Inappagato - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sul sentirsi inappagati e sul non riuscire ad appagare i propri desideri. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sull'insoddisfazione, la scontentezza, il malcontento e l'appagamento. [I link sono in fondo alla pagina].
L'uomo è infelice, perché incontentabile, ed è incontentabile, perché
la realtà delle cose non può appagarlo. (Giuseppe Chiarini)
Inappagato
© Aforismario

Solo l'amore inappagato è davvero romantico.
Javier Bardem, in Vicky Cristina Barcelona, 2008 

Un'esigenza psico-morale inappagata provoca un danno permanente all'individuo. L'uomo ha bisogno di essere veduto, ascoltato, fatto oggetto di tenerezza. L'amore avverte e riconosce queste necessità. Oggigiorno ciascuno di noi è troppo indaffarato per indugiare ad ascoltare i suoi interlocutori, per far mente locale e porger l'orecchio alle istanze altrui, quand'anche si tratti dei suoi familiari. È quella che io definisco la «sindrome dell'uomo invisibile».
Leo Buscaglia, Amore, 1972

L’amore non è soltanto un’esperienza di vita, è anche un’esperienza mistica. Nell'amore cortese, la pena d’amore, l’impossibilità dell’appagamento, era considerata l’essenza della vita.
Joseph Campbell, Riflessioni sull'arte di vivere, 1998

L'uomo è infelice, perché incontentabile, ed è incontentabile, perché la realtà delle cose non può appagarlo.
Giuseppe Chiarini, Vita di Giacomo Leopardi, 1905 (attribuito erroneamente a Giacomo Leopardi - vedi Citazioni errate)

Che cos'è la Vita, in ultima istanza, se non un fenomeno di rabbia? Rabbia benedetta, alla quale è importante abbandonarsi. Non appena ci prende, i nostri impulsi inappagati si risvegliano: più sono stati tenuti a freno, più si scatenano.
Emil Cioran, La caduta nel tempo, 1964

Ci si addormenta sempre con una contentezza che non si può descrivere, si scivola nel sonno e si è felici di sprofondarvisi. Se ci si risveglia malvolentieri, è perché non si abbandona senza pena l'incoscienza, vero e unico paradiso. Quanto dire che l'uomo non è appagato se non quando cessa di essere uomo.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

C'è in me una nostalgia di qualcosa che non esiste nella vita e nemmeno nella morte, un desiderio che su questa terra niente appaga, fuorché, in certi momenti, la musica, quando evoca le lacerazioni di un altro mondo.
Emil Cioran, Quaderni, 1957/72 (postumo 1997)

L’inappagabilità è madre di malinconia e figlia di bramosia.
Carlo Dante, Minime pervenute, 2010

L'etiologia comune che determina lo scoppio di una psiconevrosi o di una psicosi rimane sempre la frustrazione, il mancato appagamento di uno di quegli invincibili desideri infantili che nella nostra organizzazione, filogeneticamente determinata, hanno radici così profonde.
Sigmund Freud, Nevrosi e psicosi, 1923

I sintomi delle nevrosi sono essenzialmente soddisfacimenti sostitutivi di desideri sessuali inappagati.
Sigmund Freud, Il disagio della civiltà, 1929

Non c'è desiderio ardente che rimanga inappagato.
Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

La Felicità non desidera l’appagamento, poiché la felicità non è che un’aspirazione che l’unione abbraccia; l’appagamento è un passatempo nelle mani dell’oblio. L’anima immortale non è mai paga, poiché tende sempre alla perfezione; e la perfezione è l’infinito.
Kahlil Gibran, Una lacrima e un sorriso, 1914

Chi passa la vita a inseguire passioni per provare emozioni fa una cosa molto vitale, ma insufficiente ed è per questo che rischia di rimanere sempre inappagato. Per trarre dai sensi tutto ciò che possono darti, occorre lavorare sullo strato più profondo e nascosto. Imparare a cercare le risposte all'interno e non all'infuori di te.
Massimo Gramellini, Cuori allo specchio, 2008

Penso che il vero consumismo presuppone solo l'acquisto: è nell'acquisto che si svolge tutta la lotta, la seduzione tra venditore e acquirente. Del dopo, del consumo vero e proprio, al consumismo come mostro della modernità non può interessare nulla. Il desiderio, dopo il suo appagamento, semplicemente muore. Il consumo non esiste, non c'è, non appare, il mostro fornisce e abbisogna solo di desideri inappagati... 
Franz Krauspenhaar, Guida letteraria alla sopravvivenza in tempi di crisi, 2009

La nostalgia è la sofferenza provocata dal desiderio inappagato di ritornare.
Milan Kundera, L'ignoranza, 2001

L'uomo è così miserabile che, dedicando tutte le sue forze all'appagamento delle sue passioni, geme incessantemente sotto la loro tirannia; non può sopportare né la loro violenza, né quella necessaria per affrancarlo dal loro giogo; prova disgusto non solo per i suoi vizi, ma anche per i loro rimedi, e non riesce ad adattarsi né ai dispiaceri delle sue malattie, né alle fatiche della guarigione.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Nessuno stato è felice. Non meno i sudditi che i principi, non meno i poveri che i ricchi, non meno i deboli che i potenti, se fossero felici, sarebbero contentissimi della loro sorte, e non avrebbero invidia all'altrui: perocché gli uomini non sono più incontentabili, che sia qualunque altro genere: ma non si possono appagare se non della felicità. Ora, essendo sempre infelici, che meraviglia è che non siano mai contenti?
Giacomo Leopardi, Detti memorabili di Filippo Ottonieri, Operette morali, 1827/34

Creatura quanto mai strana è l'uomo: insaziabile, sempre inappagato, irrequieto, mai in pace con Dio o con se stesso, di giorno tende senza posa a inutili mete, di notte si abbandona a un'orgia di desideri proibiti e malvagi.
Jack London, Il vagabondo delle stelle, 1915

Il desiderio inappagato è come una creatura viva, vibrante, tesa nell'aspettativa. Una volta soddisfatto si dilegua come non fosse mai esistita, svanisce nel nulla.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Si desidera che ci diventi piuttosto nemico l'amico di cui non si possono appagare le speranze.
Friedrich Nietzsche, Aurora, 1881

Chi per timore di miseria si priva della libertà, più preziosa dell’oro, per ingordigia, perché del poco non si appaga, si porterà un padrone sulle spalle.
Quinto Orazio Flacco (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L’esistenza è sempre disponibile, il desiderio è difficile da appagare. L’esistenza è qui-e-ora: è sufficiente che tu apra gli occhi. Non riuscirai mai ad appagare i tuoi desideri, anche se tenterai di farlo vita dopo vita, perché tale è la natura del desiderio: non trova mai appagamento.
Osho, Discorsi, 1953/90

«Morire appagato e curioso» - annota tra i suoi appunti uno scrittore. [1] Quale fine meravigliosa! Ma è proprio ciò che, paralizzato da una rivelazione insieme torturante e vana, non posso nemmeno sognare per me.
Mario Andrea Rigoni, Variazioni sull'impossibile, 1993

Con le donne aveva la fama di spietato. Non le appagava mai.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

La filosofia non appaga e, non paga, a malapena ci conforta.
Guido Rojetti, ibidem

Sono troppo poco soddisfatto di me per aspirare a un avvenire che mi appaghi.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1939

La pena, causata dal desiderio non appagato, è insignificante in confronto con quella del rimorso: la prima si trova davanti l'avvenire sempre aperto e imprevedibile; la seconda, il passato, irrevocabilmente chiuso.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Nulla si è ottenuto, tutto è sprecato, quando il nostro desiderio è appagato senza gioia. Meglio essere ciò che distruggiamo, che inseguire con la distruzione una dubbiosa gioia. 
William Shakespeare, Macbeth, ca. 1606

L’amore non ricambiato è inappagato, ma non sprecato, perché fa provare emozioni intense e profonde.
Mario Vassalle, Polvere di stelle, 2015

Quando i piaceri ci hanno esauriti, noi crediamo di aver esauriti i piaceri; e diciamo allora che nulla può appagare il cuore dell'uomo.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Non si appaga l'avarizia con le ricchezze, né l'intemperanza con la voluttà, né la pigrizia con l'ozio, né l'ambizione coi buoni successi; ma se la virtù stessa e la gloria non ci possono render felici, quella che noi chiamiamo felicità, è cosa degna del nostro rimpianto?
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Note
  1. Lo scrittore cui si riferisce Mario Andrea Rigoni è Roberto Bazlen.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Insoddisfazione - Scontento - Malcontento - Appagamento

Nessun commento: