Diario - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sul diario, cioè un quaderno o un'agenda su cui si annotano giorno per giorno le proprie vicende personali, pensieri, osservazioni e spesso confessioni intime e segrete. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sullo scrivere, i ricordi e i segreti. [I link sono in fondo alla pagina].
Sono le ragazze perbene che tengono i diari;
le altre non ne hanno mai il tempo. (Tallulah Bankhead)
Diario
© Aforismario

Mia figlia pensa che io sia una ficcanaso. Almeno così ho letto sul suo diario.
Jenny Abrams [1]

Si fa bene a tenere un diario; ed è utile che tanta gente lo sappia.
Giulio Andreotti [1]

La scrittura di un diario è un viaggio interiore.
Christina Baldwin [1]

Sono le ragazze perbene che tengono i diari; le cattive ragazze non ne hanno mai il tempo.
[It's the good girls who keep diaries; the bad girls never have the time].
Tallulah Bankhead [1]

Com'è curioso tenere un diario: le cose che vi si tacciono sono più importanti di quelle che vi si annotano.
Simone de Beauvoir (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Diario. Documentazione quotidiana di una parte della propria vita che si può raccontare a sé stessi senza arrossire.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Il ricorso al Diario indica ce colui che scrive non vuole rompere con la felicità, con la familiarità di giorni che siano veramente giorni.
Maurice Blanchot, Lo spazio letterario, 1955

Il Diario, questo libro in apparenza completamente solitario, è spesso scritto per angoscia o per paura della solitudine che è arrecata allo scrittore dall'opera.
Maurice Blanchot, Lo spazio letterario, 1955

Il Diario non è essenzialmente confessione, racconto di sé. È un Memoriale. Di che cosa lo scrittore deve ricordarsi? Di se stesso, della persona che è, quando non scrive, quando vive la vita quotidiana, quando è vivo e vero, e non morente e senza verità. Ma il mezzo di cui si serve per ricordarsi a se stesso, è, fatto strano, l'elemento stesso dell'oblio: scrivere. Da ciò deriva che la verità del Diario non consiste nelle interessanti osservazioni, letterarie, che vi si trovano, ma nei particolari insignificanti che lo collegano alla realtà quotidiana.
Maurice Blanchot, Lo spazio letterario, 1955

Il diario, anche quando è limitato alla scabra trascrizione dei fatti essenziali, è un esercizio impietoso. La memoria umana è di per sé incline a una saggia selezione fra ciò che potrà essere ricordato e ciò che deve cadere nell'oblio. È un aiuto, forse un privilegio, tacitamente accordato dalle cellule cerebrali alloro possessore. La cruda registrazione dei fatti annulla questo beneficio naturale: ci getta in faccia, con una semplice apertura di pagina, un passato che torna in vita integro, spietato, accusatore.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Diari ed epistolari sono letteratura allo stato puro.
Francesco Burdin, ibidem

Sfogliare un vecchio calendario, un diario dimenticato, l'agenda di una annata trascorsa: provare la suggestiva amarezza del tempo malamente esaurito, degli atti irrevocabili, di un graduale passaggio al
quale ogni giorno ha portato il suo deleterio contributo.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Per chi ha l'abitudine di tenere un diario o di segnare annotazioni quotidiane, un fatto non è avvenuto fino a che non è stato registrato nella sua agenda.
Francesco Burdin, ibidem [cfr. citazione di Virginia Woolf].

Per chi tiene un diario la qualità degli avvenimenti è trascurabile: la loro importanza nasce nell'atto della registrazione.
Francesco Burdin, ibidem

Leggere un diario o una raccolta di aforismi con l'aspettativa di trovare una evoluzione - di qualità, di finezza, di profondità - nei pensieri di chi lo ha scritto; o addirittura negli atti di esistenza quotidiana annotati dall'autore: mentre, se mai, dovremmo stupirei di non trovare nelle pagine autografe una graduale degradazione dei concetti e uno svilimento dei sentimenti, così come si sono indubitabilmente menomate con l'avanzare degli anni le facoltà corporee dello scrittore.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Caro Diario, è la prima volta che scrivo a uno stupido cumulo di fogli rilegato a una copertina sigillata con un lucchetto facilmente forzabile.
Caparezza, Saghe mentali, 2008

In un diario ci deve finire tutto, e per farci finire di tutto si deve guardare di tutto, leggere di tutto, amare di tutto...
Antonio Castronuovo, Se mi guardo fuori, 2008

L'assenza di un diario − non la sua esistenza − testimonia di una vita dissipata e offesa. Dove non c'è diario, non c'è abbandono.
Antonio Castronuovo, Se mi guardo fuori, 2008

Godere del proprio dolore - il sentimento e perfino l'espressione figurano in Omero, in via eccezionale s'intende. In via generale, occorrerà aspettare tempi più recenti. Lungo è il cammino dall'epopea al diario intimo.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

Il rimprovero più grave che si possa muovere ai regimi polizieschi è che obbligano a distruggere, per misura di prudenza, lettere e diari, ossia quel che vi è di meno falso in letteratura.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Non leggere il mio diario quando non ci sono. OK, adesso vado a lavorare. Quando ti svegli stamattina, leggi pure il mio diario. Fruga tra le mie cose e scopri come sono fatto. 
Kurt Cobain, Diari, 2003

Forse perché ho preso l’abitudine di tenere un diario debbo scriverci tutto quello che mi succede? Decido di correggermi di questo difetto.
Ennio Flaiano, Diario notturno, 1956

Ah, quante cose mi vengono in mente di sera quando sono sola, o durante il giorno quando debbo sopportare certa gente che mi disgusta o che interpreta male tutte le mie intenzioni! Perciò finisco sempre col ritornare al mio diario, è il mio punto di partenza e il mio punto di arrivo
Anna Frank, Diario, 1942/44 (postumo 1947)

I diari si tengono per i posteri, anche se i posteri non li leggeranno mai.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Come avrai capito, conduco una vita monotona. Sul mio diario, tutte le sere, scrivo: "Vedi ieri".
Groucho, in Tiziano Sclavi, Dylan Dog, 1986/...

E così presi una decisione: dovevo evitare di ritrovarmi l'anno prossimo mezza ubriaca ad ascoltare FM nostalgia, le canzoni più belle per gli ultra trentenni! Decisi di riprendere in mano la mia vita. E di cominciare un diario in cui scrivere tutta la verità su Bridget Jones. Nient'altro che la verità. 
Bridget Jones (Renée Zellweger), in Il diario di Bridget Jones, 2001

La lettura del diario mi commuove. Forse per il motivo che al presente non ho più la minima sicurezza?
Franz Kafka, Diari, XX sec.

Non ha terminato il suo diario. Lo ha fatto arrivare solo fino al momento della propria morte.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

Mi piace l'idea di tenere tutti i miei pensieri in un posto, come un cervello dove si può guardare.
Jennifer Lynch, Il diario segreto di Laura Palmer, 1990

Tu sei stato l'ultimo regalo che ho aperto e sono riuscita a stento ad aspettare di venire al piano superiore ed iniziare a dirti tutto riguardo me e la mia famiglia. Sarai l'unico con cui mi confiderò di più. Prometto di dirti tutto ciò che succede, tutto ciò che sento, tutto ciò che desidero. E ogni singola cosa che penso. Ci sono alcune cose che non posso dire a nessuno. Prometto di dire queste cose a te.
Jennifer Lynch, Il diario segreto di Laura Palmer, 1990

Quando si prende in mano la penna per fissare il ricordo di esperienze private si vuole sempre parlare ad altri uomini, anche quando si sceglie una forma di comunicazione pudica come il diario; sì, la letteratura ci insegna che i diari più famosi furono redatti perché il pubblico li leggesse.
Sándor Márai, La sorella, 1946 

I diari pesano, ricordare invecchia. 
Marcello Marchesi, Diario futile, 1963

Vagando coi nostri pensieri, il diario segreto, le annotazioni, le piccole idee docilmente ci seguono. Nella notte fantasmi dilagano e i richiami e le invenzioni alla luce del mattino scolorano.
Fausto Melotti, Linee, 1975/78

L'espressione letteraria più autentica è il diario. Scrivere come si vive.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Questo diario è il mio kief, il mio hashish, la mia pipa d'oppio. È la mia droga e il mio vizio. Invece di scrivere un romanzo, mi sdraio con questo libro e una penna e indulgo in rifrazioni e diffrazioni
Anaïs Nin, Diario, 1966

Fu il dolore a farmi creare una caverna protettiva, il diario. E adesso sto preparandomi ad abbandonare questo dolore, questa caverna.
Anaïs Nin, Diario, 1966

Il diario era il mio sciacquanima.
Amélie Nothomb, Diario di Rondine, 2006

Non esiste neanche un termine per definire la violazione di un diario. Questo dimostra che è più grave [di un parricidio]. È innominabile.
Amélie Nothomb, Diario di Rondine, 2006

I diari possono ancora essere veridici. I libri di memorie, no. Per dare a essi un'unità e un senso, l'autore corregge, accorcia, allunga, raddrizza, accentua, attenua, se non per mettersi in bella vista o per sembrare coerente, per dare al libro quel tanto d'arte che lo faccia durare. E fa bene. La verità? Un ritratto dipinto da Tintoretto o da Rembrandt, assomiglia all'originale? Che ce ne importa? Ormai l'originale ha dovuto adattarsi ad assomigliare al ritratto, se vuole godersi questa seconda vita, più lunga e forse più degna della prima.
Ugo Ojetti, Sessanta, 1937

Ogni nuovo giorno è una pagina bianca nel diario della tua vita. Il segreto del successo sta nel trasformare quel diario nella migliore storia possibile.
Douglas Pagels [1]

Ormai so che queste note di diario non contano per la loro scoperta esplicita, ma per lo spiraglio che aprono sul modo che inconsciamente ho di essere. Quel che dico non è vero, ma tradisce - per il fatto solo che lo dico - il mio essere.
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/50 (postumo 1952)

Dipingere è solo un altro modo di tenere un diario.
Pablo Picasso [1]

Chi scrive un diario intimo è costantemente alla ricerca di un po' di biancheria.
Mario Postizzi, Hommelettes, 2007

Non tengo un diario. Mai avuto. Scrivere un diario ogni giorno è come ritornare al proprio vomito.
Enoch Powell [1]

Quel che scriviamo per noi stessi, per il nostro vero io, non è il nostro diario ma i nostri libri
Marcel Proust [1]

Leggendo il diario intimo di uno scrittore, accade che mi venga il desiderio di conoscere la sua opera.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1939

Quello che più mi dispiace, tra i dettagli della mia vita di cui ho perso memoria, è non aver tenuto un diario dei miei viaggi.
Jean-Jacques Rousseau (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Diario. Un modo di essere immodesti con distacco.
Bino Sanminiatelli, Mi dico addio, 1959 

Mia moglie dice che sono troppo ficcanaso. Questo almeno è quello che scrive sui suoi diari.
Drake Sather [1]

Diari segreti Sono tutti falsi.
Umberto Simonetta e Maurizio Costanzo, Dizionario delle idee correnti, 1975

È arrivata la solitudine ed eccomi di nuovo con il mio muto interlocutore, il diario. 
Sof'ja Tolstaja, Diari, 1862-1910

Ancora un diario, mi irrita riprendere una di quelle abitudini, che volevo abbandonare sposandomi. Prima mi succedeva di scriverlo quando c'era qualcosa che non andava e adesso, probabilmente, è lo stesso.
Sof'ja Tolstaja, Diari, 1862-1910

Per due anni non ho tenuto un diario, pensando che non sarei più tornato a queste bambinate. Ma non era una bambinata, bensì un dialogo con me stesso, con l'io più autentico, divino, che vive in ogni uomo. Per tutto questo tempo quell'io ha dormito, e io non avevo con chi dialogare.
Lev Tolstoj, Resurrezione, 1899

La memoria è un diario che ciascuno porta sempre con sé.
Mark Twain [1]

Se desiderate infliggere una punizione perfida e crudele a un giovane, obbligatelo a tenere un diario ogni anno. 
Mark Twain [1]

Gli uomini e i tempi felici non hanno diario.
Orio Vergani [1]

Non è necessario scrivere in un diario ciò che si deve ricordare per sempre.
Sylvia Townsend Warner [1]

L'ho sempre detto: tieni un diario, e un bel giorno sarà lui a tenere te.
Mae West, su Observer, 1982

Non viaggio mai senza il mio diario. Bisogna sempre avere qualcosa di sensazionale da leggere in treno.
[I never travel without my diary. One should always have something sensational to read in the train].
Oscar Wilde, L'importanza di chiamarsi Ernesto, 1895

Nulla è realmente accaduto finché non viene scritto in un diario.
Virginia Woolf, Diario di una scrittrice, 1953

I miei genitori erano talmente poveri che quando andavo a scuola non solo mi compravano i libri usati, ma addirittura i diari usati. Il primo giorno avevo già compiti per tutto l’anno.
Mario Zucca (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

– Scrivi un diario?
– Ho seguito il tuo consiglio.
– Non ti avevo detto di tenere un diario ma di scrivere i tuoi problemi per vederli con distacco, quelli che scrivono un diario si sentono soli.
– Non è vero, lo fanno perché hanno qualcosa da raccontare perché la loro vita è diversa e anche se non lo ammettono sperano sempre che qualcuno lo trovi e leggendolo scoprano la vera personalità dell'autore.
– È quello che ti dicevo, si sentono soli. 
Belén Fabra, in Valérie - Diario di una ninfomane, 2008 

Note

  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Scrivere - Ricordi - Segreti

Nessun commento: