Torbido - Aforismi, frasi e proverbi

Raccolta di aforismi, frasi e proverbi sul torbido, cioè l'essere privo di limpidità e di trasparenza. Il termine "torbido" è usato spesso in senso figurato per indicare qualcosa di oscuro, disonesto o inconfessabile. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sull'oscuro, il misterioso, lo sporco e la corruzione. [I link sono in fondo alla pagina].
Il pubblico scambia facilmente colui che pesca nel torbido
con colui che attinge dal profondo. (Friedrich Nietzsche)
Torbido
© Aforismario

Senza amore la nostra immagine assomiglia a una foglia agitata dal vento che continua a volteggiare nell'aria senza trovare posa. Siamo simili al cammino di un ruscello che si è fermato in un’ansa dove le acque immobili, arrestate nel loro corso naturale, sono diventate torbide, senza più la freschezza della vita che si rinnova. Per vivere pienamente dobbiamo amare senza pretendere nulla in cambio.
Romano Battaglia, Sabbia, 2007

Non c'è così torbida passione erotica che non abbia il suo germe di luce; come non c'è così puro amore che non abbia il suo residuo torbido.
Ugo Bernasconi, Parole alla buona gente, ca. 1933 (postumo 1987)

Due fiumi possono avere la stessa sorgente, eppure possono essere uno limpido e l'altro torbido.
Arthur Conan Doyle, La compagnia bianca, 1891

Qualcuno spaccia l’acqua torbida per acqua colorata.
Liomax D'Arrigo, Pensierini, 2014

Idee confuse e acque torbide sembrano profonde.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977

Non intorbidare il bene presente col desiderio di quello che ti manca, ma considera che anche questo lo hai desiderato.
Epicuro, Sentenze e frammenti, IV-III sec. a.e.c.

Se tu ti affacci alle cose con animo torbido e dispettoso, il tuo castigo sarà di non trovarvi mai né bellezza né gioia.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Un’esistenza torbida è come una pira che viene accesa mentre sta piovendo!
Friedrich Hebbel, Diari, 1835/63 (postumo 1885/87)

L'uomo che guardo con timore, con speranza, con desiderio, con precise intenzioni e richieste, non è un uomo, ma solo un torbido specchio della mia volontà.
Hermann Hesse (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il vino della giovinezza a volte non diventa chiaro con il passare del tempo, ma torbido.
Carl Gustav Jung (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'uomo che confonde lo stato d'una questione, somiglia al pesce che intorbida l'acqua per timore di esser preso.
Louis Joseph Mabire, Dizionario di massime, 1830

L'acqua torbida non diverrà mai chiara, se non si lascia stare,
Ettore Mazzuchelli, Manuale di massime, sentenze e pensieri sopra diverse materie, 1769

Se pescherai nel torbido, caverai del fango.
Ettore Mazzuchelli, ibidem

Per pescare nel torbido occorrono idee chiare e vista acuta.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Il pubblico scambia facilmente colui che pesca nel torbido con colui che attinge dal profondo.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

Noi, i munifici e i ricchi dello spirito, che stiamo al ciglio della strada come dischiuse fontane e a nessuno possiamo impedire d'attingere a noi: noi purtroppo non sappiamo difenderci, anche se lo volessimo, non possiamo impedire in alcun modo che qualcuno ci intorbidi, ci offuschi, che l'epoca in cui viviamo getti in noi la sua «attualità», i suoi sudici uccelli le loro immondizie, i ragazzi i loro pastrocchi, e i viandanti esausti, che ci sostano accanto per riposarsi, la loro piccola e grande miseria. Ma faremo come sempre abbiamo fatto: quel che in noi è stato gettato, lo accoglieremo giù nelle nostre profondità - poiché noi siamo profondi, noi non dimentichiamo - e diventeremo di nuovo limpidi.
Friedrich Nietzsche, La gaia scienza, 1882

Chi s'accontenta del poco che ha bisogno, non attinge acqua torbida di fango e non perde la vita fra le onde.
Quinto Orazio Flacco, Satire, 41/30 a.e.c.

L'istinto è una forza nascosta, irrivelata, ma né torbida né oscura. È la ragione a intorbidare l'istinto. Nell'essere privo di ragione l'istinto è una guida salda e sicura.
Pierre Reverdy, Il guanto di crine, 1927

Quel che è oscuro non va confuso con quel che è torbido. Il torbido suppone una mescolanza adultera, un'impurezza. Noi asseriamo che un'opera è oscura solo in presenza di un lettore o di uno spettatore che proietta male sull'opera il raggio della sua lampada, il suo spirito.
Pierre Reverdy, Il guanto di crine, 1927

Non è detto che il cielo si rifletta meno bene in una pozzanghera o in un canale che in un limpido stagno o in un mare trasparente. Alla profondità dell'etereo giova la profondità del torbido.
Mario Andrea Rigoni, Variazioni sull'impossibile, 1993

I ricordi sono come il vino che decanta dentro la bottiglia: rimangono limpidi e il torbido resta sul fondo. Non bisogna agitarla, la bottiglia
Mario Rigoni Stern, Sentieri sotto la neve, 1998

Vale la pena di preoccuparsi tanto di essere trasparenti per tanta gente che ha gli occhi torbidi?
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Troppo spesso siamo propensi a supporre la profondità sotto una superficie ambiguamente torbida; e quando decidiamo di verificare, basta il mignolo per raggiungere il fondo. Una superficie limpida, però, ci inganna fingendo sempre scarsa profondità, in quanto permette al nostro presago sguardo di scrutare fino a un fondale che non saremmo mai in grado di raggiungere con lo scandaglio della ragione.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

L'ora chiara e buona deve insegnare a quella torbida, confusa, opaca il retto agire, conservando nella memoria i propri risultati: e quella torbida, confusa, opaca deve insegnare alla prima la modestia, perché di solito ci stimiamo in base alle nostre ore più chiare e migliori, e consideriamo come a noi estranee le molte fiacche, confuse, miserande: conservare i risultati di queste ultime insegna modestia, umiltà, tolleranza.
Arthur Schopenhauer, Scritti postumi, 1804/60 (postumo 1966/75)

Là dove tanti, discettando di “animo umano”, vedono – non senza orgoglio – un insondabile abisso, io trovo una semplice palude; e se, in effetti, non è possibile scorgerne il fondo, non è perché le sue acque siano troppo profonde, ma perché son torbide.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Conviene che il saper nostro metta nell'animo pace, non guerra; che il vedere non offuschi il sentire; la testa non intorbidi il cuore.
Niccolò Tommaseo, Sull'educazione, 1834

Un grande amore fa recedere le torbidezze del cuore.
Mario Vassalle, Fili di seta, 2014

Una passione può avere una grande purezza, ma anche una morbosa torbidezza. Nel primo caso, si può trattare di amore, nel secondo di lussuria.
Mario Vassalle, Una notte di luna, 2017

Scopo della filosofia è la chiarificazione logica dei pensieri. La filosofia è non una dottrina, ma un'attività. Un'opera filosofica consta essenzialmente d'illustrazioni. Risultato della filosofia non sono "proposizioni filosofiche", ma il chiarirsi di proposizioni. La filosofia deve chiarire e delimitare nettamente i pensieri che altrimenti, direi, sarebbero torbidi e indistinti. 
Ludwig Wittgenstein, Tractatus logico-philosophicus, 1922

La gente non sa che la natura è più varia di quanto si immagini [...], non sa quanto di torbido può contenere la purezza; e soprattutto ignora il candore della colpa.
Marguerite Yourcenar, Alexis o il trattato della lotta vana, 1929

I poeti subacquei s'immergono nel torbido dell'interiorità mentre la profondità galleggia sulla superficie del linguaggio. 
Valentino Zeichen, Aforismi d'autunno, 2010

Proverbi sul Torbido
  • A fiume torbido guadagna il pescatore.
  • Chi vuol pescare anguille intorbidi prima l’acqua.
  • Dopo chiaro mattino torbida sera.
  • I falsi amici sono pescatori che intorbidano l'acqua prima di gettar l'amo.
  • L’acqua torbida non fa specchio.
  • Onda di fiume torbido non lava.
Anguillae capiuntur turbato flumine.
[Le anguille si prendono nel fiume torbido].
Detto latino

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Oscuro - Misterioso - Sporco - Corruzione

Nessun commento: