, cosa che i cavolini di Bruxelles se la sognano.
P. J. O'Rourke (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

I medici militari dell'Impero romano avevano pianificato la dieta dei legionari per essere invincibili contro i barbari: cavolo contro carne rossa, vittoria assicurata come con la pozione magica di Asterix e Obelix.
Mario Pappagallo e Umberto Veronesi, Verso la scelta vegetariana, 2011

L'indolo-tre-carbinolo, una sostanza che si trova nei cavoli e in vegetali affini, rappresenta un potente scudo contro alcuni tumori femminili. Sono verdure poco costose e andrebbero mangiate tutti i giorni anche se, molto probabilmente, non a tutti piace il sapore del cavolo.
Mario Pappagallo e Umberto Veronesi, Una carezza per guarire, 2005

Babbi natale, befane, gnomi, cavoli, cicogne… sembra che gli adulti si preoccupino di prendere amorevolmente per i fondelli i propri bambini in modo da abituarli, sin da piccoli, a bersi tutte d’un fiato le piccole e grandi menzogne che gli si propineranno, da piú parti, durante tutto il corso della loro ossequiosa esistenza.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

L'evoluzione è tutto. La pesca, un tempo, era una mandorla amara; il cavolfiore non è che un cavolo che ha frequentato l'università.
Mark Twain, Wilson lo Svitato, 1894

Il cavolo è buono come nutrimento e la bietola come rimedio.
Talmud, II-V sec.

Proverbi sul Cavolo
  • Bisogna salvare capra e cavolo. [1]
  • Cane di contadino non mangia cavoli, ma non vuole neppure che altri li colga.
  • Cavoli, ceci e lodi gonfiano in tanti modi.
  • Cavoli, ragazze e preti vanno trapiantati.
  • Cavolo riscaldato e garzone ritornato, non fu mai buono.
  • Cavolo riscaldato, frate sfratato e serva ritornata non furon mai buoni.
  • Cavolo sfiorito e uomo ingrato quel che gli hai fatto a male è andato.
  • Chi dà il cavolo in guardia alle capre non mangia neppure i torsoli.
  • Chi lega la capra al cavolo non ritrova né capra né cavolo.
  • Chi non ha salsiccia loda il cavolo.
  • Chi pon cavolo d'aprile, tutto l'anno se ne ride.
  • I cavoli sono sempre in mezzo
  • Il cavolo manda medici e medicine al diavolo.
  • Il fungo cresce prima della quercia ma non dura quanto un cavolo.
  • L’uomo è buono a piantare il cavolo e la donna a gabbare il diavolo.
  • Lana sulla pelle, cavoli nell'orto e brodo nelle budelle.
  • Né amici riconciliati, né cavoli ricucinati.
  • Ottimo il cavolo! disse quello che mangiava l’arrosto.
  • Quando non c’è il lardo ci si accontenta del cavolo.
  • Riso e cavolo mangiar da diavolo.
  • Sfoglia il cavolo, ma lasciagli il cuore.
Perdere capra e cavoli.
Modo di dire [2]

Note
  1. Salvare capra e cavolo: In una situazione che pare obblighi a una rigorosa alternativa bisogna studiare il mezzo, trovare il modo di raggiungere contemporaneamente i due scopi; bisogna barcamenarsi in maniera tale da sfuggire al dilemma di una scelta che escluda l’altra. All'origine del detto c’è una storiella che pone un problema d’intelligenza. Un contadino doveva traghettare un lupo, una capra e un cavolo attraverso un fiume, sopra una barchetta che poteva portare solo una cosa per volta, salvando la capra dai denti del lupo e il cavolo da quelli della capra. Il contadino traghettò prima la capra, tornò a prendere il cavolo, portato il quale, prese indietro la capra, sbarcandola di nuovo sulla riva dove l’aveva presa la prima volta. Da qui traghettò il lupo, quindi tornò a prendere la capra e salvò capra e cavolo, arricchendo inoltre alcune lingue europee di un proverbio e di un modo di dire. (Carlo Lapucci, Dizionario dei proverbi italiani © Mondadori 2007).
  2. "Perdere capra e cavoli": Legando la corda della capra a un fusto di cavolo, che è di una discreta grossezza ma di poca consistenza, la capra mangerà prima il cavolo, poi il fusto e quindi se ne andrà libera per i fatti suoi. Di qui il modo di dire, tuttora abbastanza vivo. Chi pone una persona avida vicino a qualcosa che suscita la sua cupidigia si troverà a mal partito. [Carlo Lapucci, Dizionario dei proverbi italiani © Mondadori 2007].
  3. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: OrtaggiOrto - Verdura - Zucca 

Nessun commento: