Opinioni e giudizi su Maradona

Raccolta di opinioni e giudizi su Maradona espressi da giornalisti e da calciatori. Su Aforismario trovi anche una raccolta di frasi e citazioni di Diego Armando Maradona [il link è in fondo alla pagina].
Di Maradona basta dire che tutto quel che faceva su un campo di calcio
era perfettamente irragionevole. (Jorge Valdano)
Opinioni e giudizi su Maradona
© Aforismario

Maradona è un artista del pallone, fischiare lui perché antipatico è come fischiare Picasso perché comunista.
Italo Allodi

Il calcio è uno sport per tutti, non serve niente di particolare. Può giocare e diventare un campione sia chi è lento che chi è veloce. Chi è grande e grosso e chi è nato e cresciuto senza assomigliare mai a un atleta. Il più grande fuoriclasse degli ultimi 20 anni è stato Diego Armando Maradona. E' alto un metro e 68 centimetri e non è mai pesato meno di 70 chili. Misure banali.
Roberto Baggio

Di Maradona erano conosciuti i dribbling, i colpi di teatro, non tutti sanno che era molto difficile portargli via il pallone in pressing. Maradona aveva troppe capacità tecniche. Aggirava l'avversario, o magari lanciava di prima il proprio compagno, oppure toccava indietro o di lato. Potevi togliergli il pallone solo se il pressing lo prendeva alle spalle.
Roberto Baggio

Per noi del Napoli è stato solo Diego. Non ci ha mai fatto pesare la sua superiorità. Non ha mai detto: ragazzi, datemi la palla che ci penso io. Non guardava a se stesso, era generoso e pensava alla squadra. È stato un compagno perfetto.
Salvatore Bagni

Maradona è caduto nella droga in un periodo di vita molto felice. Giocava da dio, campione del Mondo, Napoli ai suoi piedi, aveva tutti i soldi che voleva. Si è lasciato vincere dall'ebbrezza di quel periodo dorato.
Salvatore Bagni

Maradona è grande perché ha la capacità di trascendere i suoi limiti fisici, questo è sicuramente una dimostrazione di genio.
Carmelo Bene

Maradona è l'incarnazione stessa del calcio. Gioca come meglio non si può.
Giorgio Bocca

Durante una partita Juventus-Napoli nello spogliatoio ci dicemmo che l'unico modo per fermarlo era menargli di brutto. Ma dopo dieci minuti in campo ci guardammo e ci dicemmo che no, era troppo bello vederlo giocare.
Zbigniew Boniek

Maradona è uno sgorbio divino, magico, perverso: un jongleur di puri calli che fiammeggiano feroce poesia e stupore (è dei poeti il fin la meraviglia). Talora uno dei suoi piedi serve fulmineamente l'altro per una sorta di paradossale ispirazione atta a sorprendere: ma quando vuole, questo leggendario scorfano batte il lancio lungo che arriva, illumina, ispira: capisci allora che i ghiribizzi in loco erano puro divertissement: esibizione per i semplici: se il momento tecnico-tattico lo esige, in quelle tozze gambe animate dal diavolo entra solenne il prof. Euclide. E il calcio si eleva di tre spanne agli occhi di coloro che, sapendolo vedere, lo prediligono su tutti i giochi della terra.
Gianni Brera

Che Maradona fosse un genio, nessun dubbio è possibile. E che i geni siano un tantino squinternati di cerebro è risaputo e ammesso da sempre.
Gianni Brera

Maradona [...] ridava dignità inventiva e gestuale anche alle mani posteriori, divenute volgarissimi piedi da qualche milione di anni.
Gianni Brera

Maradona, come tutti puro isso, cura lo suo particulare: ma questo non toglie che, eccellendo di per sé, egli esalti anche la squadra di cui è per solito gran parte.
Gianni Brera

Maradona è un carico da undici rinforzato: nessuno scopre nulla affermandolo. È un genio della pelota, dell'invenzione prestipedatoria, dell'esecuzione tecnica cum phantasia. A ragion veduta la squadra deve giocare per lui come lui gioca per la squadra.
Gianni Brera

Maradona ha confermato di non essere uomo-squadra, bensì favoloso match-winner (cioè vincitore di incontri): è un centravanti spiazzato per convenienza tattica: ma quando il momento agonistico lo richiede sa trovarsi perfettamente coordinato al posto giusto, e per coordinato intendo dire in grado di inventare quel che dentro gli ditta il genio innato.
Gianni Brera

Maradona è anche Primadonna: non è mai accaduto che un artista, quale che fosse il di lui o di lei sesso, non indulgesse anche alla fisime o comunque agli atteggiamenti tipici della primadonna.
Gianni Brera

Le vittorie sono bellissime ma passano. Vivi il momento, ma dopo un anno se ne sono andate. Se alla fine della carriera hai vinto tanto o poco cambia soprattutto per gli almanacchi. Alla fine si ricorderanno solo di Maradona, Pelé e pochissimi altri. Veri miti dello sport.
Antonio Cassano

Non si scriverà mai abbastanza di questo grande, fascinoso, completo giocatore che ha fatto del calcio una religione, estraendo l'innata ispirazione da uno spirito fanciullesco e da un animalesco istinto che lo vuole amico, suddito e insieme sacerdote di Giove Palla.
Italo Cucci

San Genna', non ti crucciare, tu lo sai ti voglio bene. Ma na fint' 'e Maradona squaglia 'o sangue rint'e vene!
Luciano De Crescenzo

Non credo che il talento si possa insegnare, però esistono tecniche precise per esaltarlo. Se Maradona si fosse anche preparato con metodo, avrebbe vinto tre mondiali da solo? Forse.
Alessandro Del Piero

Nel calcio ci si chiede sempre: Pelé o Maradona? Sono domande dove non esiste una verità assoluta, se non il fatto che si tratta di atleti baciati dal talento che si possono copiare, emulare.
Alessandro Del Piero

Credo che uno dei grandi privilegi di chi fa questo mestiere sia dare felicità alla gente, e [Maradona] certamente rappresenta meglio di tutti questo concetto.
Alessandro Del Piero

Non ce n'è uno che giochi come Maradona. Una volta Pelè. Oggi Maradona.
Lev Jašin

Maradona non è stato solo il più grande calciatore, ma anche il più onesto. Era un modello di buon comportamento in campo. Rispettava tutti, dai top-player ai calciatori 'normali'. Era sempre tartassato dai falli e non si lamentava mai, non come alcuni attaccanti di oggi.
Paolo Maldini

[Maradona] anche in allenamento ti faceva venire i brividi. E lavorava più degli altri.
Rino Marchesi

Si può dire che Maradona, Pelé e Di Stefano equivalgano a Bach, Mozart e Beethoven. Sono i fuori categoria. Dopo di che si può tranquillamente parlare di calciatori bravi, anzi bravissimi: Causio, Tardelli, Maldini, Riva.
Rino Marchesi

So che Maradona mi riempie di elogi e mi considera il suo unico erede, ma io non ce la faccio neanche a prendere in mano il telefono per ringraziarlo. Mi vergogno. Sono lusingato da lui e da tutti gli altri per l'accostamento, ma Diego è troppo più di me.
Lionel Messi

Un uomo solo al comando della nave dei sogni: la sua maglia è biancoceleste, il suo nome è Diego Armando Maradona, il suo sinistro non perdona. Dicono abbia scavalcato san Gennaro, che non ha il vantaggio di esibirsi tutte le domeniche.
Gianni Mura

Non è più importante sapere se Maradona è uomo-squadra: è uomo-città. Non è un giocatore del Napoli, ma di Napoli. Non il capitano del Napoli, ma di Napoli.
Gianni Mura

Il più grande campione che ho visto giocare è Diego Armando Maradona. Credimi, figlio mio, non esisterà mai più, nei secoli dei secoli, un altro come lui. Ha fatto dell'imperfezione la perfezione. Piccolo, gonfio, dedito ad albe stanche, svogliate e sbagliate, vittima di falsi amici e della volontà di andare oltre ogni regola, Maradona ha trasformato un semplicissimo pallone di cuoio in uno scrigno di bellezza.
Darwin Pastorin

Maradona non è davvero un esempio per i giovani. Ha avuto la chance di ricevere un dono da Dio, quello di saper giocare a calcio. Nonostante la sua vita molto sregolata, c'è ancora gente disposta a dargli un lavoro. Se avessero un po' di coscienza, non lo farebbero più. Se non cambia, non avrà mai più un lavoro. È stato un grande giocatore, ma non è un esempio.
Pelé

Diego era capace di cose che nessuno avrebbe potuto eguagliare. Le cose che io potrei fare con un pallone, lui potrebbe farle con un'arancia.
Michel Platini

Maradona è un campione completo, che ormai ha dimostrato tutto il suo valore. Ce l'ho davanti agli occhi, con quella sua incredibile capacità di fare tutto ciò che vuole con la palla fra i piedi
Gigi Radice

Per me Diego Armando Maradona è il più grande calciatore di tutti i tempi senza se e senza ma. Non solo. Le prestazioni di Maradona sono state evidentemente penalizzate dalla tossicodipendenza e non certo agevolate come in chi ha fatto ricorso alla pratica del doping. La cocaina NON è dopante. Non solo. Diego Armando Maradona è caduto e si è rialzato. Senza trucco e senza inganno. Davanti al mondo senza nascondere nulla. Sempre a testa alta. Per tutti questi motivi Diego Armando Maradona è per me un idolo, un esempio di come si possa guarire da un brutto male sfidando il mondo senza mai abbassare lo sguardo. Senza mai perdere la dignità.
Francesco Repice

Con Maradona, anche l'Arsenal avrebbe potuto vincere la Coppa del Mondo.
Bobby Robson

Maradona era un giocatore sublime, di un altro pianeta
Arrigo Sacchi

Giocare contro Maradona è come giocare contro il tempo perché sai che, prima o poi, o segnerà o farà segnare.
Arrigo Sacchi

Il gol di Maradona a Mexico 86 è il più bello, ma poteva segnarlo soltanto agli inglesi.
Omar Sivori

Nietzsche, o il Maradona della filosofia.
Giovanni Soriano

[Maradona] è il calcio, è il pallone, come se ci fosse la sua faccia su quella sfera che gira.
Francesco Totti

Quello che ha fatto Maradona con la palla non l'ha fatto mai nessuno e non lo farà mai nessuno. Ha fatto cose straordinarie, tutto quello che c'era da fare l'ha fatto.
Francesco Totti

Di Maradona basta dire che tutto quel che faceva su un campo di calcio era perfettamente irragionevole.
Jorge Valdano

Il talento calcistico più grande del mondo è custodito in un luogo perfetto: il corpo di Diego Armando Maradona. Il deposito del tesoro – quel cofanetto di ossa, muscoli e tendini che racchiude innumerevoli malizie calcistiche – è in se stesso una meraviglia.
Jorge Valdano

Diego vive nell'immaginario collettivo come un eroe che ha compiuto l'impresa di renderci felici e vincenti; ma quello è un miracolo pericoloso, come sono pericolosi i bei ricordi che non ti danno una seconda possibilità. Perché senza il pallone, Maradona è solo un uomo che non trova la maniera di essere all'altezza del suo ricordo perfetto. Né ai suoi occhi né agli occhi degli altri.
Jorge Valdano

Maradona è stato grasso e magro, lento e rapido, sano e infortunato. In varie occasioni, frettolosi specialisti arrivarono a stendere per lui un anno di morte calcistica, probabilmente dimenticando che i gatti, oltre a godere del privilegio di non allenarsi, hanno sette vite. A Maradona ne restavano ancora diverse.
Jorge Valdano

Tifosi di tutti i quartieri tradivano le loro squadre del cuore per vedere quel genio per il quale un fazzoletto di terreno era più di un latifondo. Alcuni lo confusero con Dio, e quando sei poco più che un bambino non hai motivo di mettere in dubbio l'opinione dei grandi.
Jorge Valdano

Il talento non si aumenta di una sola oncia: allenandoti non ottieni la velocità di Ronaldo, il tocco di Maradona, il dribbling di Messi. Ma puoi diminuire il numero dei tuoi errori, affinare la precisione dei passaggi, incrementare la resistenza fisica e mentale.
Javier Zanetti

Pelé o Maradona? Sfido chiunque a scegliere. E la risposta alla fine non può essere che entrambi.
Dino Zoff

Oh mamma mamma mamma, oh mamma mamma mamma, sai perché mi batte il corazón? Ho visto Maradona, ho visto Maradona, uè mamma, innamorato son!
Anonimo (coro dei tifosi del Napoli)

Note
Vedi anche: Frasi di Maradona

Nessun commento: