Olio d'Oliva - Aforismi, frasi e proverbi

Raccolta di aforismi, frasi e proverbi sull'olio d'oliva, estratto dalla spremitura delle olive, molto usato, specialmente nei paesi mediterranei, per condire, cuocere, friggere o conservare gli alimenti.  Come sottolinea Umberto Veronesi: "Un olio, per essere definito «vergine», va estratto solo con processi meccanici a una temperatura tale da non provocare alterazioni al prodotto finale. Le olive non devono subire un trattamento diverso da lavaggio, decantazione, centrifugazione e filtrazione. Un olio vergine può essere denominato «extravergine» quando determinati parametri di qualità (acidità, indicatori di perossidazione, caratteristiche organolettiche) raggiungono livelli predefiniti e restrittivi.
Meglio dunque l’olio extravergine: contiene più composti aromatici che danno sapore, e composti biologicamente attivi che svolgono un ruolo importante nella prevenzione delle malattie cardiovascolari. Gran parte del beneficio della dieta mediterranea deriva proprio dall'abbondante uso di olio extravergine di oliva: aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari e il diabete, e ciò è merito dei fenoli di cui è ricco". [La dieta del digiuno, 2013].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulle olive, gli ulivi, il sale, l'insalata e sull'olio considerato in generale. [I link sono in fondo alla pagina].
Tra i beni della terra io seleziono, olio, la tua inesauribile pace,
la tua essenza verde, il tuo ricolmo tesoro che discende
dalle sorgenti dell’ulivo. (Pablo Neruda)
Olio d'Oliva
© Aforismario

Oggi il mare era liscio come olio. Bella giornata per le alici.
Alfredo Accatino, Giuro che dico il falso, 1997

Ieri al ristorante mi ha servito un cameriere che penso prima facesse il meccanico. Ogni cinque minuti passava e chiedeva: “Acqua e olio, tutto a posto?”
Federico Basso [1]

Dal punto di vista culinario l’Italia del Nord (tranne la Liguria) ha sempre prodotto e consumato molto burro, mentre l’olio di oliva era diffuso dal Centro al Sud. Nell'Italia del primo Novecento il burro veniva acquistato al Sud dalle famiglie benestanti che desideravano distinguersi dai meno abbienti, consumatori di olio d’oliva locale.
Dario Bressanini, Le bugie nel carrello, 2013

Negli ultimi anni, per motivi salutistici, si è diffusa la tendenza a sostituire il burro con l’olio extravergine di oliva. Ma il mio risotto giallo e la mia cotoletta, se voglio che ricordino quelli della nonna, non posso che cuocerli nel burro.
Dario Bressanini, Le bugie nel carrello, 2013

Che si tratti di olio d’oliva o di burro o ancora del famigerato olio di palma, sempre delle stesse molecole stiamo parlando. Stupirà alcuni dei nostri lettori sapere che tutti i grassi che usiamo comunemente per cucinare contengono una miscela degli stessi acidi grassi, saturi e insaturi, solo in proporzioni diverse. Per intenderci, non esistono «molecole di olio d’oliva» diverse dalle «molecole di burro»: ciò che differenzia l’olio d’oliva dal burro sono le quantità e il tipo di acidi grassi, oltre ovviamente agli altri nutrienti presenti.
Dario Bressanini e Beatrice Mautino, Contro natura, 2015

I grassi alimentari con una prevalenza di acidi grassi saturi, come il burro o lo strutto, sono solidi a temperatura ambiente mentre oli come quello d’oliva o di girasole, con una forte prevalenza di acidi grassi insaturi, sono liquidi, il che ha delle importanti conseguenze sulla salute, perché con il tempo un accumulo nel nostro organismo di grassi saturi, che tendono a solidificare, può andare a otturare arterie creando gravi danni al sistema cardiocircolatorio.
Dario Bressanini e Beatrice Mautino, Contro natura, 2015

Quando riscaldiamo un olio ad alte temperature, l’esposizione all'ossigeno dell’aria e la presenza dell’acqua contenuta nel cibo innescano processi di degradazione e ossidazione che formano sostanze nocive. Più la temperatura è alta e più le trasformazioni sono veloci. L’uso prolungato non può che peggiorare tali condizioni ed è questo il motivo per cui l’olio andrebbe cambiato completamente dopo un certo periodo di tempo e non rabboccato. È bene quindi in questi casi utilizzare grassi che si degradano a temperature abbastanza alte e si ossidano il più lentamente possibile.
Dario Bressanini e Beatrice Mautino, Contro natura, 2015

Pensateci: l’estrazione dell’olio extravergine deve avvenire a temperature abbastanza basse per evitare di rovinare il gusto e gli aromi. Alcune tipologie prevedono che durante la produzione non si debbano superare i 27°C. E noi dovremmo portare l’olio extravergine di oliva a 180°C? Sarebbe un vero delitto! Se proprio volete potete usare l’olio di oliva raffinato per friggere, una valida alternativa all'olio di arachidi.
Dario Bressanini e Beatrice Mautino, Contro natura, 2015

Sardina: piccolo pesce senza testa che vive nell'olio.
Léo Campion [1]

L'olio d'oliva è indubbiamente importante, tuttavia l'alimentazione mediterranea offre una sorprendente varietà di abitudini salva-cuore. Purtroppo, anche in Italia, la dieta tende ad appiattirsi su modelli prettamente occidentali, avvicinandosi progressivamente a quella seguita dagli americani.
Jean Carper, Mangia bene e starai meglio, 1995

Da anni è noto che la dieta mediterranea ha un effetto protettivo sull'apparato cardiovascolare. Non a caso, i ricercatori americani l'hanno indicata come migliore rispetto alla semplice riduzione dei grassi saturi. Questo tipo di alimentazione non è affatto povera di grassi, anzi i lipidi in essa contenuti sono, paradossalmente, superiori a quelli della dieta americana classica. Ma c'è una grossa differenza: nella dieta mediterranea circa tre quarti delle calorie fornite dai lipidi derivano da grassi monoinsaturi, cioè dall'olio d'oliva, mentre il consumo di grassi saturi è molto ridotto.
Jean Carper, Mangia bene e starai meglio, 1995

Figli del cielo sono l'olio d'oliva, il miele, il riso, il tè. Impossibile che da alimenti così luminosi possano nascere cattivi odori.
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

L'esofago e la bocca n'è la strada più corta per cacciar fuora quante può nuocere con la sua malignità. Se la natura vostra v'inclina ricorrete ai vomitivi; se non avete altro, olio, e vino puro bevuta in copia doverebbe sanarvi. 
Francesco Chiari, Cento aforismi fisico-medici, 1743

È questa l'epoca in cui il valore antico della verginità è traslocato dalle persone ai prodotti: olio vergine, lana vergine, cera vergine, cassetta vergine, dischetto vergine...
Guido Clericetti, Clericettario, 1993

Ci vogliono quattro uomini per preparare l'insalata: uno generoso per l'olio, uno avaro per l'aceto, uno saggio per il sale, e uno matto per il pepe.
François Coppée (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Olio con sapiente arte spremuto / Dal puro frutto degli annosi olivi, / Che cantan - pace! - in lor linguaggio muto / Degli umbri colli pei solenti clivi, / Chiaro assai più liquido / cristallo, / Fragrante quale oriental unguento, / Puro come la fè che nel metallo / Concavo t’arde sull’altar d’argento, / Le tue rare virtù non furo ignote / Alle mense d’Orazio e di Varrone / Che non sdegnàr cantarti in loro note.
Gabriele D’Annunzio, Poesie, XX sec.

L'olio d'oliva è un alimento base che "pulisce le arterie", ci dicono i medici; se però quell'olio non è di buona qualità, le arterie "le tappa".
Milena Gabanelli, prefazione a Tom Mueller, Extraverginità, 2012

Nei giorni che accompagnano l'arrivo dell'olio nuovo, l'Italia si riscopre terra d'olio a tutto tondo.
Licia Granello, Olio che c'è di nuovo, su la Repubblica, 2013

Leggere bene le etichette è indispensabile per scegliere l'extravergine giusto, [...]. Se poi avete un amico che fa l'olio, comprate una tanica d'acciaio e andate a trovarlo, sapendo che non lo pagherete mai abbastanza per la fatica della raccolta, l'ansia della frangitura rapida per evitare fermentazioni, l'enormità dello scarto (la resa fluttua intorno al quindici per cento). Festeggiate con una super bruschetta. Leccarsi le dita è fortemente raccomandato.
Licia Granello, Olio che c'è di nuovo, su la Repubblica, 2013

I nutrizionisti suggeriscono di mangiare prodotti derivati dal pomodoro assieme a piccole quantità (circa due cucchiaini) di grasso per favorire l’assorbimento del licopene: una salsa di pomodoro per condire la pasta con un po’ di olio d’oliva ne è un buon esempio.
Richard W. Hartel e Anna Kate Hartel, Sai Cosa Mangi?, 2008

Esaminando i risultati delle molte indagini condotte sulla popolazione dell'isola di Creta, ho notato che i centenari sono particolarmente frequenti tra i contadini, la cui colazione è spesso costituita soltanto da un bicchiere d'olio d'oliva.
Ancel Keys, citato in Jean Carper, Mangia bene e starai meglio, 1995

Sono un carciofino sott'odio.
Leo Longanesi, Parliamo dell'elefante, 1947

Il tempo che si rinfresca e il mare che si increspa, / tutto mi dice che l’inverno è arrivato per me / e che bisogna, senza indugio, raccogliere le mie olive, / e offrirne l’olio vergine all’altare del buon Dio.
Frédéric Mistral, Poesie, XIX sec.

Se Dante vivesse ai nostri giorni, scriverebbe slogan per l’olio d’oliva.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

Una buona casa olearia passa i primi anni a spremere buone olive per farsi un buon nome. Poi trova più vantaggioso spremere il buon nome.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

Fette di pane casereccio, con mollica, del giorno prima. Pomodori maturi tagliati a metà e sfregati sul pane dove lasciano i semi, l'acquetta e la polpa strappata alla pelle dalla ruvidità del pane. Sale ben distribuito: deve essere umido. Un filo d'olio. Prendere ogni fetta di pane con le dita dalla parte della crosta, stringerla e lasciarla poi andare in modo che l'olio si sparga liberamente.
Manuel Vázquez Montalbán, Ricette immorali, 1988

La popolarità dell'olio d'oliva, nella vita pratica e nel mito, deriva almeno in parte dalle caratteristiche agronomiche pressoché miracolose della pianta, che cresce anche nei terreni desertici e, una volta distrutta dal fuoco o dal gelo, produce dalle radici germogli verdi che permettono all'albero di rinascere. Anche la crescita dei frutti è un piccolo miracolo. "La resa di un ulivo è una curva ascendente che tende all'infinito" mi ha detto un agronomo. Aveva la voce velata di stupore.
Tom Mueller, Extraverginità: Il sublime e scandaloso mondo dell'olio d'oliva, 2012

L'aroma fragrante e fruttato del buon olio è temperato dall'amarezza, proprio come la bellezza della vita.
Tom Mueller, ibidem

Accanto al frusciare / del cereale, tra le onde / del vento sull'avena, / l’ulivo / dal volume argentato, / stirpe austera, / nel suo ritorto / cuore terrestre: / le gracili / ulive / lucidate / dalle dita / che fecero / la colomba / e la chiocciola / marina: / verdi, / innumerevoli, / purissimi / picciuoli / della natura, / e lì / negli assolati uliveti, / dove soltanto / cielo azzurro con cicale / e terra dura esistono, / lì il prodigio, / la capsula perfetta dell’uliva / che riempie il fogliame con le sue costellazioni: / più tardi i recipienti, / il miracolo, / l’olio.
Pablo Neruda, Ode all'olio, in Odi elementari, 1954

Io amo / le patrie dell’olio, / gli uliveti / di Chacabuco in Cile, / al mattino / le piume di platino forestali / contro la rugosa cordigliera, / ad Anacapri, là su, / nella luce tirrena, / la disperazione degli ulivi, / e nella carta d’Europa, / la Spagna, / cesta nera di olive / spolverata di fiori d’arancio / come da una ventata marina.
Pablo Neruda, Ode all'olio, in Odi elementari, 1954

Olio, / recondita e suprema / condizione della pentola, / piedistallo di pernici, / chiave celeste della maionese, / delicato e saporito sulle lattughe / e soprannaturale nell'inferno / degli arcivescovili pesciprete.
Pablo Neruda, Ode all'olio, in Odi elementari, 1954

Olio, / nella nostra voce, nel nostro coro, / con intima mitezza possente / tu canti: / sei lingua castigliana: / ci sono sillabe di olio, / ci sono parole / utili e profumate / come la tua fragrante materia. / Non soltanto il vino canta, / anche l’olio canta, / vive in noi con la sua luce matura / e tra i beni della terra / io seleziono, / olio, / la tua inesauribile pace, / la tua essenza verde, / il tuo ricolmo tesoro che discende / dalle sorgenti dell’ulivo.
Pablo Neruda, Ode all'olio, in Odi elementari, 1954

La combinazione di olio di oliva, aglio e succo di limone solleva gli spiriti in inverno.
Yotam Ottolenghi [1]

Moglie, sardine ed acciughe: queste, sott'olio e sotto salamoia; la moglie, sotto chiave.
Luigi Pirandello, Il berretto a sonagli, 1917

L'odore del vino, oh quanto è più attraente, esilarante e orante, più celeste e più delizioso di quello dell'olio!
François Rabelais, Gargantua e Pantagruel, 1534

Gli spaghetti erano croccanti, e scivolavano in bocca quasi animati di vita propria. Quell'olio d'oliva aveva un sapore inebriante. Sembrava incredibile che quattro elementi così semplici, olio d'oliva, pasta, aglio e formaggio, potessero dar vita a un piatto talmente straordinario.
Ruth Reichl, La parte più tenera, 1998

Per una buona insalata occorre più olio, che aceto e sale.
François de Sales, XVII sec. [1]

Il bisogno di grassi e di oli non è così grande nell'uomo come si potrebbe pensare; ma una piccola quantità giornaliera è tuttavia necessaria, ed istintivamente l’uomo ne è alla ricerca. In molti semi, quali i semi di girasole, le noccioline, i semi di soia, le noci, gli avocado, le olive, ed altri frutti, la natura ha instillato una grande scorta dei migliori oli. Non bisogna andare alla ricerca di oli raffinati per fornire al corpo i grassi di cui ha bisogno. Infatti, gli oli presenti negli alimenti naturali sono associati ai minerali e alle vitamine, in maniera tale da risultare definitivamente superiori a quelli trattati e raffinati che si trovano in vendita nei supermercati.
Herbert M. Shelton, Il digiuno può salvarvi la vita, 1964

Un piatto di spaghetti aglio, olio e peperoncino è un vero toccasana.
Umberto Veronesi e Mario Pappagallo, Verso la scelta vegetariana, 2011

Gli oceani sono talmente inquinati... L'altro giorno ho pescato un tonno che era già stato inscatolato nel, l'olio.
Charlie Vircola [1]

Fare una buona insalata significa essere un brillante diplomatico; il problema è identico in entrambi i casi: sapere con esattezza quanto olio mescolare col proprio aceto.
Oscar Wilde, Vera o i Nichilisti, 1880

Da secoli l'olio d'oliva fa sì che le popolazioni che lo utilizzano abbiano una salute migliore.
Walter Willett [1]

A fine giornata, per struccare perfettamente il mascara water-proof, che è più difficile da rimuovere rispetto a quello normale, potrete usare dell'olio d'oliva. È ottimo per tutti i tipi di pelle, eccetto quelle grasse o impure.
Clio Zammatteo, Clio beauty-care, 2010

Egli fa germogliare l'erba per il bestiame, le piante per il servizio dell'uomo; fa uscire dalla terra il nutrimento: il vino che rallegra il cuore dell'uomo, l'olio che gli fa risplendere il volto e il pane che sostenta il cuore dei mortali.
Salmi, Antico Testamento, III sec. a.e.c.

Per una buona insalata occorre più olio, che aceto e sale.
Anonimo

Proverbi sull'Olio d'Oliva
  • A versare l'olio o il sale, porta male.
  • Chi non sa cuocere faccia fuoco, metta olio, sale e pepe.
  • Chi vuol tutte l'olive non ha tutto l'olio.
  • Coll'olio e il sale è buono anche un pezzo di grembiale.
  • Dolori: olio dentro e olio fuori.
  • Due fagioli, olio e limone ti sentirai come un leone.
  • Il fegato va sepolto nell'olio con la cipolla.
  • Il marito è come il vino che migliora col tempo e la moglie è come l’olio che col tempo inacidisce.
  • L'insalata vuole il sale da un sapiente, l'aceto da un avaro, l'olio da un prodigo, vuol essere mescolata da un matto e mangiata da un affamato.
  • L’oliva la dà Dio e l’olio lo fa il villano.
  • Lascia che ognuno frigga nel suo olio.
  • Meglio pane e olio tre volte al giorno che porco per un anno.
  • Mercante di vino, mercante poverino; mercante d’olio, mercante d’oro.
  • Ogni erba vuole olio, aceto e sale.
  • Olio, aceto, pepe e sale fanno buono uno stivale.
  • Olio, ferro e sale, mercanzia reale.
  • Olio nuovo e vino vecchio.
  • Olio per odore e sale per sapore.
  • Olio e aglio fanno una spezieria.
  • Olio, sale, pepe e fuoco sotto.
  • Per condire l’insalata vola col sale, canta coll'olio, fuggi coll'aceto.
  • Per far crescere bene il bambino pane coll'olio e pane nel vino.
  • Quando in cucina c’è l’olio, il sale e il pane, non manca nulla.
  • Quando mignola d’aprile ammannisci un buon barile; quando mignola di maggio n’avrai tanto per assaggio; quando mignola di giugno t’ungerai appena il grugno. [2]
  • Un dotto col sale, un economo con l’aceto e un prodigo con l’olio acconciano l’insalata.
  • Versare olio e sale porta male.
Ogghiu di n’annu e vinu di cent’anni.
[Olio di un anno e vino di cent'anni].
Proverbio calabrese

Uegghiə d'aliə, ognə malə pigghiə viə
[Olio di oliva, ogni male porta via].
Proverbio pugliese

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Mignolare è il verbo che indica il comparire dei piccoli bocci sul ramo dell’olivo. La comparsa tempestiva della mignola è segno d’abbondanza d’olio. Quindi se la fiorita è tempestiva: buon raccolto; se più tarda: raccolto scarso; se fuori stagione l’olio mancherà quasi del tutto. [Carlo Lapucci, Dizionario dei proverbi italiani, Mondadori 2007].
  3. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: OliveUlivoSale - Insalata - Olio

Nessun commento: