Marmellata - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sulla marmellata, conserva alimentare che si ottiene facendo cuocere e raffreddare la polpa, macinata o passata al setaccio e zuccherata, di frutti vari. Nel linguaggio comune, il termine "marmellata" è considerato sinonimo di confettura, che è una conserva di frutta ottenuta tagliando in pezzi i frutti, privati del nòcciolo e dei semi, e cuocendoli con sciroppo.
Una direttiva europea del 1979 ha stabilito la differenza tra marmellata e confettura: la marmellata è un prodotto composto di zucchero e agrumi (come arancia, mandarino, limone, cedro, bergamotto o pompelmo), in cui la percentuale di frutta è almeno del 20%. La confettura, invece, è il prodotto contenente zucchero e polpa (o purea) di tutti gli altri tipi di frutta. La percentuale di frutta contenuta in una confettura non può essere inferiore al 35% e sale al 45% nel caso della “confettura extra“.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla colazione, la Nutella, la frutta e i dolciumi. [I link sono in fondo alla pagina].
La felicità è una fetta di vita spalmata di marmellata. (Al Bernstein)
Marmellata
© Aforismario

La sua famiglia è così povera che in casa non c'è neppure un tozzo di pane [...], è costretto a spalmare la marmellata sul giornale.
Woody Allen, in Stardust Memories, 1980

La felicità è una fetta di vita spalmata di marmellata.
Al Bernstein [1]

Anche un pollo arrosto accompagnato da un marmellata scura può sembrare strabiliante, se a cuocerlo è la persona che si ama.
Alessandro Borghese, L'abito non fa il cuoco, 2009

Gli zuccheri sono dei conservanti proprio perché hanno una forte affinità con l’acqua: la attraggono a sé e quindi la tolgono ai microrganismi come muffe o batteri che ne avrebbero bisogno per vivere e riprodursi. Questo è il principio che sta alla base della preparazione di confetture e marmellate: il metodo tradizionale di conservare la frutta anche per mesi dopo che è stata raccolta.
Dario Bressanini, La scienza della pasticceria, 2014

Lo zucchero aggiunto alla frutta e ai fiori, forma le confetture, le marmellate, le conserve, le composte e i canditi; questo metodo di conservazione ci permette di godere del loro profumo molto oltre la stagione fissata dalla natura.
Anthelme Brillat-Savarin, Fisiologia del gusto, 1825

La fantasia è come la marmellata, bisogna che sia spalmata su una solida fetta di pane
Italo Calvino, in Alberto Sinigaglia, Vent'anni al Duemila, 1982

Gustare i sentimenti è tanto salutare quanto gustare la marmellata.
Gilbert Keith Chesterton [1]

Siamo frutto del caso. Quindi facciamoci almeno una buona marmellata.
Carlo Congia [1]

L'ingegno dovrebbe subire un trattamento glorioso come il caviale; non spalmarlo mai come una marmellata.
Noel Coward [1]

Ora vivo da solo in questa casa buia e desolata / il tempo che davo all'amore lo tengo solo per me / ogni volta in cui ti penso mangio chili di marmellata / quella che mi nascondevi tu / l'ho trovata.
Cesare Cremonini, Marmellata, 2005

La felicità non si racconta. È come una torta di mele che si mangia fino all'ultima briciola rimasta sul tavolo prima di leccare la marmellata dorata rimasta sulle dita.
Franz-Olivier Giesbert [1]

La vita non è sistematica. Non importa quanto proviamo a renderla tale, nel bel mezzo della vita si muore, si perde una gamba, ci si innamora, facciamo cadere un barattolo di marmellata di mele.
Natalie Goldberg [1]

La marmellata al mattino ha lo stesso effetto sulle papille gustative che una doccia fredda ha sul corpo.
Jeanine Larmoth [1]

Anche coi sogni si possono fare marmellate. Basta aggiungere frutta e zucchero.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Mi chiedesti della marmellata di arancio e non riuscii a trovartela. Percorsi tutta la città, di negozio in negozio, di rifiuto in rifiuto, di sorriso in ironia, i bottegai scrollavano il capo come chiedessi qualcosa di assurdo, un pezzo di Marte. Forse mai come in quelle ore odiai i tedeschi e sentii l'orrore della guerra. Disperazione e fraterno egoismo mi tolsero in quelle ore l'intelletto, ero un uomo cieco e scatenato che cercava un barattolo di marmellata d'arancio con l'impeto di un brigante di strada, con la voce querula di un accattone, inutilmente... inutilmente. 
Marcello Mastroianni, Cronaca familiare, 1962

Mio Signore, ho amato la marmellata di fragole / e l’oscura dolcezza del corpo di donna. / Anche la vodka ghiacciata, le aringhe in olio d’oliva, / i profumi, di cinnamomo, di garofano. / Così che genere di profeta sono? Perché dovrebbe lo spirito / avere visitato un uomo simile?
Czesław Miłosz, Confessione, Poesie, XX sec.

Nei giorni di fine estate andavamo a staccare le prugne selvatiche che crescevano sulle dune, con cui mia madre avrebbe preparato una confettura deliziosa dal brillante color rubino. Per tutto l’inverno, mangiare quella marmellata significava ricordare l’estate: un velo di agosto spalmato sul pane.
Michael Pollan, Il dilemma dell’onnivoro, 2006

La cultura è come la marmellata: meno se ne ha e più la si spalma.
Françoise Sagan [1]

Nelle marmellate, lo zucchero bianco costituisce il 45-55% della massa, ma viene sostituito anche parzialmente con glucosio liquido, elaborato in recipienti a pressione, ramati, con il sussidio di acido cloridrico o acido solforico diluito. Dopo la neutralizzazione, la filtrazione, la concentrazione e la conservazione si ottiene questo glucosio liquido, che è un prodotto artificiale “insudiciante”. La marmellata, anch'essa cotta in recipienti di rame, arriva al suo giusto punto di concentrazione a 100-120 gradi di calore. Naturalmente vengono poi aggiunte tutte le possibili sostanze chimiche per la sua conservazione. Il prodotto finale non ha più niente a che fare con la frutta che rappresenta il suo elemento base e, nel migliore dei casi, consiste di buccia e polpa cotte sino alla loro devitalizzazione. Nelle marmellate, quindi, tutto è artificiale
Günther Schwab, La cucina del Diavolo, 1990

Chi ha rubato la marmellata? Chi sarà? / ed un uovo di cioccolata? Chi sarà? / e chi ha rotto la vetrata
con un colpo di pallon? / Chi ha scaldato la cassata con il fon? / Io non c'ero, non son stato, / non son mai venuto qui / a quell'ora faccio sempre la pipì!
Lino Toffolo, Johnny bassotto, 1976

Lei era entrata in quella parte del cuore dove ci sono le cose più buone, quella simile a una credenza dei dolci dove c’è la Nutella, i biscotti, le merendine, la marmellata; quell'angolo di cuore dove quando uno ci entra, succeda quel che succeda, da lì non uscirà mai.
Fabio Volo, Esco a fare due passi, 2001

Quelle notti in cui è giorno all'improvviso e si rimane stupiti. E senti che hai fame, fame di tutto: pane, burro, marmellata, soprattutto fame di Vita.
Fabio Volo, La strada verso casa, 2013

Mi comprerò un bel pezzo di carne, la cuocerò per cena e poi, prima ancora che abbia finito di cuocere, alzerò bandiera bianca e cenerò con quel che ho sempre desiderato sin dall'inizio: pane e marmellata. . . Perché ciò che realmente voglio è solo e sempre zucchero.
Andy Warhol, su New York Magazine, 1975
Una fetta di pane cade sempre dal lato con la marmellata. (Legge di Murphy)
Sai, stavo pensando, tutti preparano panini con burro di noccioline e marmellata, ma di solito la marmellata fuoriesce da tutti i lati, e le mani diventano un gran casino, ma la tua marmellata resta al suo posto, nel centro. Io non so come ci riesci. Immagino che sia un dono di natura. L'ho sempre pensato, ma non te l'ho mai detto. Però è bene che tu sappia cosa sento, non credo che sia giusto frenare i propri sentimenti. 
Homer Simpson, in Matt Groening, I Simpson, 1989/...

– Anche se un uomo prende del pane per sfamare la propria famiglia, questo è rubare?
– Be', lo è se ci si spalma sopra qualcosa. Marmellata per esempio. 
Lisa e Reverendo Lovejoy, in Matt Groening, I Simpson, 1989/...

«È una marmellata ottima», disse la regina.
«Tanto oggi non ne voglio.»
«Anche se tu ne avessi voluta, non avresti potuto averne», ribatté la regina. «La regola è marmellata domani e marmellata ieri, ma non marmellata oggi.
«Ma prima o poi ci potrà essere marmellata oggi!», obiettò Alice.
«No.» replicò la Regina. «La marmellata c'è negli altri giorni; e oggi non è un altro giorno, come dovresti sapere.»
«Non vi capisco» disse Alice. «È spaventosamente confuso.»
Lewis Carroll, Attraverso lo specchio, 1871

Una fetta di pane cade sempre dal lato con la marmellata. 
Legge di Murphy

Dal droghiere: "Un vasetto di marmellata". "Arrigoni?". "No, a tinta unita!".
Anonimo

L'intelligenza è come la marmellata: chi meno ne ha più la spalma.
Anonimo

Le etichette sono state fatte per quelli che non sanno riconoscere il gusto della marmellata.
Anonimo

Nascono tra i rovi, vengono raccolte e alla fine diventano marmellata. Una bella storia da more.
Anonimo

Possiamo per un attimo apprezzare la bontà della marmellata? E la bellezza dei barattoli di marmellata? E la parola stessa: marmellata?
Anonimo

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Colazione - Nutella - Frutta - Dolciumi

Nessun commento: