Svalutare - Aforismi, frasi e citazioni sulla Svalutazione

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sullo svalutare gli altri o sé stessi e sulla svalutazione di cose o fatti. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul valutare, il sottovalutare, il sopravvalutare e l'autovalutazione. [I link sono in fondo alla pagina].
Non possiamo calpestare l'umanità degli altri senza svalutare la nostra.
(Chinua Achebe)
Svalutare
© Aforismario

Non possiamo calpestare l'umanità degli altri senza svalutare la nostra. 
[We cannot trample upon the humanity of others without devaluing our own].
Chinua Achebe, The Education of a British-Protected Child, 2009

L'egoismo dei nevrotici, la loro invidia e cupidigia, spesso solo inconsce, la loro tendenza a svalutare persone e pensieri, tutto origina nel loro sentimento di insicurezza ed è progettato per salvaguardare questa tendenza, per guidarla e stimolarla, per giustificarsi.
Alfred Adler, Il carattere dei nevrotici, 1912

Chi ti ha amato davvero, non ti svaluterà
Shannon L. Alder [1]

La timidezza è un meccanismo di difesa contro il pericolo di venir respinti nell'incontro, di venir svalutati dal rifiuto.
Francesco Alberoni, Il primo amore, 1997

L'invidia è il sentimento che noi proviamo quando qualcuno, che noi consideriamo del nostro stesso valore ci sorpassa, ottiene l'ammirazione altrui. Allora abbiamo l'impressione di una profonda ingiustizia nel mondo. Cerchiamo di convincerci che non lo merita, facciamo di tutto per trascinarlo al nostro stesso livello, di svalutarlo. 
Francesco Alberoni, Ti amo, 2012

In termini psicologici potremmo dire che l'invidia è un tentativo un po' maldestro di recuperare la fiducia e la stima in sé stessi, impedendo la caduta del proprio valore attraverso la svalutazione dell'altro.
Francesco Alberoni (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Talvolta, nel confronto con qualche tuo coetaneo, avrai apprezzato le sue doti mentali e svalutato le tue pensando, magari, che la differenza sia fatale, stabile, non modificabile. Ebbene, ricordati che se il colore dei tuoi occhi è una caratteristica stabilita per sempre, non così la tua mente, che tu e le esperienze che condurrai potrete modificare fino a colmare ogni differenza e realizzare i tuoi desideri.
Vittorino Andreoli, Lettera a un adolescente, 2004

L'economia dei consumi e il consumismo sono mantenuti in vita in quanto i bisogni di ieri sono sminuiti e svalutati, e i loro oggetti ridicolizzati e sfigurati come ormai obsoleti.
Zygmunt Bauman, Consumo, dunque sono, 2007

La società dei consumi svaluta la durevolezza; ai suoi occhi "vecchio" significa "sorpassato", non più utilizzabile e destinato alla spazzatura.
Zygmunt Bauman, Consumo, dunque sono, 2007

Tu sei unico. Smetti di continuare a svalutarti cercando di essere la copia di qualcun altro.
Susie Clevenge [1]

Per ogni cosa realizzata, c'è un critico che ne svaluta il valore.
Wes Fesler [1]

Non possiamo conoscere noi stessi se non confrontandoci con gli altri, per cui al fondo di ogni valutazione di noi, c'è sempre qualcuno con cui ci siamo confrontati. La dinamica di una società è l'effetto di questa spinta comparativa. E chi dalla comparazione si sente diminuito ricorre all'invidia per proteggere il proprio valore attraverso la svalutazione degli altri.
Umberto Galimberti, I vizi capitali e i nuovi vizi, 2003

Enfatizzando sentimenti e ideali; la retorica finisce con lo svalutarli.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Un "cervello intelligente" messo sul mercato in modo adeguato è una forma di capitale molto migliore di quella che serve per mandare avanti qualsiasi attività commerciale, dato che la "mente" non si svaluta e non è soggetta a crisi temporanee, né può essere rubata o spesa. Inoltre, il denaro essenziale da investire nella commercializzazione di una merce è improduttivo come una duna di sabbia se non lo si unisce a un'"intelligente progettazione".
Napoleon Hill, Pensa e arricchisci te stesso, 1938

La parola si svaluta in modo strano. Di solito bisogna togliere dalla circolazione quelle grandi.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

In un'atmosfera equivoca nella quale chi deve aver cento chiede mille, - e chi sa di non poter negare cento offre tuttavia dieci, - se tu ti presenti con la richiesta nuda e cruda, scarnita fino all'osso, dove vuoi più che addenti l'attività svalutatrice del prossimo?
Mattia Limoncelli, Un mondo in frantumi, 1936

Perché gli uomini guardano con meraviglia e rispetto le stelle, la luna, l'immensità del mare, la bellezza di un fiore o di un tramonto, e allo stesso tempo svalutano sé stessi? Non è stato forse il Creatore a fare l'uomo e non è l'uomo stesso la creatura più perfetta?
Maxwell Maltz, Psicocibernetica, 1960

Con la messa in valore del mondo delle cose cresce in rapporto diretto la svalutazione del mondo degli uomini. Il lavoro non produce soltanto merci; esso produce se stesso e il lavoratore come una merce. 
Karl Marx, Manoscritti economico-filosofici del 1844 (Postumo, 1932)

Non vantarti e non svalutarti.
Giulio Mazzarino, Breviario dei politici, 1684 (postumo)

Crudeli svalutazioni aiutano a definirci.
Fausto Melotti, Linee, 1975/78

L’invidioso cerca di svalutare l’altro agli occhi del maggior numero possibile di persone, soprattutto di quelle che contano. Appena conoscono qualcuno gli trovano da subito dei difetti.
Cristiana Milla, su Qui Psicologia, 2018

Solitamente gli invidiosi entrano in azione quando il personaggio da svalutare non è presente, mettendo in moto le “chiacchiere da cortile”, partendo talvolta da una semplice battuta o un gesto. Naturalmente una volta avviato il pettegolezzo, c’è sempre qualcuno che si associa, che vuole aggiungere la sua critica, producendo una reazione a catena fin a che la persona in oggetto non viene fatta letteralmente “a pezzi”, derisa, svalutata.
Cristiana Milla, su Qui Psicologia, 2018

L’invidioso, per opporsi all'ingiustizia universale attacca e svaluta chi è più fortunato, chi è più felice, chi è più forte, chi è più dotato. Nel nome della giustizia si tramuta in un demolitore di tutto ciò che emerge dalle infinite differenze individuali e dalle infinite circostanze della vita.
Cristiana Milla, su Qui Psicologia, 2018

Quando sei un individuo mediocre, quando non sai fare nulla nella vita, quando non possiedi quel senso di umiltà che ti conduce a renderti conto che non sei nessuno, che la tua esistenza è totalmente inutile, l’unica cosa che ti rimane da fare è metterti a criticare i talenti, le vocazioni, le abilità delle persone brillanti, virtuose, intraprendenti, più intelligenti di te!... Brevemente, dedichi tutta la tua vita a sminuire e a svalutare invidiosamente l’intelligenza e la genialità altrui delle quali non sei dotato.
Massimo Roberto Modenese (Aforismi inediti su Aforismario)

L'adesione identificativa a un modello romantico, ideale, porta a vivere il rapporto reale, quello col compagno abituale, come una relazione di serie B e lo rende difficile. I romantici vivono insomma in attesa di ciò che non accadrà mai e svalutano ciò che hanno.
Raffaele Morelli, Il sesso è amore, 2008

Che cosa significa nichilismo? Significa che i valori supremi si svalutano. Manca lo scopo. Manca la risposta al: perché?
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

Come in pubblicità si possono esaltare le caratteristiche negative di un prodotto per aumentarne il desiderio, così in politica si possono svalutare quelle positive dell’avversario per apprezzare le proprie.
Giacomo Papi, su Il Post, 2017

"Linguaggio da lupi" è l'espressione coniata da Marshall B. Rosenberg [...], per definire quella forma distruttiva di comunicazione nella quale ognuno svaluta l'altro. Gli muove accuse e gli attribuisce basse motivazioni. 
Birgit Schönberger, su Psicologia contemporanea, 2011

L’automotivazione è influenzabile dagli atteggiamenti delle persone intorno. E basta poco per demotivare qualcuno. Non c’è bisogno di mettere in atto comportamenti eclatanti di svalutazione, di critica, di rifiuto. Non c’è neppure bisogno di parlare. Basta dimostrare con il proprio atteggiamento che non si ha fiducia nelle capacità dell’altro. Basta cioè farlo sentire Incapace.
Pietro Trabucchi, Perseverare è umano, 2012

Il bisogno continuo di svalutare gli altri, indica solo un'enorme insicurezza interiore.
Silvia Ragni, su Twitter, 2012

Sopravvalutare eccessivamente gli altri,il modo migliore per svalutare se stessi.
Alex, su Twitter, 2015

Il mondo si divide sostanzialmente in due categorie: quelli che valgono e quelli che, non valendo niente, cercano di svalutare gli altri.
Marisa, su Twitter, 2016

Chi vale poco ha bisogno di svalutare gli altri per sentirsi di valere qualcosa.
Anonimo

È sempre meglio sopravvalutarsi, che a svalutarci ci pensano gli altri.
Anonimo

Sminuire, svalutare o offendere gli altri non ti rende migliore, però ti qualifica come perdente.
Anonimo

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Valutare - Sottovalutare - Sopravvalutare - Autovalutazione 

Nessun commento: