Limbo - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sul limbo (dal latino limbus, "orlo", "bordo"), luogo in cui, nella concezione teologica cattolica, si credeva si trovassero dopo la vita i morti col debito del solo peccato originale, come si è ritenuto, per esempio, avvenisse ai bambini morti senza il battesimo.
Come sottolinea il teologo e predicatore Raniero Cantalamessa: "Dimentichiamo l'idea del limbo, come il mondo dell'irrealizzato per sempre, senza gioia e senza pena, dove finirebbero i bambini non battezzati, insieme con i giusti morti prima di Cristo. Questa dottrina, che pure è stata comune per secoli, e che Dante ha accolto nella Divina Commedia, non è stata mai ufficializzata e definita dalla Chiesa. Era una ipotesi teologica provvisoria, in attesa di una soluzione più soddisfacente e, come tale, superabile grazie a una migliore comprensione della parola di Dio. Il bambino non nato e non battezzato si salva e va a unirsi subito alla schiera dei beati in paradiso. La sua sorte non è diversa da quella dei Santi Innocenti che festeggiamo subito dopo Natale. Il motivo di ciò è che Dio è amore e «vuole che tutti siano salvi», e Cristo è morto anche per loro! [...] Non dobbiamo dunque preoccuparci per quelli che, senza loro colpa, muoiono senza battesimo, pur facendo quanto sta in noi perché ciò non avvenga". [Gettate le reti, Piemme, 2001].
Nell'uso comune, e in alcune delle seguenti citazioni, il termine "limbo" indica uno stato d’inquietudine e di incertezza, in una condizione non ben definita, proprio come un’anima nel limbo,
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul Purgatorio, l'incertezza, l'inquietudine e sul rimanere in sospeso. [I link sono in fondo alla pagina].
I buoni rideranno e i cattivi piangeranno, quelli del purgatorio un po' ridono
e un po' piangono. I bambini del Limbo diventeranno farfalle.
Io speriamo che me la cavo. (Marcello D'Orta)
Limbo
© Aforismario

Or vo’ che sappi, innanzi che più andi, / ch’ei non peccaro; e s’elli hanno mercedi, / non basta, perché non ebber battesmo, / ch’è porta de la fede che tu credi; / e s’e’ furon dinanzi al cristianesmo, / non adorar debitamente a Dio: / e di questi cotai son io medesmo. / Per tai difetti, non per altro rio, / semo perduti, e sol di tanto offesi / che sanza speme vivemo in disio.
Dante Alighieri, Inferno, Divina Commedia, 1304/21 [1]

Paradiso, inferno, purgatorio, limbo: quattro cassonetti per la raccolta differenziata delle anime.
Enzo Bianco (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Come sono noiosi i giovani, anzi, i più-giovani-di-noi: non sembrano mai immaginare che invecchieranno, che passeranno per stadi successivi fino a raggiungerci nel nostro limbo.
Irene Brin, Dizionario del successo, dell'insuccesso e dei luoghi comuni, 1986

I buoni rideranno e i cattivi piangeranno, quelli del purgatorio un po' ridono e un po' piangono. I bambini del Limbo diventeranno farfalle. Io speriamo che me la cavo.
Marcello D'Orta, Io speriamo che me la cavo, 1990

Che Dio faccia un'eccezione per Socrate. Lo faccia uscire dal Limbo e se lo faccia sedere accanto.
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005

Io credo nel paradiso, credo anche nell'inferno. Non ho mai visto nessuno dei due ma credo che esistano. Devono esistere. Perché senza il paradiso e senza l'inferno non ci resta altro che il limbo.
Danny Duquette, in Grey's Anatomy, 2005/...

Paradiso. Inferno. Limbo. Nessuno sa dove andremo. Qualcosa ci aspetta quando ci arriveremo. Ma una cosa possiamo dirla con sicurezza, con assoluta sicurezza: ci sono dei momenti che ci portano in un altro luogo. Momenti di paradiso in terra e forse per ora è tutto quello che dobbiamo sapere.
Danny Duquette, in Grey's Anatomy, 2005/...

I santi vanno in paradiso, l'inferno è per gli assassini: il limbo è per gli sfigati, la versione edulcorata per bambini... oppure... il limbo è per quei tizi che sono semplicemente strani. I mostri e i derelitti che Dio si trova tra le mani. Delle volte anche uno come lui non sa scegliere, e per non pigliar farfalle
Garth Ennis, All Star Sezione Otto, 2015/16

Il limbo è la "condizione di coloro che restano nell'imperfetto, nell'incompiuto, nell'inquietudine": esseri indefiniti, non misurati dal tempo e neppure dall'eternità. Quindi la condizione di noi tutti, che dopo aver vissuto una vita non riusciamo davvero a identificarci con essa.
Umberto Galimberti, Cristianesimo, 2012

Abbiamo abbandonato il limbo, che Dante descriveva come quel luogo dove "senza speme si vive in desio", e con il limbo abbiamo perso anche la forza del desiderio, e con essa l'attrattiva del possibile, anzi dell'infinità dei possibili che non si sono realizzati, e che pure tornano alla memoria se appena questa non si incarica di essere il sepolcro dell'oblio. E ora, senza più un altro mondo in cui proiettare quella che è poi la nostra condizione, scivoliamo sulla china del tempo senza appigli a cui aggrapparci.
Umberto Galimberti, Cristianesimo, 2012

Il limbo è una sala d'attesa per viaggiatori senza biglietto.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

La vita senza dubbi sarebbe un inferno o un limbo. La sua condizione ideale è il purgatorio.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Hanno abolito il limbo. I vescovi, che hanno tutto il diritto di parlare – però parlano anche quando dormono ormai -, hanno deciso che chiudono il limbo perché non conveniva tenerlo aperto, non faceva reddito e poi adesso dovevano pagare l’ICI...
Luciana Littizzetto, Chelittichefazio, 2007

Che inferno! anima sciocca, | Va su nel limbo fra gli altri bambini.
Niccolò Machiavelli, Epigrammi, XVI sec.

Arrivati a questo punto / dicesti / o si va oltre / o non ci si vede mai più / Non capivi che il bello era proprio quel punto / era rimanere / nel limbo delle cose sospese / nella tensione di un permanente principio / nel nascondiglio di una vita nell'altra.
Michele Mari, Poesie, XXI sec.

Mi vedo attorno uomini che si dibattono furiosamente tra opposte passioni, e calano a picco sussultando come dannati. Avrei voglia di pensare: «Beata la mia incoscienza, la mia cinica prudenza»... se non fossero un limbo più grave dell’inferno di quegli altri.
Paolo Milano, Note in margine a una vita assente, 1947/55 (postumo 1991)

Una vita di dubbi è un inferno. Una vita senza dubbi è un limbo.
Sandro Montalto, L'eclissi della Chimera, 2005

Il futuro non sarà un atroce limbo, ma una bolgia.
Pier Paolo Pasolini, intervista di Ferdinando Camon, XX sec.

Il limbo - questo piccolo inferno più dolce.
Jean-Bertrand Pontalis, L'enfant des limbes, 1998

Per andare in Paradiso digiti 2. Per il Purgatorio digiti 5. Per l'Inferno digiti 7. Per il Limbo resti in attesa.
Virginia Raffaele, a Un due tre stella, su La7, 2012

Si lasci pure cadere il concetto di "limbo" se è necessario (del resto, gli stessi teologi che lo sostenevano affermavano al contempo che i genitori potevano evitarlo al figlio con il desiderio del suo battesimo e la preghiera); ma non si lasci cadere la preoccupazione che lo sosteneva. Il battesimo non è mai stato, non è, né mai sarà cosa accessoria per la fede.
Joseph Ratzinger, in Vittorio Messori, Rapporto sulla fede, 1984

In verità ho già visto due papi, terrorismo, popoli drogati di mediocrità | non va, quelli della mia età hanno gli ideali | dei condannati nel Limbo.
Rayden (pseudonimo di Marco Richetto), C.A.L.M.A., 2007

Nuda / legata / bendata. / Galleggio nel buio torbido / dell’incoscienza / invischiata in un turbine / di saliva e sudore. / Freme / la mia pelle insaziabile / con ansia mordo / lenzuola e dolore. / Ingoio un grido d’animale / declina in un gemito / ed in gola muore. / Affogo / in questo limbo d’astrazione / con un piede nel fango / e le dita nel sole.
Saffo, citata in Elisabetta Randazzo, Ladre di desiderio, 2011

Sono bloccato in un limbo. Tra l'inferno e la desolazione. Non riesco ad uscirne. E adesso vorrei solo avere un po' di pace.
Jason Statham, in Revolver, 2005

La difficoltà riguardo all'inferno la ritroviamo identica riguardo al limbo. Perché quei poveri piccoli stanno nel limbo? Che cosa hanno fatto? Com'è possibile che la loro anima, che essi hanno posseduto solo per un giorno, sia colpevole per un atto di golosità vecchia di seimila anni?
Voltaire, Dizionario filosofico, 1764

Essere un'anima del Limbo.»
Modo di dire (essere una persona buona, innocente).

Note
  1. Canto quarto, nel quale mostra del primo cerchio de l’inferno, luogo detto Limbo, e quivi tratta de la pena de’ non battezzati e de’ valenti uomini, li quali moriron innanzi l’avvenimento di Gesù Cristo e non conobbero debitamente Idio; e come Iesù Cristo trasse di questo luogo molte anime.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Purgatorio - Inquietudine - Sospeso

Nessun commento: