Illuminismo - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sull'Illuminismo e sugli illuministi che hanno contrassegnato la cosiddetta "epoca dei lumi" (in francese: Siècle des Lumières). L'Illuminismo è un movimento politico, sociale, culturale e filosofico sviluppatosi intorno al XVIII secolo in Europa, che attraverso "il lume della ragione" intendeva "illuminare" la mente degli umani ottenebrata dall'ignoranza e dalla superstizione, servendosi della critica, della ragione e del contributo della scienza. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla ragione, sul confronto tra scienza e religione, tra ragione e fede, sull'oscurantismo e sul Romanticismo artistico e letterario. [I link sono in fondo alla pagina].
Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza!
È questo il motto dell'Illuminismo. (Immanuel Kant)
Illuminismo
© Aforismario

Nella loro lotta contro le forme sclerotiche della fede, gli illuministi ne hanno lasciata intatta una, la
più vaneggiante: la religione del potere.
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

Come si fa a parlare del sistema nato dal sistema illuministico come il migliore dei mondi possibili, quando sappiamo tutti che anche il comunismo e il nazismo sono figli dei Lumi? Si può anche dire che sono figli degeneri, va bene: ma quando si ha una casistica storica che ci mostra come non esistano sistemi ottimali, con quale ottica si continua a percorre questa strada?
Franco Cardini, su Avvenire, 2011

Ho sempre pensato che l'Illuminismo sia stata la migliore cultura che abbia prodotto il mondo. Nota bene: si tratta proprio di una cultura, non di un'ideologia o di un insieme di ideologie, come potrebbe far pensare quell'ismo finale.
Carlo Cassola, Letteratura e disarmo, 1978

I miei amici americani temono che il mondo stia sprofondando di nuovo verso i Secoli Bui. Ma la direzione della storia va chiaramente nel senso opposto, verso l'illuminismo, il raziocinio, la modernizzazione.
Richard Dawkins, citato su la Repubblica, 2006

In America e nel mondo islamico è in corso un'esplosione di fanatismo teocratico. In effetti, i cristiani americani da una parte e i musulmani dall'altra combattono la stessa battaglia, in cui gli europei rimangono presi nel mezzo. [...] La parte della fede cieca e della violenza, contro la parte della ragione e della discussione.
Richard Dawkins, citato su la Repubblica, 2006

Mi rappresento il vasto recinto delle scienze come una grande estensione di terreno disseminato di luoghi oscuri e illuminati. Lo scopo delle nostre fatiche deve essere quello di estendere i confini dei luoghi illuminati, oppure di moltiplicare sul terreno i centri di luce.
Denis Diderot, L'interpretazione della natura, 1753

L'eredità fondamentale dell'illuminismo sta tutta qui: c'è un modo ragionevole di ragionare e, se si tengono i piedi per terra, tutti dovrebbero concordare su quello che diciamo, perché anche in filosofia bisogna dare retta al buon senso.
Umberto Eco, A passo di gambero, 2006

A partire dal cosiddetto Illuminismo l'uomo si è dato ad abbattere, con furia iconoclasta, tutti i tabù, in ogni campo, scientifico, etico e, naturalmente, anche sessuale. È una delle tante sciocchezze della modernità.
Massimo Fini, Dizionario erotico, 2000

L'Occidente è appena uscito dalla dimensione simbolica ed è approdato all'uso illuministico della ragione, non grazie al Cristianesimo che parla di pace senza avere le carte in regola, ma grazie alla scristianizzazione dell'Occidente che, lasciate alle spalle le figure apocalittiche della fede, ha cominciato a frequentare i percorsi più angusti, più modesti se si vuole, ma più efficaci della ragione che, senza una verità precostituita alle spalle, non dimette il lavoro duro della ricerca e della comprensione.
Umberto Galimberti, I miti del nostro tempo, 2009

È noto a tutti quanto gli strumenti della ragione siano deboli contro la potenza dei simboli che annullano le differenze, infiammano 1 cuori, dopo avere assopito o addirittura ottenebrato le menti. La storia umana è uscita dalla dimensione simbolica solo da due secoli e limitatamente all'Occidente, che con l'Illuminismo ha promosso il primato della ragione e quel suo corollario che è l'ateismo, essendo Dio il fondamento di ogni dimensione simbolica.
Umberto Galimberti, I miti del nostro tempo, 2009

I laici ritengono poi di non poter disporre di una morale che non discenda dal voler di Dio, ma una morale che discende dal volere di Dio è tipica delle morali primitive, dove gli uomini non sapendo dare delle leggi a se stessi hanno dovuto ancorarla ad una volontà superiore. Ma dopo abbiamo avuto l'illuminismo, abbiamo cominciato a ragionare; anche se con poco coraggio, il nostro cervello lo sappiamo anche usare.
Umberto Galimberti (intervento radiofonico)

Come europeo credo che i valori illuministi siano stati il più grande contributo dell'Europa al mondo, quei valori devono essere il fondamento del nostro impegno a costruire un mondo più giusto, tollerante, pacifico e prospero.
António Guterres, al Parlamento Europeo, Strasburgo, 2017

Abbiamo bisogno di un rinnovato illuminismo, per il quale l'autentico studio dell'umanità siano l'uomo e la donna. L'illuminismo non dovrà dipendere, come gli analoghi movimenti che lo hanno preceduto, dagli eroici gesti di rottura di alcune persone dotate ed eccezionalmente coraggiose. Esso oggi è alla portata dell'uomo comune.
Christopher Hitchens, Dio non è grande, 2007

L’Illuminismo è l’angoscia mitica radicalizzata. La pura immanenza positivistica, che è il suo ultimo prodotto, non è che un tabù per così dire universale. Non ha da esserci più nulla fuori poiché la semplice idea di un fuori è la fonte genuina dell’angoscia.
Max Horkheimer e Theodor Adorno, Dialettica dell'illuminismo, 1947

L'illuminismo è l'uscita dell'uomo dallo stato di minorità che egli deve imputare a sé stesso. Minorità è l'incapacità di valersi del proprio intelletto senza la guida di un altro. Imputabile a sé stesso è questa minorità, se la causa di essa non dipende da difetto d'intelligenza, ma dalla mancanza di decisione e del coraggio di far uso del proprio intelletto senza essere guidati da un altro.
Immanuel Kant, Risposta alla domanda: che cos'è l'Illuminismo?, 1784

All'illuminismo non occorre altro che la libertà, e la più inoffensiva di tutte le libertà, quella cioè di fare pubblico uso della propria ragione in tutti i campi. Ma io odo da tutte le parti gridare: — Non ragionate! — L'ufficiale dice: — Non ragionate, ma fate esercitazioni militari. — L'impiegato di finanza: — Non ragionate, ma pagate! — L'uomo di chiesa: — Non ragionate, ma credete.
Immanuel Kant, ibidem

Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza. È questo il motto dell'Illuminismo.
[Sapere aude! Habe Muth, dich deines eigenen Verstandes zu bedienen! ist also der Wahlspruch der Aufklärung].
Immanuel Kant, Risposta alla domanda: che cos'è l'Illuminismo?, 1784

Si parla molto di illuminismo e si desidera più luce. Ma, Dio mio, a che cosa serve tutta questa luce, se la gente non ha gli occhi, mentre quelli che li hanno li chiudono deliberatamente?
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

Vorrei proporre come simbolo dell’Illuminismo quello ben noto del fuoco (Δ). Il fuoco dispensa luce e calore, ed è indispensabile per la crescita e il progredire di tutto ciò che conta. Solo che, se lo si usa sconsideratamente, brucia e distrugge.
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

Nel periodo dell'Illuminismo non si era resa giustizia all'importanza della religione, di ciò non è da dubitare : ma è altrettanto certo che, nella reazione susseguente all'Illuminismo, si andò nuovamente di un buon pezzo oltre la giustizia, trattando le religioni con amore, anzi con innamoramento, e per esempio accordando loro una più profonda, anzi la più profonda comprensione del mondo.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

La ricchezza, diventata fiume, del sentimento religioso, prorompe continuamente e vuole conquistarsi nuovi regni: ma i crescenti lumi hanno scosso i dogmi della religione e ispirato una radicale diffidenza : cosi, spinto dall'illuminismo fuori della sfera religiosa, il sentimento si riversa nell'arte ; in singoli casi anche nella vita politica, anzi persino direttamente nella scienza. Dovunque nelle aspirazioni umane si scorge una più intensa e più cupa colorazione, si può supporre che vi siano rimasti attaccati terrori di spiriti, odori d'incenso e ombra di chiesa.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

Questo illuminismo dobbiamo ora farlo progredire - incuranti del fatto che ci sia stata una «grande rivoluzione» e di nuovo una «grande reazione» contro di essa, anzi che siano ancora in atto l'una e l'altra: non sono che giochi di onde, a confronto del flutto veramente grande in cui noi siamo trascinati e vogliamo esserlo!
Friedrich Nietzsche, Aurora, 1881

Tutti conoscono l'operetta di Kant, Che cos'è l'Illuminismo? È ancora leggibile due secoli dopo? Sì. Si può e si deve sottoscriverne il progetto, sempre attuale: far uscire gli uomini dalla minorità; volere dunque i mezzi per realizzarne la maggiore età; ricordare a ognuno che, se resta nella sua condizione di minorenne, ne è il solo responsabile; avere il coraggio di servirsi del proprio intelletto; darsi, e dare agli altri, i mezzi per accedere alla padronanza di sé; fare un uso pubblico e comunitario della propria ragione in tutti i campi, senza eccezioni; non considerare verità rivelata ciò che proviene dal potere pubblico. Progetto magnifico...
Michel Onfray, Trattato di Ateologia, 2005

Nel momento in cui si profila uno scontro decisivo - forse già perduto... - per difendere i valori dell'Illuminismo contro le affermazioni magiche, bisogna promuovere una laicità postcristiana, ossia atea, militante e radicalmente opposta a quella che ci obbliga a scegliere tra la religione ebraico-cristiana occidentale e l'islam che la combatte. Né Bibbia né Corano.
Michel Onfray, Trattato di Ateologia, 2005

L'islam è strutturalmente arcaico: esso contraddice, punto per punto, tutto ciò che l'Illuminismo ha ottenuto a partire dal XVIII secolo in Europa e che implica la condanna della superstizione, il rifiuto dell'intolleranza, l'abolizione della censura, la ripulsa della tirannia, l'opposizione all'assolutismo politico, la fine di ogni religione di Stato, la proscrizione del pensiero magico, l'estensione di ogni libertà di pensiero e di espressione, l'enunciazione dell'uguaglianza dei diritti, la considerazione che ogni legge dipende dall'immanenza contrattuale, la volontà di una felicità sociale qui e ora, l'aspirazione all'universalità del regno della ragione. Tutte cose esplicitamente respinte a ogni sura.
Michel Onfray, Trattato di Ateologia, 2005

Non sono un materialista, ma ammiro i filosofi materialisti, in particolare i grandi atomisti, Democrito, Epicuro e Lucrezio. Essi furono i grandi illuministi dell'antichità, gli antagonisti della fede nei demoni, i liberatori dell'umanità. Ma il materialismo ha superato sé stesso.
Karl Popper, Alla ricerca di un mondo migliore, 1984

Come uno degli ultimi seguaci rimasti del Razionalismo e dell'Illuminismo, io credo all'autoemancipazione dell'uomo per mezzo della conoscenza, - proprio come vi credeva una volta Kant, l'ultimo grande filosofo dell'Illuminismo, o come vi credette Pestalozzi, il quale volle combattere la povertà con la conoscenza.
Karl Popper, Tutta la vita è risolvere problemi, 1994

Nel vero pensare, il buon senso non si distingue dall'allucinazione, e questa è la sola forma di illuminismo che possiamo accettare.
Mario Andrea Rigoni, Variazioni sull'impossibile, 1993

L'empirismo inglese, l'illuminismo francese, il pragmatismo americano, il pressapochismo italiano.
Dino Risi, Vorrei una ragazza, 2001 

A volte, com'è stato per l’Illuminismo, anche quelle filosofiche sono correnti in grado di dare la scossa.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

Ben vengano le tenebre! L'illuminismo e il sol dell'avvenir finivano coll'accecarci.
Italo Tavolato, Zibaldone, su Lacerba, 1915

La «luce» cristiana è più illuminante dei «lumi» dell'illuminismo: anche il mio elettricista è d'accordo.
Giuseppe Valente, Aforismi senza "ismi", 2011

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Ragione - Scienza e ReligioneRomanticismo artistico e letterarioOscurantismo

Nessun commento: