Compiti a Casa - Aforismi, frasi e battute divertenti

Raccolta di aforismi, frasi e battute divertenti sui compiti scolastici e, in particolare, sui compiti a casa che gli insegnanti danno da svolgere quotidianamente agli alunni, e sui compiti per le vacanze estive o natalizie. Come scrivono Paola Menzolini e Nadia Damilano Bo: "Parecchi insegnanti sostengono che assegnare un carico consistente di compiti fin dai primi anni di scuola, oltre ad accrescere le abilità degli alunni, aiuta a creare l'abitudine al lavoro: ciò rappresenterà un vantaggio quando, negli anni a venire, le materie saranno molte e per affrontare le richieste bisognerà aver acquisito una buona resistenza alla fatica. Seguendo un'impostazione di questo tipo, come spesso accade, richiediamo ai bambini di crescere in fretta, di accelerare i tempi, di essere più grandi di quello che sono. In realtà andrebbero lasciati liberi il più possibile per permettere all'energia vitale di completare la crescita del corpo, e perché nel frattempo abbiano la possibilità di sperimentare emozioni, sviluppare gradualmente l'abilità di pensare: tutto ciò richiede tempo e forze in abbondanza". [È l'ora dei compiti!, 2012].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla scuola, sul confronto tra studenti e insegnanti, sullo studio, contro la scuola e sul compito considerato in generale. [I link sono in fondo alla pagina].
Mi piace un insegnante che ti dà qualcosa da pensare da portare a casa,
oltre ai soliti compiti. (Lily Tomlin)
Compiti a Casa
© Aforismario

Da oltre mezzo secolo i bambini, i ragazzi e i giovani vengono obbligati a starsene seduti, tra scuola e compiti, circa otto ore al giorno, e che, alla fine dei loro corsi di studi, a qualsiasi domanda culturale, il loro sguardo vaga smarrito o si esprime in un “boh!”
Silvano Agosti, Lettere dalla Kirghisia, 2004

1. Il giorno prima dell'interrogazione di storia il professore di biologia ti darà da leggere 200 pagine sulle tenie per il giorno dopo. Corollario: ogni professore dà per certo che l'unica cosa che tu fai nella vita è seguire il suo corso. 2. Se hai un compito in classe in cui puoi usare il libro, ti dimenticherai il libro a casa. 3. Se hai una ricerca da fare a casa, ti dimenticherai dove abiti. 4. Le materie peggiori sono quelle che spuntano dal nulla verso la fine dei quadrimestri.
Arthur Bloch, Leggi del terrore applicato al liceo, La legge di Murphy II, 1980

La differenza tra la scuola e la vita? A scuola, ti viene insegnata una lezione e poi ti viene dato un compito. Nella vita, ti viene dato un compito che t'insegna una lezione.
Tom Bodett, in Motel 6, 1986/...

A scuola. "Brambilla, dì la verità. È stato tuo padre ad aiutarti a fare i compiti?". "No, signor maestro, l'ha fatto tutto da solo."
Gino Bramieri, Io Bramieri vi racconto 400 barzellette, 1976

A scuola ha successo chi sa fare bene i compiti che gli vengono assegnati. Nella vita ha successo chi riesce ad assegnare i compiti agli altri. 
Carlo Bucci, La scatola azzurra, 2008

A Natale, però, è dura fare i compiti, mentre tutto intorno parla di festa, relax e divertimento. I compiti delle vacanze sono la scuola spogliata di tutti i suoi lati più umani: la spiegazione dell'insegnante, i compagni di scuola, l'allegro chiasso nell'intervallo. E poi sembrano tanti, tanti. Solo leggere l'elenco è un compito di per sé.
Lia Celi, Piccole donne rompono, 2010

Fra tutti i compiti a casa, quelli per le vacanze di Natale sono i più detestabili.
Lia Celi, ibidem

Il 23 dicembre, appena uscita da scuola, hai in mente un comodo piano di rateizzazione che ti consentirà di smaltirli senza accorgertene, magari perfino in anticipo. Ma già il 27, snebbiati i fumi di cenoni e pranzoni, i compiti appaiono in tutta la loro schiacciante immensità, e per riprenderti dal trauma ci vuole qualche giorno.
Lia Celi, Piccole donne rompono, 2010

È già il 2 gennaio, ma hai le meningi impigrite, e intanto il calendario appena inaugurato si sfoglia veloce come una margherita in un tornado. Passi gli ultimi giorni delle vacanze murata in casa, e quando l'Epifania tutte le feste si è portata via, rimani solo tu, Cenerentola inadempiente in mezzo a un atollo sgualcito di libri e quaderni, a sognare una fata madrina che ti liberi da quell'inferno.
Lia Celi, Piccole donne rompono, 2010

Da grande credi di esserti affrancata per sempre dall'incubo, per qualche anno le vacanze sono vere vacanze e l'unico compito a casa nella pausa natalizia è cercare di non ingrassare. Ma poi arrivano i figli. E la tragica spirale di buoni propositi e fallimenti ti riafferra di nuovo, non più nel ruolo dell'alunna riottosa, ma in quello, anche più spiacevole, della madre-caporale.
Lia Celi, Piccole donne rompono, 2010

I genitori protestano contro i compiti a casa: «Sono un’ingiustizia». I figli: «Poche storie, ora vi mettete lì e li fate».
Lia Celi [1]

Un'ora di educazione sessuale è lunga e stancherebbe chiunque, per cui spesso i maestri preferiscono tenere la lezione più breve ma dare i compiti a casa.
Giobbe Covatta, Sesso? Fai da te!, 1996

Il bello del lavoro [d'insegnante] è che quando arriveranno gli scocciatori potrò dire: «Scusa, devo correggere dei compiti». Il brutto è che sarà vero.
Ermanno Ferretti, Per chi suona la campanella, 2011

Nei compiti certi alunni rispondono alla domanda 1 usando in maniera sbagliata gli argomenti della domanda 3: faranno carriera in politica.
Ermanno Ferretti, ibidem

Prendo sempre appunti sulle lezioni che la vita mi dà, nel caso alla fine ci sia un compito in classe.
Fulvio Fiori, Umorismo Zen, 2012

Se è vero che uno studente che non fa copiare è uno studente che (almeno a mio modo di vedere) mostra più difetti che qualità, è pur vero che a copiare i compiti degli altri non si va lontano.
Giovanni Floris, La fabbrica degli ignoranti, 2008

Il papà saggio non fa il compito al bambino. 
Andrea Gasparino [1]

I professori [...] chiedevano i compiti per le vacanze e io non ho fatto nemmeno le vacanze, figuriamoci i compiti.
Fabio Genovesi, Chi manda le onde, 2015

Nei primi anni di scuola, quando lo studente è ancora bambino, i compiti a casa non dovrebbero rivestire un ruolo fondamentale nell'apprendimento di nozioni e abilità: la maggior parte del lavoro dovrebbe essere svolta in classe, resa viva e coinvolgente dalla creatività dell'insegnante.
Paola Menzolini e Nadia Damilano Bo, È l'ora dei compiti!, 2012

Dopo aver trascorso a scuola tutta la mattina, e spesso anche alcune ore del pomeriggio, un bambino deve poter dare respiro alla propria giornata, ha bisogno di giocare in libertà, di rilassarsi, di muoversi, di cenare e andare a dormire presto. Richieste troppo pesanti e pressanti che impongano di trascorrere molto tempo sui libri anche a casa rischiano di consumare forze necessarie a una crescita sana ed equilibrata, con il risultato di rendere il bambino stanco e nervoso e di allontanarlo dal piacere dello studio.
Paola Menzolini e Nadia Damilano Bo, È l'ora dei compiti!, 2012

Un buon stratagemma adottato da alcuni insegnanti per alimentare una predisposizione positiva allo studio è di suscitar un po' di attesa nei confronti dei compiti a casa dicendo agli alunni che li riceveranno solo quando saranno veramente pronti. I bambini in genere accolgono con gioia i loro primi compiti poiché vedono in essi un riconoscimento da parte dell'adulto: "Ora sei abbastanza grande e puoi svolgere un po' di lavoro da solo".
Paola Menzolini e Nadia Damilano Bo, È l'ora dei compiti!, 2012

Mai aiutare un bambino mentre sta svolgendo un compito nel quale sente di poter avere successo.
Maria Montessori (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'abitudine di assegnare compiti a casa è un'abitudine disgraziata. I bambini li odiano e questo è sufficiente per condannarli.
Alexander Neill, Summerhill, 1960

Non ho nessuna obiezione nei confronti dei compiti a casa, quando essi sono richiesti dagli allievi. Ovviamente, non posso averne. Se una delle mie allieve mi chiede di darle qualche problemino di geometria da risolvere ne sono contento. Sono contrario alle molte ore di applicazione serale su materie per le quali gli allievi non manifestano un interesse intrinseco. La prova è che in quasi tutte le scuole si sentirebbero grida di gioia se venissero aboliti i compiti a casa.
Alexander Neill, Il genitore consapevole, 1966

Che cosa hanno mai fatto di buono i compiti a casa? Lo studio a casa - se obbligatorio - è studio morto. Lo studio forzato allontana il bambino dalle ore di gioco. I compiti a casa sono malvisti perché non hanno un vero posto nel senso della vita [dei bambini].
Alexander Neill, Il genitore consapevole, 1966

Quando andavo a scuola il compito lo chiamavamo il dovere. M'assicurano che questa parola è fuori d'uso nelle scuole. Compito è un lavoro definito e computato che altri t'assegna. Si può sbadigliando compierlo alla meglio, senza che la coscienza ne partecipi. Nel dovere, invece, oltre che il breve compito, era incluso un obbligo morale. D'avervi mancato ci saremmo rimorsi. D'averlo compiuto, s'era contenti anche senza il compenso d'un premio. Se mi guardo attorno, penso che anche il dovere dell' onestà sia divenuto un compito.
Ugo Ojetti, Sessanta, 1937

Uno dei riti del pomeriggio è quello dei compiti a casa. Non tutti i genitori però sono convinti che i compiti servano veramente e alcuni sono pronti a giustificare i propri figli quando si dimenticano di farli o preferiscono trascorrere il loro tempo davanti a un videogioco o al teleschermo. In realtà, fare i compiti significa molte cose, tra cui forse la più importante è quella di imparare a organizzarsi: un apprendimento che inizia già negli anni delle elementari.
Anna Oliverio e ‎Paolo Sarti, Non solo amore, 2010

Ho fatto la scuola per artificieri. Per evitare il compito in classe, la mattina telefonavamo dicendo che nella scuola non c’era nessuna bomba!
Furio Ombri [1]

Anche gli insegnanti ogni tanto la provano, questa sensazione di carcere a vita: rifriggere all'infinito le stesse lezioni davanti a classi intercambiabili, essere oppressi dal quotidiano fardello dei compiti da correggere (non è possibile immaginare Sisifo felice con un pacco di compiti da correggere!),
Daniel Pennac, Diario di scuola, 2007

“Professore, ieri ho dedicato due ore a non fare i suoi compiti. No, no, non ho fatto altro, mi sono seduto alla scrivania, ho tirato fuori il quaderno degli esercizi, ho letto le indicazioni e per due ore mi sono ritrovato in uno stato di siderazione matematica, una paralisi mentale da cui sono uscito solo quando ho sentito mia madre chiamarmi per andare a tavola. Capisce, non ho fatto i suoi compiti, ma ci ho davvero dedicato quelle due ore".
Daniel Pennac, Diario di scuola, 2007

Mi piace un insegnante che ti dà qualcosa da pensare da portare a casa, oltre ai soliti compiti.
Lily Tomlin, in Edith Ann, 1975

I miei genitori erano talmente poveri che quando andavo a scuola non solo mi compravano i libri usati, ma addirittura i diari usati. Il primo giorno avevo già compiti per tutto l’anno.
Mario Zucca (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ci sono quattro parole che a distanza di anni evocano ancora ansie, paure e tormenti: "compiti per le vacanze".
Anonimo

Le vacanze non sono più vacanze se bisogna fare anche i compiti di scuola!
Anonimo 

Quando arrivano le feste o l'estate, anche i compiti dovrebbero andare in vacanza.
Anonimo 

Quando avevo cinque anni, mia madre mi diceva sempre che la felicità è la chiave della vita. Quando sono andato a scuola, mi hanno chiesto cosa volessi diventare da grande. Ho risposto “felice”. Mi dissero che non avevo capito il compito, e io risposi loro che non avevano capito la vita.
Anonimo (attribuito a John Lennon)

Ragazzi, dovete studiare di più. Altrimenti come farete ad aiutare i vostri figli a fare i compiti?
Anonimo

Pierino al compagno alla fine del compito in classe: "Come è andata?". "Male, ho consegnato il foglio in bianco!". "Maledizione anch'io; la maestra penserà che abbiamo copiato!".
Anonimo

"Pierino, com'è andato il tuo compito in classe?". "Male mamma. Avevo il torcicollo e non ho potuto copiare da quello di dietro!"
Anonimo

"Signora maestra si può punire uno per una cosa che non ha fatto?". "No di certo, Pierino!". "Bene, allora non ho fatto i compiti!".
Anonimo

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Scuola - Studenti e InsegnantiContro la Scuola - StudioCompito

Nessun commento: