Fotogenico - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sulla fotogenia (o fotogenicità) e sulle persone fotogeniche. La fotogenia è la qualità di alcuni soggetti che consente loro di ben apparire quando vengono immortalati in un'immagine fotografica. Secondo il regista e critico cinematografico francese Louis Delluc, la fotogenia è sì una qualità presente naturalmente nelle cose e negli esseri, ma occorre anche essere capaci di cogliere la bellezza fotogenica di ciò che viene ripreso o fotografato. Per Emanuele Crescimanno, "è possibile definire la fotogenia come la efficace riuscita tecnica ed estetica di una immagine grazie all'adeguato utilizzo delle capacità tecniche necessarie alla sua realizzazione".
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla fotografia, le foto, i selfie e i fotografi. [I link sono in fondo alla pagina].
Ogni soggetto se ben fotografato è fotogenico, anche l’oggetto brutto
è bello (cioè fotogenico) se ben fotografato. (Emanuele Crescimanno)
Fotogenico
© Aforismario

Si diventa fotogenici quando si ha voglia di dare.
Maurice Bejart [1]

I gatti non sono mai stati ripresi in una posa che non fosse fotogenica.
Lilian Jackson Braun, Il gatto che volle andare sottoterra, 1989

O siamo belli o non siamo fotogenici.
Valeriu Butulescu, Aforismi, 2002

Il misterioso atout della fotogenia. Un mistero che si nasconde nel modo di catturare la luce, grazie a una sfumatura, un dettaglio: incarnato, forma degli zigomi, calore del sorriso, profondità dello sguardo. Ci sono ragazze sublimi che sulla carta si dissolvono, altre che non degneresti di uno sguardo, che al contrario si illuminano in fotografia. Non si può pronosticare nulla di definitivo, prima di aver visto il risultato su un giornale. È per questo che le modelle viaggiano sempre con i loro book, strane rappresentanti di commercio che si vendono in fotografia anche se sono presenti in carne e ossa. 
Claudia Cardinale (con Danièle Georget), Le stelle della mia vita. 2006

Spesso si parla, in senso lato, di "fotogenicità": si dice che alcune persone sono fotogeniche e che altre non lo sono. Alcune persone, non particolarmente belle, "escono" benissimo in foto, mentre altre il cui aspetto è molto gradevole, sembrano non dare il meglio di sé davanti all'obiettivo. Noi pensiamo che non si tratti tanto di una. piuttosto indefinita, fotogenicità, quanto di due fattori di notevole importanza che. uniti, fanno sì che i ritratti che scattiamo siano belli o meno. Questi due fattori sono: il grado di spigliatezza del modello; la capacità del fotografo di guidare il soggetto e di metterlo a proprio agio.
Canio Colangelo e ‎Luigi Calabrese, Il ritratto fotografico, 2018

Non tutte le personalità artistiche sono in grado di far «detonare» la fotogenia delle cose.
Mariapia Comand e ‎Roi Menarini, Il cinema europeo, 2006

Alla nozione di fotogenia è possibile ricondurre tre principali significati: (1) prodotto dalla luce (significato etimologico); (2) che dà un’immagine netta e ben contrastata; (3) capacità di un oggetto riprodotto in un’immagine di produrre un effetto estetico superiore rispetto a quello che produce naturalmente.
Emanuele Crescimanno, La fotogenia, 2010

L’immagine fotografica deve necessariamente avere come obiettivo un’appropriata riuscita tecnica ed estetica frutto dell’adeguato utilizzo dei mezzi tecnici (caratteristica che potremmo definire fotogenia) tale da far coincidere nella sua compiutezza verità e bellezza.
Emanuele Crescimanno, La fotogenia, 2010

Ogni soggetto se ben fotografato è fotogenico, anche l’oggetto brutto è bello (cioè fotogenico) se ben fotografato.
Emanuele Crescimanno, La fotogenia, 2010

La fotografia ha una specifica caratteristica – la fotogenia – che si rivela nelle immagini che riteniamo ben fatte e capaci di suscitare interesse, di stimolare una reazione che il soggetto fotografato nella realtà non suscita
Emanuele Crescimanno, La fotogenia, 2010

La posizione del senso comune che riconosce esclusivamente nel soggetto ritratto una certa qualità riconducibile alla fotogenia (riassumibile nell'affermazione “Sei fotogenico”) nasconde un’ambiguità di fondo: senza l’immagine che rende manifesta tale qualità, che l’esprime in una determinata rappresentazione, essa rimane sopita, inespressa.
Emanuele Crescimanno, La fotogenia, 2010

La fotogenia è una qualità relazionale e nessuna fotografia può pretendere di essere un’immagine neutra o pienamente coincidente con il soggetto ritratto: essa piuttosto gioca sull'espressione che il soggetto fotografato assume (o la modalità con cui un oggetto è rappresentato intenzionalmente dal fotografo).
Emanuele Crescimanno, La fotogenia, 2010

Al di fuori di una concreta e specifica fotografia fotogenica, la fotogenia rimane al massimo qualcosa di astratto e inespresso, una potenzialità che non trova alcuna attuazione; essa non è infatti una caratteristica riscontrabile in altre situazioni che in una immagine fotografica e non è esprimibile in maniera autonoma; basti infatti pensare alle modalità con cui si realizza un ritratto fotografico: perché venga fuori l’immagine giusta, fotogenica, il ritratto buono, è necessaria una serie di scatti e uno solo è quello che rappresenta un’intensa esperienza, qualcosa all'interno di una determinata cornice, in un determinato contesto che lo separi dal fluire quotidiano dell’esistenza e che ne sottolinei alcune specifiche peculiarità.
Emanuele Crescimanno, La fotogenia, 2010

L’artisticità della fotografia dipende dalla capacità del fotografo di percepire l’oggetto fotografato in maniera nuova e convincente, di percepirne le possibilità di fotogenia, di visualizzare l’oggetto così come sarà al momento della stampa, di inserirsi nello scarto esistente tra la rigidità del mezzo tecnico, con la sua pretesa impersonalità ed obiettività, e la mutevolezza dell’oggetto fotografato.
Emanuele Crescimanno, La fotogenia, 2010

La virtù non è fotogenica.
Kirk Douglas [1]

Che cos'è la fotogenia? Chiamerò fotogenico ogni aspetto delle cose, degli esseri e delle coscienze che accresca la sua qualità morale attraverso la riproduzione cinematografica.»
Jean Epstein, su Cinema&Cinema, 1923)

Certe persone dicono "Wow, sei davvero fotogenico!", per non dire quello che intendono veramente: "Wow, sei davvero brutto di persona!".
Jimmy Fallon [1]

La bellezza fotogenica ideale è quella che rende ugualmente bene sotto ogni angolazione immaginabile e non ha bisogno di illuminazioni particolari per essere valorizzata.
Pierre Henry (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'amore è fotogenico Ha bisogno di una camera oscura per svilupparsi
H. L. Mencken [1]

Sono fotogeniche le persone abitate, quelle vuote non lo sono.
Jeanloup Sieff [1]

Fotomodelle Tutte fotogeniche, però spogliate sono quattrossa.
Umberto Simonetta e Maurizio Costanzo, Dizionario delle idee correnti, 1975

I veri cattivi sono molto fotogenici.
Wallace Stevens [1]

[Fotografia]: arte del Disegno Fotogenico, senza ausilio di sorta da parte della matita dell’artista.
William Henry Fox Talbot, The Pencil of Nature, 1844

La fotografia di mio padre stava in tutti i commissariati: era fotogenico.
Totò (Antonio De Curtis), in La legge è legge, 1958

Cos'è la fotogenia? È la capacità di produrre foto che vanno oltre l'oggetto reale.
[En quoi consiste la photogénie? c'est la faculté de produire des photos qui vont plus loin que l'objet réel]. 
Michel Tournier (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Tutti siamo fotogenici, basta solo trovare l'angolazione e la luce giusta. Io, ad esempio, vengo bene al buio di spalle.
Anonimo

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Fotografia - Foto - SelfieFotografi 

Nessun commento: